Domenica 16 Maggio 2021 | 00:48

NEWS DALLA SEZIONE

Il focus
Comunicare la sostenibilità ambientale evitando di fare «greenwashing»

Comunicare la sostenibilità ambientale evitando di fare «greenwashing»

 
La sentenza
Non può pagare le tasse per «forza maggiore»: annullata cartella esattoriale di 73mila euro

Non può pagare le tasse per «forza maggiore»: annullata cartella esattoriale di 73mila euro

 
Il punto
Innovazione e sviluppo, investire al Sud è un'opportunità di ripresa per l'Italia

Innovazione e sviluppo, investire al Sud è un'opportunità di ripresa per l'Italia

 
Il focus
Verande e pergolati: quando è necessario il permesso di costruire?

Verande e pergolati: quando è necessario il permesso di costruire?

 
L'intervento
Ciclovie, idrogeno e infrastrutture green così prende forma il «modello Puglia»

Ciclovie, idrogeno e infrastrutture green così prende forma il «modello Puglia»

 
Mobilità verde
Dalle bici ai bus, ecco gli obiettivi fissati dal Pnrr

Dalle bici ai bus, ecco gli obiettivi fissati dal Pnrr

 
L'intervista
Maldarizzi:

Maldarizzi: «Il passaggio all’auto elettrica? Oggi è una rivoluzione per ricchi»

 
Il dibattito
«Sull'ergastolo è urgente un intervento legislativo»

«Sull'ergastolo è urgente un intervento legislativo»

 
Il punto
Il COPASIR e la democrazia costituzionale

Il COPASIR e la democrazia costituzionale

 
L'approfondimento
Giovani pugliesi e startup nella nuova puntata di «The Master Class»

Giovani pugliesi e startup nella nuova puntata di «The Master Class»

 
L'analisi
Una proposta operativa per il «debito buono»

Una proposta operativa per il «debito buono»

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, in dubbio Celiento e Cianci per il derby con il Foggia

Bari calcio, in dubbio Celiento e Cianci per il derby con il Foggia

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Veglie, beccato con oltre 2kg di marijuana in auto : «L'ho trovata in un casolare»

Veglie, beccato con oltre 2kg di marijuana in auto : «L'ho trovata in un casolare»

 
BariLotta al virus
È corsa ai vaccini in Puglia: in tilt sistemi online di prenotazione a Bari e Taranto

È corsa ai vaccini in Puglia: in tilt sistemi online di prenotazione a Bari e Taranto. Fimmg denuncia: «Fragili in attesa per disorganizzazione»

 
BatIl percorso
Domani al via la Mezza maratona di Barletta

Domani al via la Mezza maratona di Barletta

 
BrindisiL'operazione
Fasano, nell’aia nascondeva 13 chili di marijuana sottovuoto

Fasano, nell’aia nascondeva 13 chili di marijuana sottovuoto

 
MateraI dati
Covid 19, a Matera ci sono i primi segnali di ripresa per il turismo

Covid 19, a Matera ci sono i primi segnali di ripresa per il turismo

 

i più letti

Il caso

Puglia, elezioni regionali: ancora incerti i nomi di tutti gli eletti, una legge da ripensare

Poca chiarezza invece su chi entra e chi esce. Vista la complessità dei calcoli, il Giudice ha demandato alla Prefettura l’esecuzione delle operazioni utili a definire il nuovo quadro degli eletti

Regionali, affluenza in Puglia ha votato il 51,06%

Torna a far parlare di sé la legge elettorale pugliese, questa volta in merito all’attribuzione del “premio di maggioranza”. Dopo il commissariamento dello scorso agosto ad opera del Governo, per l’introduzione della doppia preferenza, tra le numerose incertezze e le interpretazioni possibili, il tema del correttivo maggioritario ha scatenato un numero indefinito di contenziosi, sui cui il TAR Puglia è stato chiamato a pronunciarsi. Difatti, alle questioni sulla “parità di genere” e sui “voti validi”, sollevate rispettivamente da associazioni femminili (la prima) e dalle liste Senso Civico e Italia in Comune (la seconda), si aggiunge oggi il tema caldo riguardante l’assegnazione del “premio” spettante alla coalizione collegata al Presidente Emiliano.

Il TAR Puglia, non definitivamente pronunciandosi sui ricorsi, ha richiamato un orientamento espresso cinque anni fa su un punto diverso della legge elettorale, concludendo che nell’assegnazione del premio di maggioranza non rileverebbero le liste che non hanno superato il 4%, così sancendo sostanzialmente l’inutilità di più di 250.000 voti di elettori pugliesi che hanno votato quelle liste. La decisione ha suscitato grande fermento politico nello schieramento di centrosinistra, perché alla luce di questa interpretazione i seggi della maggioranza sono passati da 29 a 27, a beneficio del centrodestra che, invece, ha recuperato 2 seggi consiliari.

Diverse liste, dalle grandi escluse (Senso civico, Italia in comune, Puglia solidale e verde) a quelle portatrici di interessi di categoria (animalisti, pensionati, partite IVA) hanno visto di fatto vanificati i loro sforzi per l’elezione del Presidente Emiliano che, in base a quanto statuito dal TAR, ha goduto dell’ausilio di sole tre liste, quelle cioè capaci di superare il 4% dei voti nella regione.

Poca chiarezza invece su chi entra e chi esce. Vista la complessità dei calcoli, il Giudice ha demandato alla Prefettura l’esecuzione delle operazioni utili a definire il nuovo quadro degli eletti. Il tutto è stato rinviato all’8 luglio per la proclamazione. Nel frattempo, però, diversi Consiglieri in carica hanno già preannunciato appello in Consiglio di Stato e quindi l’8 luglio rischia di essere solo il primo tempo di un incontro sportivo che terminerà a Roma, nelle sale di Palazzo Spada. Qualunque sarà l’epilogo della vicenda, rimane un dato divenuto ormai innegabile: il Consiglio Regionale dovrà attivarsi tempestivamente per risolvere – una volta per tutte – i dubbi su una legge elettorale confusa e inadeguata, al fine di evitare futuri contenziosi su temi ormai ricorrenti ad ogni tornata elettorale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie