Martedì 25 Febbraio 2020 | 03:36

Il Biancorosso

Calcio
Cavese-Bari: la diretta della partita

Bari, solo un punto con la Cavese

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantotragedia sfiorata
Taranto Mittal, incendio divampa in Colata, il video inviato a Patuanelli

Taranto Mittal, incendio divampa in Colata, il video inviato a Patuanelli

 
BatL'appuntamento
Barletta, tutto pronto per la «Disfida della sicurezza»

Barletta, tutto pronto per la «Disfida della sicurezza»

 
BariIl rientro
Terremoto Albania, dimessi i due pazienti curati a Bari

Terremoto Albania, dimessi i due pazienti curati a Bari

 
PotenzaIl caso
Coronavirus: da Milano a Potenza, allontanato avvocato dal Tribunale

Coronavirus: da Milano a Potenza, allontanato avvocato dal Tribunale

 
FoggiaL'incendio nel Foggiano
Borgo Mezzanone, scoppia rogo in baraccopoli: nessun ferito

Borgo Mezzanone, scoppia rogo in baraccopoli: nessun ferito

 
BrindisiLa riserva
Palle verdi, alghe rosse e foglie nere: Torre Guaceto e... i «doni» del mare:

Palle verdi, alghe rosse e foglie nere: Torre Guaceto e... i «doni» del mare

 
LecceI controlli
Dal Lodigiano ad Andrano: sospetto contagio da Coronavirus a pranzo nuziale per famiglia salentina

Dal Lodigiano ad Andrano: sospetto contagio da Coronavirus a pranzo nuziale per famiglia salentina

 

i più letti

LETTERE ALLA GAZZETTA

Un suggerimento semantico per Berlusconi

Si rifanno il trucco, si camuffano, si restaurano, ma sono sempre loro. Nonostante le velleità populistiche di Matteo Salvini, la destra italiana, da tempo, è in crisi di consensi. Un’acquisizione percepita anche dal partito di Alfano, che si trova in maggioranza con un governo apparentemente in prevalenza di centrosinistra. Destra in caduta, non solo da un punto di vista sostanziale, ma anche lessicale. Tanto che Beatrice Lorenzin, ministro della Salute, intervenendo ad “Otto e mezzo”, ha annunciato che il Nuovo Centrodestra sta per cambiare nome e perderà la dizione “destra”: “Siamo in una fase di rinnovamento del partito, pensiamo di lanciare un nuovo soggetto politico”. Presto, il glorioso e prestigioso partito filocattolico potrebbe subire una “metamorfosi” non da poco e chiamarsi Nuovo Centro. Cambiano i nomi, ma i demiurghi sono sempre gli stessi. A questo punto, Silvio Berlusconi, che è notoriamente il più originale e geniale di tutti, che fondò, anni fa, addirittura ex novo il Pdl, arrampicandosi su un predellino (altro che inutili e noiosi congressi), potrebbe, con un colpo di teatro, decidere di perdere la “l” di Pdl, di divenire così Pd. Quindi nuovamente maggioranza nel Paese.


Marcello Buttazzo, Lequile (Lecce)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie