Mercoledì 23 Settembre 2020 | 02:23

Il Biancorosso

Serie c
Bari calcio, esordio in Coppa Italia senza Di Cesare e De Risio

Bari calcio, esordio in Coppa Italia senza Di Cesare e De Risio

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Bari, scatta la prescrizione per 11 furbetti del cartellino dell'ex Provincia

Bari, scatta la prescrizione per 11 furbetti del cartellino dell'ex Provincia

 
TarantoContagi
Grottaglie, un impiegato della Leonardo è positivo al Covid 19

Grottaglie, un impiegato della Leonardo è positivo al Covid 19

 
BrindisiIn 60 anni
Brindisi, Roma e Milano nella top 100 delle città «più calde» d'Europa

Brindisi, Roma e Milano nella top 100 delle città «più calde» d'Europa

 
PotenzaNel Potentino
A Carbone il nuovo sindaco è «sconosciuto»: eletto con 78 voti un siciliano mai stato in paese

A Carbone il nuovo sindaco è «sconosciuto»: eletto con 78 voti un siciliano mai stato in paese

 
Materal'anniversario
Matera, quel 21 settembre che cambiò la nostra storia

Matera, quel 21 settembre che cambiò la nostra storia

 
FoggiaCovid
S. Giovanni Rotondo, tutto esaurito in Chiesa per la veglia di San Pio

S. Giovanni Rotondo, tutto esaurito in Chiesa per la veglia di San Pio

 
BatLavori pubblici
Bisceglie, manutenzione del Ponte Lama: arrivano 5 milioni

Bisceglie, manutenzione del Ponte Lama: arrivano 5 milioni

 
LecceViaggi della speranza
Gallipoli, migranti pakistani si riparano su isola Sant'Andrea: c'è anche bimbo di 11 anni

Gallipoli, migranti pakistani si riparano su isola Sant'Andrea: c'è anche bimbo di 11 anni

 

i più letti

LETTERE ALLA GAZZETTA

È sempre così: si predica bene, si razzola male

LETTERE ALLA GAZZETTA - Nuovo vocabolo per il dizionario italiano: «demo-crisia», la parola coniata dal direttore De Tomaso per il linguaggio politico. «Siamo nell’era dell’ipocrisia al Potere o della demo-crisia» si legge, sulla «Gazzetta» del 28 gennaio, a proposito dell’inadeguatezza del recente fondo assegnato all’editoria dalla Regione Puglia. L’incongrua sovvenzione all’informazione cartacea rientra nella strategia del «politicamente corretto» di cui parla, nel 1993, lo scrittore americano Robert Hughes (1938-2012) nel libro, tradotto in Italia, intitolato «La cultura del piagnisteo. La saga del politicamente corretto».

Secondo Hughes, «il politicamente corretto non è che la manifestazione recente di un fenomeno che ha ormai una lunga storia, in gran parte europea: il bigottismo progressista». Secondo questa dottrina, tutto deve essere «politically correct» (cioè strettamente legato all’ipocrisia, come ogni bigottismo): dai comportamenti sessuali ai gusti letterari, al modo di parlare, di vestirsi, di scrivere. A distanza di 25 anni dalla pubblicazione del libro, persisterebbe dunque un modo giusto di fare le cose, oggi più vivo che mai, in ogni campo di influenza, consistente anzitutto nell'adeguarsi ai desiderata - mi piace precisare - della classe politica. Come dire: si predica bene e si razzola male.

Mario Conforti, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie