Lunedì 28 Settembre 2020 | 08:25

NEWS DALLA SEZIONE

Il fenomeno
Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

 
nel Tarantino
Martina Franca: a 74 anni ruzzola giù dalle scale e muore

Martina Franca: a 74 anni ruzzola giù dalle scale e muore

 
contagi
Coronavirus, a Taranto intera nave in quarantena: 60 positivi

Coronavirus, a Taranto intera nave in quarantena: 60 positivi

 
A Torre Ovo
Taranto, marito e moglie entrambi poliziotti salvano anziano dalla furia del mare

Taranto, marito e moglie entrambi poliziotti salvano anziano dalla furia del mare

 
l'iniziativa
Taranto, mascherine a domicilio per tutti: al via collaborazione Comune-Poste italiane

Taranto, mascherine a domicilio per tutti: al via collaborazione Comune-Poste italiane

 
Al Frascolla
Taranto, docente positivo al Covid: sindaco chiude scuola sino al 7 ottobre

Taranto, docente positivo al Covid: sindaco chiude scuola sino al 7 ottobre

 
il siderurgico
Mittal Taranto, sicurezza impianti: al via focus sulle criticità

Mittal Taranto, sicurezza impianti: al via focus sulle criticità
Sindaco: «No differimento prescrizioni»

 
L'evento
Castellaneta, i segreti dei 100 anni di nonna Angela? Una vita in campagna

Castellaneta, i segreti dei 100 anni di nonna Angela? Una vita in campagna

 
L'annuncio
Covid, sindaco Sava annuncia su Fb: sono positivo e sto in ospedale

Covid, sindaco Sava annuncia su Fb: sono positivo e sto in ospedale

 
Un pregiudicato
Taranto, lancia dal balcone due pistole: in cella 35enne

Taranto, lancia dal balcone due pistole: in cella 35enne

 
la vertenza
Miattal Taranto, stop sciopero di domani: «C'è impegno ministro Patuanelli»

Mittal Taranto, stop sciopero di domani: «C'è impegno ministro Patuanelli»
«Nessun licenziato in Ilva As»

 

Il Biancorosso

Francavilla-Bari 2-3
Biancorossi, il campionato inizia con una vittoria in trasferta

Biancorossi, il campionato inizia con una vittoria in trasferta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl posto
Valenzano, è crisi al Comune, si dimette il sindaco- «Frattura politica

Valenzano, è crisi al Comune, si dimette il sindaco- «Frattura politica

 
TarantoIl fenomeno
Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

 
Foggianel foggiano
San Nicandro Garganico: consigliere comunale in macchina con la pistola, arrestato

San Nicandro Garganico: consigliere comunale in macchina con la pistola, arrestato

 
Materacalcio
Da Bernalda la favola di Berni Gallitelli, a 10 anni ingaggiato dal Lecce

Da Bernalda la favola di Berni Gallitelli, a 10 anni ingaggiato dal Lecce

 
PotenzaNel Potentino
Lavello, rapina in casa: condanna nulla in Cassazione, il sospettato ha un fratello che gli somiglia troppo

Lavello, rapina in casa: condanna nulla in Cassazione, il sospettato ha un fratello che gli somiglia troppo

 
LecceLe indagini
Duplice omicidio Lecce: recuperati resti dei guanti del killer, forse drogato prima di agire

Duplice omicidio Lecce: recuperati resti dei guanti del killer, forse drogato prima di agire

 
Batsanità
Barletta, al «Dimiccoli» eseguita per la prima volta Pet per diagnosi tumori endocrini

Barletta, al «Dimiccoli» eseguita per la prima volta Pet per diagnosi tumori endocrini

 

i più letti

IL CASO

Taranto, unità di terapia intensiva neonatale: trovata la tregua sindacati-Emiliano

Ieri incontro col governatore negli uffici della Asl. La Regione verificherà la disponibilità di specialisti del Policlinico e del Miulli

Taranto, unità di terapia intensiva neonatale: trovata la tregua sindacati-Emiliano

Quindici giorni di tempo per trovare soluzioni e scongiurare la definitiva chiusura dell’Utin (unità terapia intensiva neonatale) del SS. Annunziata, già oggi sostanzialmente “fuori servizio” per carenza di neonatologi tanto da aver costretto l’altra notte ad un trasferimento presso l’ospedale di Acquaviva delle Fonti di una donna per un parto d’urgenza alla 37ma settimana di gestazione. Quindici giorni è il periodo sostanzialmente concordato e “concesso” dai sindacati dei dirigenti medici, in particolare dall’Anaao (medici ospedalieri) che aveva sollevato la questione, al presidente Emiliano che ieri ha incontrato le organizzazioni sindacali. Tra queste anche le organizzazioni del comparto che, dopo aver rotto le relazioni sindacali con il management dell’Asl Ta, nei giorni scorsi persistendo numerose altre questioni sul tappeto (la vicenda dell’erogazione dell’indennità Covid – duemila euro lorde a circa mille operatori in prima linea - è stata solo una delle ultime occasioni di scontro) avevano chiesto il raffreddamento del conflitto in sede istituzionale con il presidente della Regione ed indetto uno sciopero entro la prima decade di settembre (mandato ricevuto dall’assemblea di lunedì scorso). Con i rappresentanti della Fp di Cgil, Cisl e Uil, che hanno rappresentato i punti della propria piattaforma rivendicativa ma soprattutto evidenziato la difficoltà dello strumento di corrette relazioni sindacali, il governatore ha preso l’impegno di occuparsi della questione e tentare di ricomporre le possibili divergenze superando le difficoltà di dialogo.

Questione Utin discussa anche con le organizzazioni dei medici, anche in questo caso Emiliano ha assicurato il proprio interessamento con l’impegno ad intercettare le disponibilità di specialistici che potrebbero essere messe in campo dal Policlinico di Bari o dall’ospedale di Acquaviva delle Fonti. Si dovrebbe così far fronte a questo periodo di grave emergenza in cui la carenza di neonatologi (presenti solo specialisti, numero che potrebbe restringersi per i previsti pensionamenti nei prossimi mesi) riesce a garantire solo il funzionamento del Nido per cui, evidenziano i sindacati, comunque si può al momento partorire a Taranto. Ma a preoccupare sono le eventuali emergenze che potrebbero verificarsi in un territorio ampio come il Tarantino in cui rimane di vitale importanza la sopravvivenza dell’Utin (una petizione lanciata dall’associazione “Delfini e Neonati” ha raccolto quasi 12 mila firme), peraltro prevista nel secondo punto nascita più importante in Puglia (2600 parti all’anno circa), una delle più importanti al Sud, necessaria presenza in una struttura ospedaliera di secondo livello come il SS. Annunziata. Per i sindacati dei medici, tuttavia, la soluzione più immediata è anche quella più “politica” e certo, con l’avvicinarsi delle elezioni ammnistrative, potrebbe comportare disagi di natura diversa. E’ la proposta messa sul tavolo anche del direttore generale Stefano Rossi l’altro ieri pomeriggio nel corso di un incontro con il segretario provinciale dell’Anaao, Giancarlo Donnola: sospendere momentaneamente i centri nascita di Castellaneta, Manduria e Martina e far convogliare gli specialisti lì presenti al SS. Annunziata anche in considerazione del fatto che pure la Pediatria del nosocomio centrale, al cui primario Valerio Cecinati è stata dato l’interim di Utin e Neonatologia, potrebbe andare presto in affanno. Evidente, però, che “scoprire” nuovamente gli ospedali periferici equivarrebbe a riaprire vecchi conflitti.

Di declassamento dell’Utin come di un colpo alla natalità a Taranto parla anche la consigliera regionale Francesca Franzoso (FI). «Il pericolo – dice – è che si tratti dell’ennesima cancellazione estiva dei reparti di Emiliano. Un film già visto – aggiunge – che, in altri ospedali, è stato l’anticamera della disattivazione del reparto. Serve una soluzione strutturale ed immediata alla carenza di personale medico pediatrico. Le scelte baricentriche di politica sanitaria non possono continuare a penalizzare Taranto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie