Venerdì 19 Luglio 2019 | 23:18

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

L'INTERVISTA

Dazn e il Bari anche in serie CFunziona l'accordo in televisione

Dazn e il Bari anche in serie C: funziona l'accordo in televisione

La Diquattro: "Siamo molto soddisfatti della collaborazione"

C’è un altro mercato cha appassiona i tifosi del Bari. Perché se è fondamentale costruire una squadra in grado di proseguire la scalata verso l’alto, è altrettanto importante poterla vedere all’opera. Non solo al San Nicola, ma in ogni stadio d’Italia. E l’unico mezzo a rendere possibile la vicinanza anche da lontano è la tv. In serie D, tra piccoli centri e stadi al limite dell’agibilità, DAZN ha raccontato la promozione dei galletti. Veronica Diquattro, responsabile del network per l’area italiana, traccia il primo bilancio della partnership con il club biancorosso, illustrando le linee guida di come potrebbe proseguire il rapporto in futuro.

Veronica Diquattro, qual è la valutazione del primo campionato in partnership tra il Bari e DAZN?
 «Siamo molto soddisfatti della collaborazione e siamo contenti di essere riusciti a raccontare una pronta promozione dei biancorossi. Oltre alle dirette dei match, da cui abbiamo ottenuto un buon riscontro, grazie alla disponibilità della società e dei giocatori, abbiamo anche realizzato uno dei nostri primi progetti di contenuti originali a livello italiano, la docu-series “Bari, la rinascita”, che ha ripercorso le emozioni di questa stagione e che è stata molto apprezzata dai tifosi. Il bilancio è quindi molto positivo».

 Che cosa ha spinto DAZN a investire sulla realtà barese?
«Bari è una piazza storica del calcio italiano, con una tifoseria tra le più numerose, calde e appassionate del nostro Paese. La squadra ha tifosi sparsi in tutta Italia, e la società meritava una visibilità nazionale, che DAZN ha potuto garantire grazie alla presenza all’interno di un’ampia offerta multisport di alto profilo».

 Quali sono state le difficoltà nel trasmettere un torneo da stadi spesso privi di postazioni idonee ad un servizio di qualità?
«Eravamo consapevoli fin dall’inizio che avremmo dovuto affrontare alcune difficoltà. Ma anche questo era parte integrante della storia da raccontare. Ha dato la dimensione reale del loro punto di partenza e del percorso fatto nel corso della stagione».

Che tipo di riscontri avete avuto dalla piazza barese? Il dato delle 100mila visualizzazioni sfiorate è attendibile?
«Sono stati tantissimi i tifosi baresi che hanno sostenuto la squadra nel corso dell’ultima stagione. Giusto per rendere l’idea, la provincia di Bari è entrata nella top 10 per numero di ore viste sulla nostra piattaforma. Nonostante la ripartenza dalla Serie D, la passione dei tifosi non è diminuita».

Come potrebbe proseguire la partnership tra Bari e DAZN: si ragiona sulla sponsorizzazione di maglia o si punta a continuare solo a trasmettere i match?
«La nostra relazione con il presidente De Laurentiis è ottima e la sua lungimiranza ci ha aiutato nel realizzare un progetto così interessante. È stato il primo a credere nel nostro format “Bari, la rinascita” e lo ha sposato da subito. Troveremo di sicuro il modo migliore per continuare a supportare la squadra».

DAZN potrebbe essere interessata a formulare un’offerta per trasmettere in esclusiva l’intero campionato di Lega Pro?
 «Il nostro obiettivo è quello di continuare a far crescere la nostra offerta. Valutiamo continuamente le diverse opzioni, non solo legate al calcio, e, una volta definite, andremo ad annunciarle al pubblico».

Come valutate l’impatto di DAZN in Italia al termine della prima stagione nella quale la piattaforma ha trasmesso il campionato italiano?
«Nei nostri primi 10 mesi di vita abbiamo trasmesso oltre2.600 eventi in diretta, circa 9 al giorno, per oltre 81 milioni di ore di streaming viste, pari a 9.200 anni di streaming. Siamo soddisfatti di come è andata questa prima stagione che ci ha visto crescere notevolmente. In questi dieci mesi abbiamo iniziato a tracciare un percorso, chiaramente ancora lungo, verso il nostro obiettivo ultimo, quello di guidare una rivoluzione socioculturale: rendere lo sport disponibile e più accessibile per tutti i tifosi. Il fatto che la partita più vista in termini di ore, Inter-Juventus, si sia giocata praticamente al termine della stagione, era il 27 aprile, testimonia la fiducia che ci hanno dato i tifosi, riconoscendo i miglioramenti della piattaforma. Questo è un ulteriore stimolo a migliorarci sempre di più e continuare a investire in un mercato, come quello italiano, dalle notevolipotenzialità».

Ad inizio campionato furono segnalate alcune défaillance del servizio. Lacuna colmata?
«Da agosto a oggi abbiamo lavorato senza sosta per migliorare il servizio, rilasciando almeno due aggiornamenti al mese per ognuno dei dispositivi compatibili con DAZN. Siamo riusciti a ridurre del 66% il tempo medio di rebuffering e ad aumentare costantemente la percentuale di spettatori che potevano guardare gli eventi in HD. A questo va aggiunto un dialogo costante con i nostri fornitori tecnologici e con gli internet provider, a vantaggio non solo di DAZN, ma di tutti i servizi che richiedono una connessione dati. Nei prossimi mesi introdurremo nuove features tecnologiche sulla nostra piattaforma che non lavoreranno solo sulla qualità ma anche sull’esperienza di visione, dando ai fan nuove opzioni per vivere l’evento sportivo. Anche se dobbiamo fare i conti con un’infrastruttura più debole rispetto a quella di altri paesi in cui DAZN è presente, questo non ci impedisce di continuare ad investire e a lavorare perché siamo arrivati in Italia per restare e vogliamo portare un impatto duraturo all'infrastruttura digitale di questo Paese».
 
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

La sostituzione dei seggiolini avverrà entro febbraio 2020

La sostituzione dei seggiolini avverrà entro febbraio 2...

 
Cornacchini aspetta altri rinforziIl Bari va a caccia di difensori

Cornacchini aspetta altri rinforzi Il Bari va a caccia ...

 
Bari, tutto secondo le previsioniTre i club pugliesi e due i lucane

Bari, tutto secondo le previsioni. Tre i club pugliesi ...

 
Tanti sperimenti, poche emozioniIl Bari pareggia con la Fiorentina

Tanti esperimenti, poche emozioni Il Bari pareggia con ...

 
Fantasia servita a centrocampoil biglietto da visita di Schiavone

Fantasia servita a centrocampo il biglietto da visita d...

 
Il regista del Bari sarà Schiavone L'ex juventino in arrivo a Bedollo

Il regista del Bari sarà Schiavone L'ex juventino in ar...

 
Ranocchia, De Laurentiis entra in gioco un post su Instagram scatena il web

Ranocchia, De Laurentiis entra in gioco: un post su Ins...

 
Ingaggiato il terzino CascioneSi accelera per il centravanti Ferrari

Ingaggiato il terzino Cascione Si accelera per il centr...