Martedì 25 Giugno 2019 | 17:31

NEWS DALLA SEZIONE

#winemed
TIPICITA' - Pane e vino dalle Tavole di San Giuseppe a San Marzano

Vino? Le destinazioni turistiche

 
Altissima qualità
CALICI - Una degustazione  nel castello aragonese di Taranto

Vino a Orsara, Taranto e Lecce

 
Orgoglio pugliese in tutta Italia e nel mondo
I PILASTRI - La famiglia Maci e la direttrice Assunta De Cillis

I primi 30 anni di Cantine Due Palme

 
Ciak si gira
Lidia Bastianich e chef Pietro Zito

Lidia Bastianich torna in Puglia

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Machach, talento francese del Napoliè l'ultima idea intrigante del Bari

Machach, talento francese del Napoli è l'ultima idea intrigante del Bari

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Batdalla guardia costiera
Trani, 8mila mq di rifiuti vicino alla spiaggia: area sequestrata

Trani, 8mila mq di rifiuti vicino alla spiaggia: area sequestrata

 
HomeLa grande via dell'acqua
Puglia, Galleria Pavoncelli bis: dopo 30 anni si concludono i lavori

Puglia, Galleria Pavoncelli bis: dopo 30 anni si concludono i lavori

 
LecceIn salento
Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

 
FoggiaIeri sera
Foggia: in 3 tentano di rubare auto, passante chiama cc

Foggia: in 3 tentano di rubare auto, passante chiama cc

 
PotenzaNel potentino
Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

 
TarantoSiderurgico
Mittal: a Taranto esposto in Procura contro emissioni

Mittal: a Taranto esposto in Procura contro emissioni

 
BrindisiMusica
Piano Lab, a Torre Guaceto concerto all'alba con William Greco

Piano Lab, a Torre Guaceto concerto all'alba con William Greco

 
MateraA Montescaglioso
Matera, cadde mongolfiera e morirono 2 studenti: chieste 4 condanne

Matera, cadde mongolfiera e morirono 2 studenti: chieste 4 condanne

 

i più letti

Dal 14 al 17 febbraio sarà Terrarancia

Il lato dolce del paese dell'amore

Vico del Gargano, San Valentino fra sapori ed eventi sotto il segno del cioccolato

DAUNIA - Il gusto e l’accoglienza dei piccoli borghi

DAUNIA - Il gusto e l’accoglienza dei piccoli borghi

Quanto può essere affascinante, e saporito, il Gargano d’inverno. Niente code, la natura selvaggia in tutto il suo splendore, l’accoglienza calda dei paesi. Vi racconto le emozioni della prima edizione, lo scorso anno, a “Terrarancia”. Torna quest’anno nel bellissimo borgo antico di Vico del Gargano l’evento dedicato agli innamorati. Nasce dalla leggenda legata a San Valentino, ma non è per niente una modernità. Il protettore delle coppie, infatti, è il Santo patrono da ben 401 anni della cittadina garganica. Esattamente lo è da da quando, nel 1618, i vichesi lo sostituirono a San Norberto. Non molti sanno che San Valentino protegge non solo gli innamorati ma anche gli agrumi. Da qui la leggenda secondo la quale mangiando le arance di Vico del Gargano o bevendone il succo, ci sia la possibilità di coronare il proprio sogno d’amore.

Dal 14 al 17 febbraio sarà Terrarancia, a Vico del Gargano, a raccontare storia, tradizioni e tipicità del paese dell’amore.

“Amore di cioccolato” è il tema della seconda edizione della manifestazione organizzata da Regione Puglia, Assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia, Parco Nazionale del Gargano, Comune di Vico del Gargano, in collaborazione con Di terra di mare, RedHot e Asernet, con il patrocinio di Symbola e Puglia Promozione e con la partecipazione del Consorzio di tutela dell’arancia e del limone del Gargano IGP.

L’evento è nato da un’idea di Ester Fracasso con la project manager Maria Pia Liguori.

Come sempre, in occasione dei festeggiamenti del santo patrono, Vico del Gargano – cittadina che rientra tra I Borghi più Belli d’Italia e sorge su un promontorio roccioso tra il mare e la Foresta Umbra – si vestirà a festa.

A fare la differenza, per il secondo anno consecutivo, dal 14 al 17 febbraio saranno gli agrumi che, da tradizione, vengono utilizzati per realizzare gli ornamenti della statua di San Valentino e per decorare la Chiesa Matrice, il centro storico di origine medievale, le vecchie case “a pujedd” (a schiera con scala esterna), archi, portoni e vicoli. A partire dal “Vicolo del Bacio”, stretta e pittoresca stradina simbolo del paese dell’amore, dove gli innamorati si promettono amore eterno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie