Sabato 19 Gennaio 2019 | 00:43

NEWS DALLA SEZIONE

I candidati rimasti in gioco sono 72
Chef Angelo Sabatelli

In lizza per il premio Italiaatavola

 
Sanarica, Tricase, Canosa e altri
IN GROTTA - Le sette lampade mottolesi

A Mottola la natività è rievocata nel santuario delle Sette Lampade

 

A Putignano

«Senatore Cappelli», alla scoperta di un antico grano del Sud

Grani antichi, che si intrecciano con la storia di Puglia, regione considerata il granaio d’Italia

Realizzata una dimostrazione pratica della mietitura del grano Senatore Cappelli

SPIGHE MATURE - Pronto per il raccolto

SPIGHE MATURE - Pronto per il raccolto

Grani antichi, che si intrecciano con la storia di Puglia, regione considerata il granaio d’Italia. L’appuntamento si è svolto venerdì 20 luglio 2018 nella masseria Angiulli nuova di Putignano, dove alle ore 19 è stata realizzata una dimostrazione pratica della mietitura del grano Senatore Cappelli. L’iniziativa presa dalla Condotta Slow Food Alberobello, guidata da Domenico Pugliese, è proseguita subito dopo con una conversazione alla scoperta del grano Senatore Cappelli con gli interventi di Nino Polignano - CNR Istituto di Genetica Vegetale, Mariangela Netti - Masseria La Lunghiera ed i fiduciario Domenico Pugliese.

La curiosità è tanta, visto che questa è una cultivar di grano duro aristato sviluppata a Foggia per selezione genealogica dal genetista Nazareno Strampelli nel 1915. Frutto dell’incrocio tra grani autoctoni pugliesi e la varietà tunisina Jenah Rhetifah, è stato definito un grano di «razza eletta» e deve il proprio nome al senatore abruzzese Raffaele Cappelli, promotore agli inizi del ‘900 della riforma agraria che portò alla distinzione tra grani duri e grani teneri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400