Mercoledì 23 Settembre 2020 | 17:52

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

Serie C

Bari calcio, Vivarini è il nuovo allenatore

Bari calcio, Vivarini l’insaziabile col coniglio nel cilindro

Ha portato il Bari a -6 dalla Reggina, ha inventato i gemelli del gol

BARI - Ripensando al derby di andata con il Monopoli, la mano di Vincenzo Vivarini sul Bari appare ancora più evidente. E non soltanto perché da allora i biancorossi hanno cominciato una serie utile di 19 risultati utili ancora in corso d’opera e già record assoluto nell’epopea dei galletti. All’epoca dell’incrocio con i biancoverdi, il Bari era addirittura fuori dalla zona dei playoff allargati, ora si è isolato al secondo posto ed hanno accorciato da dieci a sei i punti di distacco dalla Reggina capolista.

I numeri raccontano, però, solo in parte l’opera del coach 54enne di Ari. Maniaco del lavoro e del particolare, Vivarini è riuscito soprattutto a dare un’identità ad un gruppo che a fine settembre sembrava privo di qualsiasi certezza. L’allenatore abruzzese basa la sua ideologia su un’organizzazione ferrea, su giocate memorizzate, sul progetto di avere il controllo del gioco ed il dominio sull’avversario. Sotto tale aspetto, il lavoro sul Bari prevede ancora ampi margini di miglioramento. Non a caso, sovente ha sottolineato i frangenti in cui si evidenziavano deficit di personalità oppure la pericolosa tendenza a gestire i match piuttosto che aggredirli. Per tale ragione, ha avuto il coraggio di cambiare in corsa il lavoro impostato: pur senza subire sconfitte, il 3-5-2 con cui aveva intrapreso l’avventura barese non lo soddisfaceva appieno poiché troppo passivo. Così il modulo si è evoluto nell’attuale 4-3-1-2 che ha migliorato il possesso palla, l’intraprendenza e la ricerca della profondità. Il baricentro alto, il pressing per recuperare palla a ridosso dell’area avversaria sono i principi che soprattutto in questo periodo stanno producendo effetti: basti vedere i gol realizzati contro il Rieti oppure contro il Francavilla. Dalla sua mano, inoltre, sono nati i «gemelli del gol», come li definisce lui, ovvero la coppia offensiva composta da Antenucci e Simeri. Prima del suo avvento, Antenucci aveva segnato tre reti su rigore ed oggi ne conta 15 (è il capocannoniere del girone), con otto penalty e sette marcature su azione. Simeri, invece, era finito addirittura ai margini del Bari, mentre ora ne è un titolare inamovibile con nove reti all’attivo senza rigori: un exploit che lo ha posto tra coloro da blindare per il futuro, con il prolungamento del contratto.

Non meno importante il lavoro sulla difesa che ha visto la crescita di Sabbione e Perrotta, la conferma di Di Cesare, il recupero di Costa da terzino puro. Le undici gare su 19 senza reti subite sono un evidente biglietto da visita dei progressi della retroguardia. Vivarini, però, crede che il suo gruppo possa sviluppare potenzialità ancora inespresse. In tal senso, è stato modulato il mercato che ha creato undici coppie perfettamente assortite sul 4-3-1-2: in tal modo, a differenza del passato, i cambi in corso di match dovrebbero consentire di mantenere alta intensità e freschezza, senza creare scompensi. L’ulteriore step potrebbe venire dal portare a pieno regime un top come Karim Laribi. L’uomo che, con il suo tasso di classe, può aiutare Vivarini «a vincere sempre», come ossessivamente ripete l’uomo di Ari, quando gli si chiede quale sia l’obiettivo del Bari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Bari calcio, ceduto il centrocampista Schiavone alla Salernitana

Bari calcio, ceduto il centrocampista Schiavone alla Sa...

 
Bari calcio, striscione davanti al San Nicola: «Seguaci della Nord» contro le restrizioni negli stadi

Bari, striscione davanti al S.Nicola: «Seguaci della No...

 
Eccoti Bari, c’è la Coppa . Auteri: voglio i primi frutti

Eccoti Bari, c’è la Coppa . Auteri: voglio i primi frut...

 
Bari calcio, esordio in Coppa Italia senza Di Cesare e De Risio

Bari calcio, esordio in Coppa Italia senza Di Cesare e ...

 
Il Bari accende la luce: la settimana degli esordi

Il Bari accende la luce: la settimana degli esordi

 
Bari calcio, in arrivo Candellone in prestito biennale

Bari calcio, in arrivo Candellone in prestito biennale

 
Bari, ceduti Terrani al Como e Costa alla Virtus Entella

Bari, ceduti Terrani al Como e Costa alla Virtus Entell...

 
Bari calcio, mister Auteri: «Esordio impegnativo in casa della Virtus Francavilla»

Bari calcio, mister Auteri: «Esordio impegnativo» Marra...