Martedì 25 Febbraio 2020 | 05:14

Il Biancorosso

Calcio
Cavese-Bari: la diretta della partita

Bari, solo un punto con la Cavese

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantotragedia sfiorata
Taranto Mittal, incendio divampa in Colata, il video inviato a Patuanelli

Taranto Mittal, incendio divampa in Colata, il video inviato a Patuanelli

 
BatL'appuntamento
Barletta, tutto pronto per la «Disfida della sicurezza»

Barletta, tutto pronto per la «Disfida della sicurezza»

 
BariIl rientro
Terremoto Albania, dimessi i due pazienti curati a Bari

Terremoto Albania, dimessi i due pazienti curati a Bari

 
PotenzaIl caso
Coronavirus: da Milano a Potenza, allontanato avvocato dal Tribunale

Coronavirus: da Milano a Potenza, allontanato avvocato dal Tribunale

 
FoggiaL'incendio nel Foggiano
Borgo Mezzanone, scoppia rogo in baraccopoli: nessun ferito

Borgo Mezzanone, scoppia rogo in baraccopoli: nessun ferito

 
BrindisiLa riserva
Palle verdi, alghe rosse e foglie nere: Torre Guaceto e... i «doni» del mare:

Palle verdi, alghe rosse e foglie nere: Torre Guaceto e... i «doni» del mare

 
LecceI controlli
Dal Lodigiano ad Andrano: sospetto contagio da Coronavirus a pranzo nuziale per famiglia salentina

Dal Lodigiano ad Andrano: sospetto contagio da Coronavirus a pranzo nuziale per famiglia salentina

 

i più letti

Il rispetto è come l’araba fenice

Un radioascoltatore, intervenendo a una trasmissione popolare, ha parlato chiaro e tondo sul rispetto. Dopo avere scorrazzato in lungo e in largo di qua e di là dai confini del rispetto, se ne è uscito così: «Ma come si può pretendere il rispetto, quando non lo si dà». Il presentatore ha liquidato la battuta definendola scontata e banale. Sarà pure come dice il presentatore, ma basta fare un esempio per accorgersi che il sentimento dell’ingiustizia abbatte il rispetto. Uno degli esempi addotti è stato quello sulla spartizione dei quattrini. Chi ha stabilito che certe professioni debbano essere retribuite molto più di altre?
Dopo una decina di minuti di batti e ribatti, ognuno è rimato sulle proprie posizioni. Il presentatore reclamava il rispetto e il radioascoltatore insisteva che, a certe condizioni, rispetto zero.
È finita in caciara. Ho l’impressione che il rispetto sia come l’araba fenice: che ci sia, ognun lo dice; dove sia, nessun lo sa.

Fabio Sìcari (Bergamo)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie