Venerdì 18 Giugno 2021 | 10:54

Il Biancorosso

verso il futuro
Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Taranto, «L'aria non rispetta i limiti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità»

Taranto, «L'aria non rispetta i limiti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità»

 
NewsweekDiritti
Bari si mobilita per la Giornata mondiale del Rifugiato

Bari si mobilita per la Giornata mondiale del Rifugiato

 
LecceFormazione
UniSalento, Ingegneria Civile torna a respirare in cantiere

UniSalento, Ingegneria Civile torna a respirare in cantiere

 
BrindisiIl fatto
Brindisi, Altri 4 indagati per il 13enne costretto a prelevare forti somme dal bancomat

Brindisi, altri 4 indagati per il 13enne costretto a prelevare forti somme dal bancomat

 
Foggiacovid 19
Foggia, vaccini: è stato il giorno dei ragazzi

Foggia, vaccini: è stato il giorno dei ragazzi

 

i più letti

A NOCI C’E’ UNA RARITA’

Se è mozzarella da siero innesto, bontà e il lattosio che scende giù

Metti una mozzarella fatta a regola d’arte, senza fretta. E metti, in conto, che il tempo è un costo ma che la tua pancia ti ringrazierà. Non solo è buonissima, ma è anche digeribile

LA VERA - Dei Maestri Casari D’Onghia

LA VERA - Dei Maestri Casari D’Onghia

Metti una mozzarella fatta a regola d’arte, senza fretta. E metti, in conto, che il tempo è un costo ma che la tua pancia ti ringrazierà. Non solo è buonissima, ma è anche digeribile. Come facciamo a distinguerla dalla mozzarella moderna? Ce lo spiega Francesco D’Onghia, dei Maestri Casari D’Onghia di Noci dove la tradizione è moderna eccellenza. Premessa indispensabile: con il siero innesto i tempi di lavorazione richiedono almeno 3-4 ore in più, diffidate di chi vi dice che fa tutto con questo metodo tradizionale. Con il moderno, invece, in 30 minuti si può passare a filare la pasta. In apparenza, la mozzarella sembra la stessa ma non è così e il gusto ce lo suggerisce.

«Noi facciamo il 10% della lavorazione (mozzarella, treccina, bocconcino, fiordilatte da 500 grammi, scamorza e caciocavallo) di altissima qualità, con siero innesto, nella quale il lattosio scende naturalmente dal 2% allo 0,7% senza alcun additivo – spiega Francesco D’Onghia–e usiamo sololatte da razza bruna di un allevamento nocese selezionato». Quindi siero innesto e latte locale portano a 2 euro al chilo in più: dopo il primo assaggio tornerete a Noci da Maestri Casari D’Onghia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie