Venerdì 24 Gennaio 2020 | 17:24

Il Biancorosso

serie c
Bari, metamorfosi Simeri: ora segna e fa segnare

Bari, metamorfosi Simeri: ora segna e fa segnare

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'evento
La Puglia e le sue orecchiette sbarcano a New York: grande successo al Travel Show 2020

La Puglia e le sue orecchiette sbarcano a New York: grande successo al Travel Show 2020

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 
LecceGiornata della Memoria
Shoah, l'accoglienza di Nardò: in dono al Comune le foto dei rifugiati ebrei

Shoah, l'accoglienza di Nardò: in dono al Comune le foto dei rifugiati ebrei

 
BrindisiL'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
FoggiaIl caso
Foggia, prendevano reddito di cittadinanza ma lavoravano in nero in centri scommesse

Foggia, prendevano reddito di cittadinanza ma lavoravano in nero in centri scommesse

 
Tarantola denuncia
Mittal, sindacati: «Spogliatoi fatiscenti e senza acqua calda»

Mittal, sindacati: «Spogliatoi fatiscenti e senza acqua calda»

 
PotenzaDopo la tragedia
Tifosi investiti, l'autista di Melfi resta in carcere: indagato per omicidio

Tifosi investiti, l'autista di Melfi resta in carcere: indagato per omicidio

 
Batnel nordbarese
Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

 

i più letti

LETTERE ALLA GAZZETTA

Proposte chiare ma fiacche e di retroguardia

Matteo Salvini è convinto fortemente d’essere un formidabile leader del centrodestra. Lui non condivide minimamente il progetto Parisi, poiché ritiene che l’ex candidato sindaco di Milano voglia coagulare attorno a sé un agglomerato ibrido con, tra l’altro, Verdini e Alfano, nemico mortale di Salvini. Si sa, il lepenista Matteo non sposerebbe mai la nuova linea liberal- popolare, caldeggiata dall’ex premier Berlusconi. Il segretario del Carroccio fa già sapere, in anticipo, i suoi intendimenti: “Non vado, a settembre, alla convention di Parisi. Per ora sento poche idee e confuse”. Lui, Matteo padano, ha invece idee cristalline e risolute. Infatti, nei giorni di settembre, sarà a Pontida, dove illustrerà i suoi rinomati, lungimiranti e moderni programmi sui respingimenti dei migranti e sul servizio militare obbligatorio. “Proposte chiare”, sostiene lui. Chiare sì, ma datate, fiacche e di retroguardia. Con profonda stima.

Marcello Buttazzo, Lequile (Lecce)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie