Venerdì 19 Aprile 2019 | 16:36

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiIl batterio killer
Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

 
BariLa scomparsa
Bari piange il professor Domenico D'Oria: il cordoglio di Decaro e Emiliano

Bari piange il professor Domenico D'Oria: il cordoglio di Decaro e Emiliano

 
TarantoA grottaglie (Ta)
Cinzella Festival: nella line-up anche gli Afterhours, oltre a Franz Ferdinand, Marlene Kuntz, White Lies

Cinzella Festival: nella line-up anche gli Afterhours, oltre a Franz Ferdinand, Marlene Kuntz, White Lies

 
Materavittima un materano
Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

 
PotenzaL'annuncio
Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

 
LecceVerso il voto
«Santini» elettorali per strada, a Lecce appello al senso civico

«Santini» elettorali per strada, a Lecce appello al senso civico

 
FoggiaAccoglienza
Borgo Mezzanone, migranti cercano un altro ghetto

Borgo Mezzanone, migranti cercano un altro ghetto

 
BatÈ incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 

LETTERE ALLA GAZZETTA

È sempre così: si predica bene, si razzola male

LETTERE ALLA GAZZETTA - Nuovo vocabolo per il dizionario italiano: «demo-crisia», la parola coniata dal direttore De Tomaso per il linguaggio politico. «Siamo nell’era dell’ipocrisia al Potere o della demo-crisia» si legge, sulla «Gazzetta» del 28 gennaio, a proposito dell’inadeguatezza del recente fondo assegnato all’editoria dalla Regione Puglia. L’incongrua sovvenzione all’informazione cartacea rientra nella strategia del «politicamente corretto» di cui parla, nel 1993, lo scrittore americano Robert Hughes (1938-2012) nel libro, tradotto in Italia, intitolato «La cultura del piagnisteo. La saga del politicamente corretto».

Secondo Hughes, «il politicamente corretto non è che la manifestazione recente di un fenomeno che ha ormai una lunga storia, in gran parte europea: il bigottismo progressista». Secondo questa dottrina, tutto deve essere «politically correct» (cioè strettamente legato all’ipocrisia, come ogni bigottismo): dai comportamenti sessuali ai gusti letterari, al modo di parlare, di vestirsi, di scrivere. A distanza di 25 anni dalla pubblicazione del libro, persisterebbe dunque un modo giusto di fare le cose, oggi più vivo che mai, in ogni campo di influenza, consistente anzitutto nell'adeguarsi ai desiderata - mi piace precisare - della classe politica. Come dire: si predica bene e si razzola male.

Mario Conforti, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400