Domenica 15 Dicembre 2019 | 08:51

NEWS DALLA SEZIONE

capodanno
Lecce, per le notti di fine anno arrivano Nina Zilli e Canzoniere Grecanico Salentino

Lecce, per le notti di fine anno arrivano Nina Zilli e Canzoniere Grecanico Salentino

 
nuove uscite
Acquasumarte: ecco il video di «Vita d'artista», title-track del nuovo album della band di Monopoli

Acquasumarte: ecco il video di «Vita d'artista», title-track del nuovo album della band di Monopoli

 
concerti
Nek, il tour si conclude a gennaio a Lecce e Bari

Nek, il tour si conclude a gennaio a Lecce e Bari

 
l'evento
Il rap sperimentale di Rkomi in concerto al Demodé di Modugno

Il rap sperimentale di Rkomi in concerto al Demodé di Modugno

 
L'intervista
Torna a Bari Notre Dame de Paris, il pugliese Graziano Galatone è tra le colonne del cast

Torna a Bari Notre Dame de Paris, il pugliese Graziano Galatone è tra le colonne del cast

 
nuove uscite
«Solo un ricordo»: l'amore al capolinea cantato dal pugliese Jo Penta

«Solo un ricordo»: l'amore al capolinea cantato dal pugliese Jo Penta

 
nuove uscite
«Sottozero»: la salentina Martina Pianura canta l'insicurezza dei suoi 17 anni

«Sottozero»: la salentina Martina Pianura canta l'insicurezza dei suoi 17 anni

 
nuove uscite
«Cuore Rotto», dal Salento la musica di Ale contro il bullismo

«Cuore Rotto», dal Salento la musica di Ale contro il bullismo

 
musica
«Ophelia», l'esordio della salentina Valentina Marra, con un'«incursione» di Alessandro Quarta

«Ophelia», l'esordio della salentina Valentina Marra, con «incursione» di Alessandro Quarta

 
l'intervista
«Fotografia», dal Salento i Malamore si raccontano

«Fotografia», dal Salento i Malamore si raccontano

 
musica
«A-Cross»: a Lecce Julielle presenta l'EP d'esordio

«A-Cross»: a Lecce Julielle presenta l'EP d'esordio

 

Il Biancorosso

serie c
Bari: senza Di Cesare e Scavone, a Caserta per chiudere l'andata in bellezza

Bari: senza Di Cesare e Scavone, a Caserta per chiudere l'andata in bellezza

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiVia 53mila persone
Bomba day

Brindisi, evacuazione all'alba per bomba-day: città deserta, artificieri Esercito al lavoro

 
GdM.TVAllarme bomba
Bari, borsone sospetto su  panchina davanti alla stazione: traffico bloccato, zona transennata

Bari, borsone sospetto su panchina davanti alla stazione: traffico bloccato, zona transennata

 
Leccenel Leccese
Lizzanello, colpi di pistola contro vetrina parrucchiere: indagano i cc

Lizzanello, colpi di pistola contro vetrina parrucchiere: indagano i cc

 
Tarantosulla SS 106
Taranto, guida ubriaco con 200 stecche di sigarette nel portabagagli: denunciato

Taranto, guida ubriaco con 200 stecche di sigarette nel portabagagli: denunciato

 
Foggianel Foggiano
Manfredonia, barche «in regola», ma senza controlli: arrestati 4 militari Capitaneria

Manfredonia, barche risultavano «in regola»: arrestati 2 militari Capitaneria, 27 indagati

 
Materanel Materano
Base logistica mafia lucana a Bernalda: un altro fermo

Base logistica mafia lucana a Bernalda: un altro fermo

 
Batil caso
Bat, concorso funzionari ex Provincia: c'è l'ombra di una parentopoli

Bat, concorso funzionari ex Provincia: c'è l'ombra di una parentopoli

 
HomeMaltempo in Basilicata
Lauria, vento spazza via tetto di una palestra: ci sono feriti

