Lunedì 20 Gennaio 2020 | 04:32

Il Biancorosso

Serie C
Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl 22 gennaio
Bari, al via il convegno «Il senso delle parole» con FNSI e Martella

Bari, al via il convegno «Il senso delle parole» con FNSI e Martella

 
FoggiaL'operazione dei cc
Cerignola, beccati 4 giovanissimi ladri di moto: arrestati

Cerignola, beccati 4 giovanissimi ladri di moto: arrestati

 
TarantoIl caso
Capitale della Cultura italiana 2021: prove di sintesi fra Taranto e Grecìa Salentina

Capitale della Cultura italiana 2021: prove di sintesi fra Taranto e Grecìa Salentina

 
BrindisiNel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
Materaarte
Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

 
Leccenel Salento
S.M. al Bagno, il campanile cade a pezzi: è allarme

S.M. al Bagno, il campanile cade a pezzi: è allarme

 
Batl'ultimo saluto
Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

 

i più letti

LETTERE ALLA GAZZETTA

In aumento il fenomeno dell’insonnia

Il 18 marzo 2016 è stata celebrata la Giornata mondiale del sonno (World Sleep Day), istituita nel 2008 con lo scopo di richiamare l’attenzione sui disturbi provocati dall’insonnia.
È da diversi decenni che si registra un aumento considerevole di casi di insonnia. Milioni d'italiani non dormono o faticano a dormire. Molti soffrono di una grave forma di insonnia con conseguenti disturbi psichici. Favoriscono il sonno: buone condizioni ambientali, assenza di luci e rumori, rispetto degli orari, attenzione nell’assunzione di farmaci, solo se indispensabili.
Anche nell’antica Roma era difficile dormire bene per il traffico caotico, il vociare nelle terme e i rumori d’ogni genere. Il poeta Marziale (40dC-104dC) sentenziava: «Il povero non ha un luogo per pensare o per dormire in pace a Roma».
Oggi: «Noi siamo infelici per le cose che ci mancano, ma non siamo felici per quelle che abbiamo. Dormire non rende felici, ma non dormire è insopportabile» (Voltaire,1694-1778).

Mario Conforti, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie