Mercoledì 18 Settembre 2019 | 13:54

NEWS DALLA SEZIONE

In centro
Andria, sorpreso a spacciare da finanziere in bici: in cella 46enne

Andria, sorpreso a spacciare da finanziere in bici: in cella 46enne

 
Giustizia svenduta
Corruzione a Trani, un nuovo verbale inguaia l'ex pm Scimè

Corruzione a Trani, un nuovo verbale inguaia l'ex pm Scimè

 
Il personaggio
Luigi, il super ingegnere di Barletta che fa «volare» la McLaren

Luigi, il super ingegnere di Barletta che fa «volare» la McLaren

 
L'iniziativa
Caro cancelleria, a Barletta il «quaderno sospeso»: la scuola è più umana

Caro cancelleria, a Barletta il «quaderno sospeso»: la scuola è più umana

 
Arrestato
Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

 
L'evento
Andria, la festa patronale si chiude con Avitabile e l'Orchestra Popolare Notte della Taranta

Andria, la festa patronale si chiude con Avitabile e l'Orchestra Popolare Notte della Taranta

 
La lite
Barletta, rissa tra ubriachi: uomo ferito con un fendente. Non è grave

Barletta, rissa tra ubriachi: uomo ferito con un fendente. Non è grave

 
La difesa
Andria, ucciso per mancata precedenza, il presunto killer: «Si è scagliato e ha urtato il coltellino»

Andria, ucciso per mancata precedenza, il presunto killer: «Si è scagliato e ha urtato il coltellino»

 
Nel nordbarese
Barletta, 17enne con marijuana e cocaina in casa: arrestato

Barletta, 17enne con marijuana e cocaina in casa: arrestato

 

Il Biancorosso

Dopo Bari Reggina
Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariArrestato dalla Polizia
Terlizzi, maltrattava la moglie: in cella 53enne per stalking

Terlizzi, maltrattava la moglie: in cella 53enne per stalking

 
LeccePresi dai Cc
Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

 
MateraPreso dai Cc
Tito, ai domiciliari ma spacciava: n cella un 49enne

Tito, ai domiciliari ma spacciava: in cella un 49enne

 
BrindisiIn cella un 58enne
Latiano, minaccia di morte la moglie che lo fa arrestare: «Ha una pistola»

Latiano, minaccia di morte la moglie che lo fa arrestare: «Ha una pistola»

 
BatIn centro
Andria, sorpreso a spacciare da finanziere in bici: in cella 46enne

Andria, sorpreso a spacciare da finanziere in bici: in cella 46enne

 
TarantoDalla Gdf
Evasione fiscale, sequestrati beni a ditte abbigliamento Martina Franca

Evasione fiscale, sequestrati beni a ditte abbigliamento Martina Franca

 
Foggia
Mafia, interdette due società a Foggia: parentela con il boss

Mafia, interdette due società a Foggia: parentela con il boss

 
PotenzaA Sant'Arcangelo
Piante di marijuana sul terrazzo, arrestato 46enne

Piante di marijuana sul terrazzo, arrestato 46enne

 

i più letti

Dai carabinieri

Andria, nel garage droga e bombe con tritolo e bulloni: arrestato 37enne

Il deposito conteneva chili di cocaina, marijuana, hashish ed eroina, insieme a munizioni e materiale esplodente

Tanta roba e tutta insieme. Circa tre chilogrammi e mezzo di tritolo ed un carico di quasi 16 chili di droga.
In un garage, nel centro abitato di Andria, i carabinieri della Compagnia di Andria hanno portato alla luce un vero e proprio market dello stupefacente con eroina, cocaina, hashish e marijuana. Ma a preoccupare è soprattutto il Tnt, il grosso quantitativo di tritolo ad alto potenziale, capace di distruggere negozi, palazzine e autoveicoli anche blindati.
Nel garage, nella disponibilità di un soggetto andriese (del quale non si conoscono al momento le generalità) erano infatti custoditi due ordigni già confezionati con miccia e detonatore. Due bombe pronte, insomma, ad esplodere, ad intimorire, a causare danni. E ad uccidere. Durante l'operazione è stato arrestato il «custode» del «market» della droga e della «santabarbara» per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e per detenzione illegale di esplosivi.
Le indagini dei carabinieri di Andria, coordinati dalla Procura di Trani, proseguono per capire meglio la provenienza sia della droga che del tritolo. Non solo. È da capire anche per conto di chi l’arrestato custodiva tutta quella roba. Non è escluso che gli ordigni servissero per qualche imminente attentato.
La scoperta ed il sequestro da parte dei carabinieri arriva a poche dal vertice sulla sicurezza convocato dal commissario straordinario del Comune di Andria, Gaetano Tufariello, con i rappresentanti delle forze dell'ordine per esaminare le problematiche legate alla sicurezza in città, dopo l'episodio dell'aggressione, avvenuta qualche giorno fa nel centro storico, ai danni di due donne andriesi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie