Lunedì 27 Gennaio 2020 | 15:44

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Perrotta salva il Bari al Granillo: 1-1 in casa della Reggina. La diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoDopo una lite
Taranto, prende a testate un ragazzo per strada: denunciato

Taranto, prende a testate un ragazzo per strada: denunciato

 
BariL'operazione
Bari, trafficante di droga ingerisce 54 ovuli di eroina: arrestato dalla Gdf

Bari, trafficante di droga ingerisce 54 ovuli di eroina: arrestato dalla Gdf

 
FoggiaIl caso
Omicidio boss Raduano, chieste due condanne a 18 anni per agguato a Vieste

Omicidio boss Raduano, chieste due condanne a 18 anni per agguato a Vieste

 
BrindisiIl salvataggio
Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

 
MateraIl caso
Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

 
PotenzaPost elezioni
Regionali in Calabria, governatore lucano Bardi: «Al Sud FI è la casa dei moderati»

Regionali in Calabria, governatore lucano Bardi: «Al Sud FI è la casa dei moderati»

 
LecceNel centro storico
Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

 
BatCultura
Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

 

i più letti

LETTERE ALLA GAZZETTA

La lezione della madre di Impastato

I diritti si conquistano e si difendono. I doveri non si annullano mai. Ma sono per tutti e tutte. Non esiste una stagione per i diritti ed una per i doveri. Ambedue le categorie esistono sempre per ciascuno di noi. Ripeto non sono una volta per tutte. Come in questa stagione in cui assistiamo al massacro dei diritti di chi lavora (davvero) ed al gonfiamento dei doveri sopratutto per chi meno potere ha.
È un ciclo continuo della storia da spiegare ai ragazzi ed alle ragazze di oggi. Più che altro per il futuro. Per il loro futuro. Ricordare tutti coloro che sono caduti e cadute nella lotta contro tutti gli assolutismi e tutte le mafie. Bello ed «educativo» il recente sceneggiato trasmesso da mamma Rai su Felicita Impastato la madre di Peppino assassinato dalla mafia nella sua Cinisi, vicino Palermo.
Un insegnamento: la lotta contro assolutismi e mafie è un diritto ed un dovere al tempo stesso. La memoria è tutto.

Gabriele Pirè, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie