Mercoledì 29 Gennaio 2020 | 18:28

Il Biancorosso

Calcio
Bari, acquistato il difensore Ciofani dal Pescara

Bari, acquistato il difensore Ciofani dal Pescara

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Ex Ilva, dopo sentenza Cedu nessun accordo tra Stato e cittadini

Ex Ilva, dopo sentenza Cedu nessun accordo tra Stato e cittadini

 
BariLa visita
Papa a Bari, attesi in 40mila: ecco treni straordinari e maxi parcheggi

Papa a Bari, attesi in 40mila: ecco treni straordinari e maxi parcheggi

 
FoggiaIl ritrovamento
Foggia, durante lavori pista Gino Lisa emerge bomba americana

Foggia, durante lavori pista Gino Lisa emerge bomba americana

 
LecceL'incidente
Insegnante in monopattino travolta da un’auto pirata: è in coma all’ospedale «Vito Fazzi»

Lecce, insegnante in monopattino travolta da un’auto pirata: è in coma all’ospedale «Vito Fazzi»

 
BatNel Parco
Posta su Facebook foto che lo ritrae con il fucile accanto a cinghiale appena ucciso: denunciato pseudo cacciatore

Posta su Fb foto che lo ritrae con il fucile accanto a cinghiale appena ucciso: denunciato pseudo cacciatore

 
PotenzaPsicosi
Potenza, «coronavirus»: il questore «Non c'è pericolo per i poliziotti»

Potenza, «Coronavirus»: il questore «Non c'è pericolo per i poliziotti»

 
Materala scoperta
Policoro, incendiano auto: denunciati 2 piromani

Policoro, incendiano auto: denunciati 2 piromani

 
Brindisil'operazione
Brindisi, turbativa d'asta nella vendita di beni all'asta: due ai domiciliari

Brindisi, turbavano le aste giudiziarie per aggiudicarsi i beni: due arrestati

 

i più letti

LETTERE ALLA GAZZETTA

Consumo di carburanti a oltranza

Le doppie e triple file delle auto in sosta vietata caratterizzano i centri urbani e anche le loro estese periferie. E ora si comincia ad occupare intensamente tutti i giorni pure i grandi parchi di sosta dei supermercati e dei complessi ospedalieri, sia all'aperto che nei sotterranei. Insomma, sembra che ogni individuo viaggi con l'automobile, anche quando sarebbe più logico ed economico utilizzare i cosiddetti "park & ride" che consistono nel parcheggiare e utilizzare il bus con una spesa irrisoria per le proprie esigenze logicomotorie. Sembra che questo modo di circolare con il proprio mezzo meccanico sia un malcostume tutto italiano, ma la sensazione è che ne siano affette ormai quasi tutte le città occidentali consumatrici di carburanti, e che non troviamo uguali in tutte quelle metropoli che gravitano nei grandi Paesi produttori di petrolio. Noi consumiamo a più non posso e non ci preoccupiamo per niente dell'inquinamento ambientale. La filosofia di quei governi invece, che si guardano bene dall'ingolfare a dismisura i loro quartieri cittadini, è che forse hanno capito che per vendere più petrolio sia necessario non dare a noi l'impressione che prima o poi anche le loro città orientali potrebbero subire gli stessi effetti deleteri del traffico. E, magari risparmiando, abbiano trovato il sistema per snellire la circolazione senza elaborare piani su piani che non servirebbero a niente.

Franco Muolo, Monopoli (Bari)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie