Mercoledì 29 Gennaio 2020 | 12:25

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

CALCIO MERCATO

Fantasia servita a centrocampoil biglietto da visita di Schiavone

Schiavone ai tempi della Juventus

Fantasia servita a centrocampo il biglietto da visita di Schiavone

Col giocatore si alza il tasso tecnico della linea mediana

Il Bari va in doppia cifra alla voce acquisti. La rivoluzione biancorossa per affrontare da big il prossimo campionato di serie C continua senza sosta. E allora, dopo Frattali, Costa, Corsinelli, Folorunsho, Scavone, Kupisz, Terrani, Antenucci ed il baby Cascione, arriva Andrea Schiavone. Era lui il centrocampista proveniente dalla serie B che il club manager Matteo Scala aveva individuato per alzare la cifra tecnica della mediana: il ragazzo piemontese sarà tesserato a parametro zero dopo essersi svincolato dal Venezia, dove ha giocato l’ultimo campionato, totalizzando 26 presenze. Ha 26 anni, era stato considerato una sorta di predestinato. Entrato a soli sei anni nel vivaio della Juventus, ha svolto nell’intera trafila nel settore giovanile bianconero, per poi lasciare la casa madre a vent’anni. Solo serie B nel suo curriculum: Siena, Modena, Livorno, quindi il biennio a Cesena che lo ha rilevato a titolo definitivo dalla Juventus ed infine l’approdo in Veneto in seguito al default dei romagnoli. Le sue caratteristiche mancano al centrocampo barese: è un organizzatore di gioco, dotato di ottima visione e tecnica individuale raffinata. Non a caso, è temibile su calcio di punizione e nelle conclusioni dalla distanza. Dunque, è perfetto per occupare la casella destinata al regista, ma sa disimpegnarsi anche come mezzala. Date le potenzialità da categoria superiore, permane l’impressione che non abbia espresso per intero il suo valore: la continuità di prestazioni ad alto livello è la lacuna che dovrà colmare. In tal senso, Bari è una svolta nel suo percorso: il confronto con una grande piazza dovrà spingerlo alla definitiva maturazione. Sul piano numerico, l’innesto di Schiavone completa la seconda linea che annovera sei elementi (Folorunsho, Hamlili, Bolzoni, Scavone e Feola gli altri): un ulteriore intervento sarà contemplato solo in caso di eventuali cessioni (Bolzoni e Feola potrebbero essere indiziati). Tuttavia, altre operazioni saranno perfezionate nelle prossime ore. Si attende solo l’ufficialità per l’acquisizione del centravanti Franco Ferrari: l’accordo per rilevare a titolo definitivo dal Genoa il 23enne italo-argentino è stato raggiunto, così come l’intesa con la punta che potrebbe raggiungere il ritiro di Bedollo entro il weekend. Discorso analogo riguarda il difensore Marco Perrotta che sarà rilevato dal Pescara. Da smussare alcuni dettagli per chiudere il jolly difensivo Alessio Sabbione (Carpi), mentre si stringono i tempi per l’ala Eugenio D’Ursi: il 24enne napoletano in forza al Catanzaro è un profilo che il Bari non vuol farsi sfuggire.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Bari calcio, Costa: «Da ora per noi ogni gara è una finale»

Bari calcio, Costa: «Da ora per noi ogni gara è una fin...

 
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Perrotta salva il Bari al Granillo: 1-1 in casa della R...

 
Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altr...

 
Bari, metamorfosi Simeri: ora segna e fa segnare

Bari, metamorfosi Simeri: ora segna e fa segnare

 
Bari, Vivarini già guarda alla trasferta calabrese: «Testa alla partita di domenica»

Bari, Vivarini già guarda alla trasferta calabrese: «Te...

 
Bari in nottuna al San Nicola (ore 20.45) contro la Sicula Leonzio

Bari, gol di Simeri porta biancorossi a meno 6 dalla ca...

 
Bari, ingaggiato centrocampista Laribi, in prestito dal Verona

Bari, ingaggiato centrocampista Laribi, in prestito dal...