Martedì 26 Gennaio 2021 | 17:09

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Bariemergenza Covid
Bari, Sos lanciato dalle guide turistiche: «Siamo senza lavoro da due anni»

Bari, Sos lanciato dalle guide turistiche: «Siamo senza lavoro da due anni»

 
PotenzaL'appello
Basilicata, riapertura scuole: «Sui trasporti serve massima attenzione»

Basilicata, riapertura scuole: «Sui trasporti serve massima attenzione»

 
FoggiaControlli dei CC
Rignano Garganico, 8 persone sorprese in bar sprovvisto di licenza: fioccano multe e sanzioni

Rignano Garganico, 8 persone sorprese in bar sprovvisto di licenza: fioccano multe e sanzioni

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a San Michele Salentino: un morto. Altre persone sotto le macerie: 4 feriti gravi

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

i più letti

Rinnovo delle cariche

Cuochi & vino, nuovi presidenti

Biodiversità, sta nascendo il paniere di prodotti del Parco dell'Alta Murgia

Chef Rocco Pozzulo, chef Salvatore Turturo e l'enologo Massimo Tripaldi

Chef Rocco Pozzulo, chef Salvatore Turturo e l'enologo Massimo Tripaldi

Sapori, è la stagione del rinnovo delle cariche nelle più prestigiose associazioni di professionisti di settore. Ecco la triade che guiderà le nostre tavole nei prossimi anni. Sono Rocco Pozzulo, lucano, rieletto con entusiasmo presidente della Federazione Italiana Cuochi (F.I.C.) a Catania nel corso del XXX congresso nazionale: resterà fra le pietre miliari di un sistema Italia che mette al centro dell’attenzione i prodotti e i produttori.

Sorpresi? Ebbene sì, chi fa lo chef di professione continua incessantemente a concentrare l’attenzione non tanto (o non solo) sulla ricetta la sulla materia prima. In Puglia, alla guida dell’Unione Cuochi regionale passaggio di consegne da Michele D’Agostino a Salvatore Turturo che proseguirà il suo impegno associativo a favore delle nuove generazioni affiancato dal segretario Nicolò Samarelli e dal tesoriere Nicola Furio, entrambi di Molfetta.

Nel consiglio nazionale della F.I.C. i nuovi delegati sono oltre al presidente Turturo, D’Agostino, Mario Falco (Foggia), Francesco Lanza (Molfetta) e Furio. Buonvento e nuove cariche anche all’interno di Assoenologi Puglia, Basilicata e Calabria che ha eletto come presidente Massimo Tripaldi di Manduria. Nel passaggio di consegne con Massimiliano Apollonio, di Monteroni di Lecce, il punto più delicato sarà il congresso nazionale che si svolgerà in Basilicata nei prossimi mesi grazie anche al lavoro svolto da Sergio Paternoster. Tripaldi lavorerà a servizio del vino con i vice presidenti Giuseppe Di Gregorio (BT) e Angelo Soleti (Cisternino). In consiglio nazionale ci saranno Tripaldi e Apollonio, nella Unione internazionale degli enologi resta Leonardo Palumbo, riconfermate Antonella Briglia come segretaria e Laura Minoia delegata nazionale giovani, mentre in consiglio è entrato Fabio Mecca.

Con orgoglio va evidenziato come «La Gazzetta del Mezzogiorno» coinvolge nella «Guida al Buongusto», da molti anni, la maggior parte dei neo eletti di entrambe le associazioni. Insieme, vino-cibo-comunicazione di qualità, possono fare la differenza anche per il crescente export agroalimentare della Puglia. Le solide fondamenta sulle quali poggiano le bontà dei nostri cuochi e i celebri vini dei nostri enologi sono l’arcobaleno dei prodotti tipici delle Puglie. E, fra questi, spicca il nascente «Paniere del Parco dell’Alta Murgia» sul quale sta lavorando il Parco Nazionale attraverso le Cooperative di Comunità. Il paniere murgiano sarà realizzato in sinergia con CoopCulture, Legacoop Puglia e della Condotta Slow Food delle Murge.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie