Sabato 23 Gennaio 2021 | 02:39

NEWS DALLA SEZIONE

Nella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
Il caso
Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

 
sanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
La disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni una transessuale vittima di insulti

 
Maltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 
la tragedia
Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

 

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Senegalese trovato morto a bordo del treno Bari-Lecce: indaga la Polfer

Uomo trovato morto a bordo del treno Bari-Lecce: si tratta di un senegalese, indaga la Polfer

 
BrindisiIl caso
Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

 
PotenzaIl caso
Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

 
FoggiaLa novità
Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

 
LecceLa convenzione
Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

i più letti

Verso le amministrative

Politica, laboratorio Bisceglie
addio partiti, liste civiche a gogò

Addio alle alleanze tradizionali, avanza il trasversalismo. Solo il M5S con il proprio simbolo

Bisceglie, commissioni «fantasma» Verbali introvabili sul sitodel Comune

BARI - Dotatevi di una buona bussola se intendete provare a orientarvi tra liste e candidati sindaci per le comunali di Bisceglie. La città del Nordbarese è un laboratorio a cielo aperto che fotografa la mutazione dei partiti e la potente attrattiva dell’esperienza del civismo come formula del «buon governo» da opporre alle sirene dell’antipolitica.

Per addentrarsi nel labirinto biscegliese si parte dai candidati sindacicosidetti «civici» ai blocchi di partenza: c’è Vittorio Fata, avvocato ex Fi, iscritto al Pd, candidato con un cartello civico, attualmente sindaco facente funzioni dopo le dimissioni del primo cittadino eletto, Francesco Spina; Tonia Spina, libero professionista, per Noi con Bisceglie, lista fittiana più altre civiche; Angelantonio Angarano, impiegato di banca, famiglia di estrazione democristiana, già lettiano, e candidato nelle precedenti comunali a sindaco per i dem, ora sostenuto da liste senza simboli di partito nelle quali sono confluiti trasversalmente da Pd, Forza Italia (che qui ha come leader l’ex eurodeputato Sergio Silvestris) e destre (con la lista Bisceglie tricolore); Franco Napoletano, già uno dei pochi sindaci in Italia dei Comunisti italiani, avvocato, ex deputato del PdCi, sostenuto dal Faro e da una alleanza civica a cui ha aderito il primo cittadino uscente, Francesco Spina, un passato nel centrodestra, poi con Mario Monti e infine al Pd (con cui, dopo una polemica nazionale per la sua contestata iscrizione al partito, si è candidato alla Camera il 4 marzo).

Non è finita. Corre anche Gianni Casella, commercialista, appoggiato da un gruppo di civiche centriste. Quest’ultimo, già dirigente della Nuova Democrazia cristiana, era stato candidato sindaco del centrodestra nelle ultime amministrative. Dopo cinque candidati civici e trasversali (senza simboli marcatamente di destra o di sinistra), ecco l’unico partito che corre con le proprie insegne, il Movimento 5 Stelle, che propone Enzo Amendolagine, dirigente amministrativo scolastico, sostenuto da una lista di attivisti grillini.

Per completare il quadro, che resta difficile da decifrare, il deputato Pd Francesco Boccia, quando erano in corso trattative per la presentazione di una lista dem, aveva così scomunicato l’eventuale sostegno a Franco Napoletano-sindaco, considerato «incandidabile dal Pd», stante le pregresse polemiche (e una querela di Boccia all’ex sindaco finita con una condanna in primo grado per diffamazione).

Il centrodestra, invece, come spiega rammaricato Francesco Ventola, segretario regionale dei fittiani-Noi con l’Italia, ha cercato l’unità, «ma solo con un incontro, al termine del quale ognuno è andato per la sua strada».

Con questi scenari irregolari, nessun bookmaker bandirebbe quote per le elezioni comunali biscegliesi, anche perché i grillini, che alle politiche sono stati veri trionfatori in città (con il 50,21%), sono reduci da un risultato poco brillante alle precedenti amministrative del 2013, quando raccolsero solo il 2,34%. Insomma benvenuti nella città della focaccia, del Dolmen, del Don Uva e della postpolitica (che chissà che sorprese ci riserverà in un eventuale secondo turno).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie