Domenica 23 Febbraio 2020 | 06:08

NEWS DALLA SEZIONE

Arricchita da salumi e formaggi
I MAESTRI - I ramaioli sono  al lavoro  col mais dorato

Martedì grasso con polenta «Pat»

 
Fiori d’arancio
TRADIZIONE - La pittoresca esposizione  di prodotti garganici

Gargano, Vico paese dell’amore

 
Enogastronomia italiana
SUL PODIO - Dall'archivio della scorsa edizione di Ego Festival

L'Ego festival in arrivo a Taranto

 
10 e 11 febbraio 2020
Olive coratina

Forum Veronafiere, networking della filiera olio extravergine di oliva

 
Made in Italy
Le bontà delle olive pugliesi di tante varietà

«Evo days» e degustazioni d’olio

 
Patrimonio culturale Unesco
SIRINO - Lago piccolo e bellissimo, scrigno di sapori

Un'alleanza di allevatori e cuochi

 

Il Biancorosso

Calcio
Bari, mister Vivarini srpona i suoi prima della trasferta contro la Cavese: «Siamo nel momento clou del torneo»

Bari, mister Vivarini sprona i suoi: «Siamo nel momento clou del torneo»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Foggiasos sicurezza
Foggia, nelle campagne torna il Far West

Foggia, nelle campagne torna il Far West

 
Barila decisione
Popolare di Bari, De Angelis nominato direttore generale

Popolare di Bari, De Angelis nominato direttore generale

 
BatTragedia sfiorata
Barletta, agguato in via Callano, ferito un 53enne sparato alle spalle

Barletta, agguato in via Callano, ferito un 53enne sparato alle spalle

 
BrindisiIl caso
«Rifiuti pericolosi sul traghetto partito da Brindisi», la denuncia di un giornalista

«Rifiuti pericolosi sul traghetto partito da Brindisi», la denuncia di un giornalista

 
PotenzaI controlli
Melfi, guida «Panda» rubata, fermato nel Foggiano

Melfi, guida «Panda» rubata, fermato nel Foggiano

 
Tarantol'illustrazione
Diodato nella sua Taranto: l'omaggio di un artista è virale

Diodato nella sua Taranto: lunedì attestato benemerenza dal Comune

 
LecceNel Salento
Patù, in vendita monumento nazionale: scoppia il caso «Centopietre»

Patù, in vendita monumento nazionale: scoppia il caso «Centopietre»

 
Materanel Materano
Scanzano Jonico, ubriaco picchia la compagna e la manda in ospedale: arrestato

Scanzano Jonico, ubriaco picchia la compagna e la manda in ospedale: arrestato

 

i più letti

In Puglia e Basilicata

Agricoltura ancora senza acqua

ANBI: i campi attirano i giovani, ma da Potenza a Bari l’emergenza peggiora

LA DIGA - Una foto di archivio che mostra il Pertusillo

LA DIGA - Una foto di archivio che mostra il Pertusillo

Cresce senza sosta il numero di giovani che tornano a dedicarsi all’agricoltura. Malgrado ciò, non si ferma l’emorragia di acqua sprecata: Potenza ne disperde il 68,8% e Bari il 52,3%. Sono dati agghiaccianti, già noti da anni, ai quali si aggiunge questo caldo inverno. A lanciare un nuovo allarme, che questa volta speriamo la politica ascolti e traduca in cantieri, è l’Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue (ANBI).

Senza la risorsa acqua, i record per la produzione di biologico della Basilicata e di maggiore superficie agricola della Puglia, non esisterebbero.

Ad oggi la situazione è grave come ci dicono le cifre. «I bacini idrici della Puglia trattengono attualmente circa 104 milioni di metri cubi in meno rispetto all’anno scorso. Lo stesso avviene negli invasi della Basilicata che segnalano un calo di oltre 87 milioni di metri cubi. Un SOS forte è chiaro quello per l’inizio del 2020 su dati elaborati dall’Osservatorio ANBI sullo Stato delle Risorse Idriche del Paese.

“Sono dati, che devono indurre ad avviare un confronto fra tutti i soggetti interessati su scelte operative necessarie sia in funzione della prossima stagione irrigua che in un arco temporale più ampio, perché l’attuale contingenza è la conseguenza di un trend idrico deficitario, in atto da molti mesi- evidenzia Francesco Vincenzi, presidente ANBI - .Ciò è particolarmente significativo, perché oltre il 50% del territorio di Puglia e Basilicata, al pari della Sicilia, è a rischio di desertificazione».

Attenzione a non semplificare, perché gli agricoltori e con loro le università stanno già facendo la loro parte: con una irrigazione ridotta al minimo e puntando su coltivazioni che richiedono pochissima acqua.

E, comunque, per la disattenzione verso una risorsa fondamentale come l’acqua paghiamo tutti con un rincaro in bolletta che colpisce anche chi vive in città. Il meteo impazzito fa il resto, non si può più stare a guardare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie