Giovedì 24 Gennaio 2019 | 12:27

Lettere alla Gazzetta

Criminalità bisogna investire in sicurezza

Anche la Puglia nel mirino dei clan degli affari. Attentati, intimidazioni contro i sindaci, minacce contro chi non si piega. Sono d’accordo con chi invoca l’esercito.
Non se ne può più. Bisogna impegnarsi per la sicurezza e la legalità. Bisogna aiutare i sindaci onesti e isolare quelli disonesti. È un programma ambizioso, ma va perseguito. Finora le mafie non erano riuscite a infilarsi nelle pubbliche amministrazioni.
Ora lo stanno facendo. Lo Stato non può restare a guardare. Investire in sicurezza al Sud: questo bisogna fare. Altrimenti le cosche s’impadroniranno direttamente di tutti i Municìpi.
La Puglia non può diventare come Casal di Principe.

Luigi Vaselli, Taranto

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400