Mercoledì 27 Gennaio 2021 | 21:45

NEWS DALLA SEZIONE

La riflessione
Crisi di governo, la giustizia può attendere (ancora)

Crisi di governo, la giustizia può attendere (ancora)

 
L'analisi
La grande rete rischia di essere dinamite pura per i più piccoli

La grande rete rischia di essere dinamite pura per i più piccoli

 
L'analisi
Arneo, bonificare almeno l'illegalità

Arneo, bonificare almeno l'illegalità

 
Il commento
Il ventennio sotto il segno del vescovo in dialogo

Il ventennio sotto il segno del vescovo in dialogo

 
L'analisi
La difficoltà di fare squadra dopo un anno di governo

La difficoltà di fare squadra dopo un anno di governo

 
La riflessione
Il rinascimento di Bari e la spinta della chiesa

Il rinascimento di Bari e la spinta della chiesa

 
Il commento
Articolo quinto: chi ha i soldi ha vinto

Articolo quinto: chi ha i soldi ha vinto

 
Editoriale
La (sub) cultura dell’affiliazione che impedisce lo sviluppo

La (sub) cultura dell’affiliazione che impedisce lo sviluppo

 
Il punto
Sempre più «social» sempre meno alfabetizzati

Sempre più «social» sempre meno alfabetizzati

 
La riflessione
Nel Paese dei rinvii si salva solo Sanremo

Nel Paese dei rinvii si salva solo Sanremo

 
L'analisi
Da Capitol Hill a Roma la democrazia al crepuscolo

Da Capitol Hill a Roma la democrazia al crepuscolo

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa tragedia
Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

 
Brindisia S. Michele Salentino
Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

 
TarantoL'iniziativa
Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

 
PotenzaSHOAH
Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

 
FoggiaIl caso
Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

 
BatIl caso
Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

 
MateraIl caso
Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

 
LecceIl caso
Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

 

i più letti

il commento

Le affinità elettive tra il Duce e il Magnate

Il linguaggio degli americani di oggi richiama il linguaggio degli italiani di ieri che, seguendo un capo carismatico e assetato di potere, marciarono su Roma e lo portarono in Parlamento

Le affinità elettive tra il Duce e il Magnate

«Farò di quest’aula bivacco di manipoli!», questa è la frase che viene in mente allo storico, guardando le immagini dell’assalto al Campidoglio di Washington.

E un bivacco ne hanno fatto gli assalitori, stravaccandosi sulle scrivanie degli eletti dal popolo, rompendo vetri e porte, portando armi, usando selfie e telefonini come fossero bottiglie di birra o di vino che ubriacano ed esaltano. Esaltati erano quelle centinaia di aggressori che le cronache suddividono in gruppi di diversa ispirazione ideologica: sovranisti, razzisti, patrioti, fanatici tutti.

Il linguaggio degli americani di oggi richiama il linguaggio degli italiani di ieri che, seguendo un capo carismatico e assetato di potere, marciarono su Roma e lo portarono in Parlamento dove minacciò il “bivacco di manipoli”. Ieri manipoli oggi gruppi, ieri nazionalisti oggi patrioti, ieri squadristi oggi talibani yankee, ieri un esercito paralizzato da un re inetto oggi una polizia incapace di difendere la più alta istituzione democratica del paese.
In Italia sappiamo come andò a finire: i manipoli diventarono polizia politica, i nazionalisti diventarono colonialisti col mito di Roma antica, gli squadristi diventarono razzisti, la monarchia costituzionale diventò dittatura fascista. Sempre sotto la guida del capo carismatico che dettava la linea, faceva le leggi, soggiogava tutti. E il re impotente stava a guardare, preoccupato solo che i suoi privilegi fossero salvaguardati; come sta tentando l’americano di oggi per autoassolversi da tutte le responsabilità penali. Che poi gli italiani finissero imprigionati, confinati, deportati, torturati, uccisi, perseguitati, a quel piccolo re non interessava nulla. Ma il popolo patì tutto questo, ne soffrì e sappiamo come andò a finire: a piazzale Loreto.

Dio non voglia che anche in America si arrivi a tanto. La storia dovrebbe pur insegnare qualcosa. E la storia degli Stati Uniti, pur con le sue cadute, i suoi regicidi (assassinio di Kennedy), il suo razzismo persistente, è storia gloriosa di libertà e di democrazia di cui ci ha dato grandi maestri. Basti pensare a Thomas Jefferson, l’autore della Dichiarazione di Indipendenza, il quale si sarà rivoltato nella tomba per l’assalto al Campidoglio. Ma lui e gli altri grandi americani hanno lasciato gli anticorpi. Nella notte seguita all’assalto, sgombrato l’edificio dagli assalitori, gli eletti dal popolo hanno fatto quello che dovevano fare: dichiarare democraticamente la sconfitta del “capo carismatico” degli assalitori e la vittoria del suo successore.
In Italia allora gli anticorpi si chiamarono solo Aventino; ma furono deboli, non bastarono a sconfiggere il virus della tirannide. Che prevalse. E oggi i suoi “democratici” eredi elogiano il capo di quegli squadristi americani per averli invitati a tornare a casa. Dopo che li aveva incitati pesantemente all’assalto!
Dio ci scampi da “capi carismatici” d’ogni tempo e d’ogni risma.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie