Venerdì 26 Febbraio 2021 | 05:20

Il Biancorosso

Biancorossi
Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIn via Crispi
Taranto, agguato in serata: grave un 20enne ferito all'addome

Taranto, agguato in serata: grave un 20enne ferito all'addome

 
LecceNella notte
Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

 
FoggiaIl sindaco
San Marco in Lamis, Covid tra i giovani: 11 positivi tra 1 e 25 anni

San Marco in Lamis, Covid tra i giovani: 11 positivi tra 1 e 25 anni

 
PotenzaL'incidente
San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

 
BariIl progetto
Bari, Finacantieri investe 26mln: punta su meccatronica e innovazione

Bari, Finacantieri investe 26mln: punta su meccatronica e innovazione

 
BatNella Bat
Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

 

i più letti

Ricette Puglia

Taralli caserecci

Ricetta del Maestro Fornaio Domenico (detto Nico) Carlucci

Taralli caserecci - Ricetta del Maestro Fornaio Domenico (detto Nico) Carlucci

Taralli caserecci - Ricetta del Maestro Fornaio Domenico (detto Nico) Carlucci

Ingredienti
 • kg 1 farina (tipo W basso)
 • g 25 lievito di birra fresco (2,5% sul peso della farina)
 • g 400 vino bianco (40% sul peso della farina)
 • g 200 olio evo (20% sul peso della farina)
 • g 20 Sale marino fino 27,5 (2% sul peso della farina)
 • q.b. olio evo per spennellare

Procedimento
Impastare a mano la farina e il lievito e far mescolare per ossigenare e miscelare le polveri per 2 minuti. Iniziare l’impasto inserendo il vino, di seguito l’olio e in fine il sale ben distanti tempisticamente dal lievito. Impastare finchè non avremo un impasto omogeneo e soprattutto senza cristalli da sale visibili.

Trasferire l’impasto sul piano di lavoro poco infarinato, fare 2 pieghe (sovrapporre l’impasto), spennellare con olio e lasciare «puntare» (riposare) per circa 15 minuti coperto con telo in plastica. Con l’aiuto di un mattarello stendere il nostro impasto allo spessore di circa 1 centimetro. Prelevarne poco per volta e formare dei filoni lunghi e sottili, tagliare la pasta e ricavare dei bastoncini del diametro di una matita, lunghi 8-10 cm e larghi 1 cm chiudendoli ad anello per formare i taralli sovrapponendo e premendo le estremità di giuntura in modo da far aderire bene i lembi. Lasciare «puntare» per 15 minuti non coperti.

Appena i taralli saranno pronti, portare sul fuoco o piastra a induzione una casseruola con acqua non salata. Quando sarà bollente ma non a ebollizione (circa 90°), immergere gli anelli di pasta poco per volta ed estraeteli con una paletta (passino) man mano che affiorano in superfice (oppure usare un bollitore).

Sgocciolateli con cura (magari facendoli asciugare in un canovaccio di stoffa) e allineateli su una teglia con carta da forno.

Cuocere in forno preriscaldato a 200° C per circa 15 minuti o fino a cottura ultimata cioè finchè non abbiano acquistato un colore paglierino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie