Domenica 25 Luglio 2021 | 07:10

Il Biancorosso

Sport
Focolaio tra i giocatori del Bari: predisposto il trasferimento dei 9 positivi

Focolaio tra i giocatori del Bari: predisposto il trasferimento dei 9 positivi

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Nardò, in centinaia a ballare senza mascherina: 5 giorni di chiusura per il Ficodindia

Nardò, in centinaia a ballare senza mascherina: 5 giorni di chiusura per il Ficodindia

 
PotenzaAmbiente
Turismo, San Fele ci spera: «Vanno aperte tutte le cascate»

Turismo, San Fele ci spera: «Vanno aperte tutte le cascate»

 
BariL'incendio
Bari, rogo in azienda edile tra San Paolo e zona Stanic

Bari, rogo in azienda edile tra San Paolo e zona Stanic

 
MateraL'accordo
Comuni: firmata intesa Maratea-Matera, programmi comuni

Comuni: firmata intesa Maratea-Matera, programmi comuni

 
Brindisiambiente
Brindisi, serbatoio Edison Gnl: No del Comune è danno per l’ambiente e la Puglia

Brindisi, serbatoio Edison Gnl: No del Comune è danno per l’ambiente e la Puglia

 
TarantoAmbiente
Taranto, video-trappole in azione contro gli incivili

Taranto, video-trappole in azione contro gli incivili

 
BatOra è in cella
Barletta, detenuto ai domiciliari coltivava droga

Barletta, detenuto ai domiciliari coltivava droga

 

i più letti

Ricette Puglia

I cecamariti

Ricetta dello chef Gigi Perrone

Ricette Puglia - I cecamariti - A cura dello chef Gigi Perrone

Ricette Puglia - I cecamariti - A cura dello chef Gigi Perrone

Ingredienti per 4 persone
 • g 300 piselli gialli secchi di Zollino
 • n. 1 sponzale
 • g 100 pomodorini da pendolo gialli e rossi
 • n. 1 spicchio di aglio senza anima
 • n. 1 costa di sedano
 • q.b. acqua e gambi prezzemolo
 • g 50 olio evo

Per la guarnizione
 • Pane raffermo abbrustolito
 • q.b. mollica di pane, pecorino grattugiato, uova, prezzemolo e pepe macinato a mulinello (oppure un pizzico di ricotta forte)

Procedimento
Sciacquare i legumi secchi, immergerli in acqua fredda e aggiungere del sale.

Strofinarli con il sale fino a quando la buccia non si staccherà. Una volta “ripuliti” dalle bucce, metterli in una pentola con acqua fredda e cuocerli con tuttu gli odori mediterranei qui sopra indicati.

Nel frattempo, preparare delle polpette con pane da consumare, non necessariamente del giorno, avendo cura di togliere la crosta (che le renderebbe amarognole). Mettere il pane a bagno nell’acqua, strizzarlo e unire uova, pecorino e prezzemolo, poi a scelta pepe a mulinello oppure ricotta forte come si faceva tradizionalmente. Per insaporirle, friggere le polpette in una padella con olio evo.

Per la guarnizione, prendere del pane raffermo ben secco, grattugiare grossolanamente. Successivamente, farlo tostare in padella antiaderente con un filo di olio evo fino a farlo diventare dorato.

Una volta cotti i legumi, dopo un paio d’ore, aggiungere le polpette di pane fritte al momento di portare il piatto a tavola oppure servirle a parte in un altro piattino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie