Sabato 16 Febbraio 2019 | 16:01

NEWS DALLE PROVINCE

MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
LecceControlli Nas e Asl
Lecce, farmaci e dispositivi medici scaduti in ospedale: due denunciati

Lecce, farmaci e dispositivi medici scaduti in ospedale: due denunciati

 
BatDavanti al porto
Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

 
BrindisiAi domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
TarantoIn via Temenide
Taranto, pesta convivente 22enne per gelosia: in cella un 28enne

Taranto, pesta convivente 22enne per gelosia: in cella un 28enne

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 
BariRunning heart
Bari, occhio al traffico e ai divieti: domenica c'è la Corsa del cuore

Bari, occhio al traffico e ai divieti: domenica c'è la corsa del cuore

 
FoggiaSfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 

LETTERE ALLA GAZZETTA

Pd, lo scontro tra Renzi e D’Alema

Massimo D’Alema intende la Sinistra italiana in modo diverso da Matteo Renzi. Il premier si sta allontanando a grandi falcate dalla visione politica e sociale d’un Palmiro Togliatti o d’un Enrico Berlinguer. Senza dubbio D’Alema, ma pure Bersani, Cuperlo e compagni non se la sentono di abbandonare l’impostazione dottrinale degli indiscussi capi storici della Sinistra italiana.
Spostare l’asse dell’ideologia marxista, che col tempo si è adeguata ai mutamenti sociali della nostra società anche nelle varie definizione dei nomi che ha assunto la Sinistra, verso una deriva irriconoscibile rispetto alla falce e martello dei tempi migliori, fa venire i brividi ai più ferventi alfieri d’un comunismo d’altri tempi.
Non sarà facile conciliare il pragmatismo renziano, suscettibile di critiche ma non utopistico, con il pensiero di una dottrina politica, economica e sociale tuttora ancorata all’espressione del passato.

Fabio Sìcari (Bergamo)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400