Domenica 17 Novembre 2019 | 18:35

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

IL RITIRO

L'avventura riparte da BedolloBari in Trentino dal 12 al 27 luglio

L'avventura riparte da Bedollo: Bari in Trentino dal 12 al 27 luglio

La squadra si ritroverà il 10 luglio al San Nicola per le visite mediche

Venti giorni d’attesa e poi si potrà cominciare a scoprire da vicino il nuovo Bari. Ieri il club biancorosso ha ufficializzato le prime date relative alla stagione 2019-20. La squadra pugliese, infatti, si ritroverà in sede il prossimo 10 luglio per due giorni dedicati a visite mediche, test atletici e primi allenamenti agli ordini del confermato Giovanni Cornacchini. Il 12, quindi, il torpedone barese partirà alla volta di Bedollo, nella valle del Pinè, in Trentino Alto Adige. La prima preparazione estiva dell’era griffata dalla famiglia De Laurentiis parte, quindi, proprio dai luoghi battuti dalla precedente gestione. I galletti torneranno nello stesso albergo in cui hanno alloggiato nel 2017, ovvero al Bio Hotel di Brusago, dotato di spa e centro sportivo a pochi chilometri di distanza. I pugliesi si tratterranno a Bedollo per due settimane, fino al 27. Quindi, rientreranno in sede, dove cominceranno la marcia di avvicinamento ai primi impegni ufficiali che scatteranno con la Coppa Italia di serie C, in programma fin dai primi weekend di agosto. Tre amichevoli sono previste in Trentino: il 17 alle 17 a Moena il debutto sarà da brividi, contro la Fiorentina, avversario di ben due categorie superiore ai biancorossi. Da definire, invece, avversari, date ed orari degli altri due test, uno dei quali potrebbe svolgersi contro una rappresentativa locale, mentre l’altro contro una compagine che presenti una crescente difficoltà tecnica. Facile intuire che sia in gran parte da costruire il gruppo che partirà per la montagna. Entro l’1 luglio saranno ufficializzate le conferme di Valerio Di Cesare, Giuseppe Mattera, Zaccaria Hamlili, Francesco Bolzoni, Andrea Feola, Roberto Floriano, Samuele Neglia e Simone Simeri. Sarà contrattualizzato pure Demiro Pozzebon, ma difficilmente sarà aggregato al drappello diretto a Bedollo: il 30enne romano, infatti, sta cercando una nuova sistemazione. Allo stesso modo, ogni componente della vecchia guardia dovrà guadagnarsi con i fatti la permanenza: non è da escludere che una concorrenza potenzialmente di altissimo profilo finisca con lo spingere qualcuno ad orientarsi verso soluzioni più gratificanti sul piano della continuità di impiego.
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Antenucci e una partita speciale: «Incrocio fra passato e presente»

Bari batte Paganese 1-0. Decide la rete di Antenucci. R...

 
Bari calcio, Vivarini: «Contro Paganese voglio personalità»

Bari calcio, Vivarini: «Contro Paganese voglio personal...

 
Bari, Sigarini ricorda la trasferta a Pagani

Bari, Sigarini ricorda la trasferta a Pagani

 
Bari, contro la Paganese Vivarini recupera Scavone

Bari, contro la Paganese Vivarini recupera Scavone

 
Bari, l'ex direttore sportivo Angelozzi: «Credo nella promozione»

Bari, l'ex direttore sportivo Angelozzi: «Credo nella p...

 
Bari, capitan Di Cesare: «Voglio vincere il campionato»

Bari, capitan Di Cesare: «Voglio vincere il campionato»

 
Vivarini e il «modulo cangiante»: così il Bari diventa un'orchestra

Vivarini e il «modulo cangiante»: così il Bari diventa ...

 
Bari, De Laurentiis: «Al lavoro per museo dedicato alla storia del club»

Bari, De Laurentiis: «Al lavoro per museo dedicato a st...