Mercoledì 22 Maggio 2019 | 06:32

Il Biancorosso

IL PAGELLONE
Di Cesare e Floriano campionato topPiovanello l'under più in palla

Di Cesare e Floriano campionato top
Piovanello l'under più in palla

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIngenti danni
Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

 
MateraL'incidente
Montescaglioso, contro tra auto e moto: un morto

Montescaglioso, scontro tra auto e moto: muore un 30enne

 
HomeLa decisione
Bari, figlio di 2 donne: giudice dà l'ok alla trascrizione dell'atto di nascita

Bari, figlio di 2 donne, i giudici: «Ok a trascrizione atto di nascita»

 
TarantoI tubi scambiati
Morirono in 8 per scambio tubi in ospedale: reato va in prescrizione

Castellaneta, 8 morti in ospedale: il reato va in prescrizione

 
BrindisiIl comizio
Ostuni, botta e risposta tra Salvini e i contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

Ostuni, botta e risposta tra Salvini e contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

 
PotenzaComando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
HomeLa visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 

i più letti

LETTERE ALLA GAZZETTA

Pd, lo scontro tra Renzi e D’Alema

Massimo D’Alema intende la Sinistra italiana in modo diverso da Matteo Renzi. Il premier si sta allontanando a grandi falcate dalla visione politica e sociale d’un Palmiro Togliatti o d’un Enrico Berlinguer. Senza dubbio D’Alema, ma pure Bersani, Cuperlo e compagni non se la sentono di abbandonare l’impostazione dottrinale degli indiscussi capi storici della Sinistra italiana.
Spostare l’asse dell’ideologia marxista, che col tempo si è adeguata ai mutamenti sociali della nostra società anche nelle varie definizione dei nomi che ha assunto la Sinistra, verso una deriva irriconoscibile rispetto alla falce e martello dei tempi migliori, fa venire i brividi ai più ferventi alfieri d’un comunismo d’altri tempi.
Non sarà facile conciliare il pragmatismo renziano, suscettibile di critiche ma non utopistico, con il pensiero di una dottrina politica, economica e sociale tuttora ancorata all’espressione del passato.

Fabio Sìcari (Bergamo)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400