Lauria, tromba d'aria spazza via tetto del PalaAlberti: 8 feriti, grave 28enne VD/FT

 

i più letti

l'intervista

«Fotografia», dal Salento i Malamore si raccontano

La band nasce dalla naturale evoluzione del progetto cantautorale Osvaldo: quattro ragazzi di Veglie ispirati da una canzone di Enzo Carella

Suonavano insieme già da tempo, grazie al progetto cantautorale Osvaldo, ma ora i salentini Osvaldo Greco, Matteo Spano, Daniele Spano e Giacomo Spedicato hanno deciso di dare una svolta al loro percorso musicale e di presentarsi come vera e propria band, i Malamore. E l'hanno fatto con un ottimo biglietto da visita, l'intenso ed emozionante singolo 'Fotografia', che anticipa l'EP che uscirà nel 2020. Ci siamo fatti raccontare proprio da Osvaldo i motivi di questa svolta e i progetti futuri di questa "nuova" band.

Inevitabile chiederti com'è stato il passaggio da 'Osvaldo' ai 'Malamore'?

«È nato tutto come progetto cantautorale, mi sono trovato a collaborare con persone con cui suonavo da sempre, abbiamo iniziato a condividere non solo la musica, ma anche la vita, siamo sempre insieme, e a un certo punto non ci è sembrato giusto continuare a suonare col mio nome, volevamo essere una vera e propria band. Abbiamo cercato a lungo un nome che ci qualificasse, finché non abbiamo visto per caso il film 'Lo Spietato', con Riccardo Scamarcio, in cui c'è una canzone di Riccardo Sinigallia che si chiama proprio 'Malamore'. Ci è piaciuta molto, abbiamo poi scoperto che si trattava di una cover di Enzo Carella, e abbiamo capito che rispecchiava il nostro stile. Per questo l'abbiamo scelta»

'Fotografia' è il vostro primo singolo come Malamore. Avete notato differenze rispetto a prima?

«No, perché comunque è un brano che abbiamo scritto tempo fa e suonavamo già dal vivo. In fondo noi eravamo già una band, abbiamo cercato un nome che ci desse uno stile, non eravamo solo qualificati, ma l'essenza c'era»

In programma c'è un disco..

«È un EP che uscirà all'inizio del 2020, siamo davvero alle fasi di chiusura. È quasi pronto e contiene tutti i brani che abbiamo suonato live finora, finalmente presentati in maniera ufficiale, anche perché le persone continuano a chiederci come ascoltarli»

Avete tantissimi fan, anche sui social

«Non ce lo aspettavamo: già dall'annuncio del nome sono nate le pagine fan, su Facebook, Instagram e addirittura Twitter. Sono persone che conosciamo bene, vengono a tutti i concerti, ci seguono, ogni giorno cercano di regalarci un pensiero. Ci hanno fatto perfino una torta» (le abbiamo trovate, potete visitarle cliccando ai link per Facebook e Instagram, ndr.)

Disco a parte, che progetti ci sono in cantiere?

«Porteremo l'album in giro in una tournée che partirà a fine gennaio, pubblicheremo le date sui nostri canali social. Poi inizieremo a lavorare sui pezzi nuovi che già ci sono, non vediamo l'ora di rientrare in studio»

Il panorama musicale italiano, e anche salentino, è molto ricco: cosa vi piace?

«Io sono legatissimo al cantautorato italiano, ma abbiamo ascolti molto variegati: a Giacomo piacciono i Doors, a Matteo i Subsonica, a Daniele i Joy Division. Ognuno ci mette del suo»

Chiudiamo proiettandoci nel futuro: dove sperate di portare questo progetto?

«Sicuramente ci vediamo in giro a suonare ovunque. Palchi grandi, piccoli, il sogno è portare la nostra musica nella testa di tutti: a noi basta suonare, perché è quello che ci piace fare»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie