Martedì 22 Gennaio 2019 | 16:01

NEWS DALLA SEZIONE

InPuglia365
IL PANE - E' uno dei simboli di Monte Sant'Angelo

Un weekend a Monte Sant'Angelo

 
Partecipazione gratuita con prenotazione obbligatoria
LEGGENDA - Di un frutto che unisce Oriente e Occidente

Nella pancia di Appia in Tabula

 
Cresce l'interesse e la richiesta
L'esperto in olio Luigi Caricato

Extra vergine contro corrente, dacci oggi il nostro olio quotidiano

 
Fra fede e folklore
CULTURA CONTADINA - Rivive con il rituale del presepe di Pezze

Pezze di Greco, si narra la tavola

 

i più visti della sezione

Il Natale si avvicina

Panettone, riconoscere quello buono

E, soprattutto, quello fatto in modo artigianale. A Turi svelati i segreti da tutta Italia

REGALI - Un buon dolce natalizio è sempre gradito

REGALI - Un buon dolce natalizio è sempre gradito

Il Natale si avvicina e se, nella lista dei vostri regali, ci sono leccornie della tavola allora c’è un decreto legge che vi sarà utile per orientarvi fra qualità e prezzi dei panettoni ed affini. Insomma è sceso in campo addirittura il parlamento per regolamentare i nostri dolci delle feste. Era il 2005, conviene ogni tanto rispolverarlo come è avvenuto a Turi in occasione di “Mastro Panettone”, gara dedicata al tradizionale dolce natalizio di origine lombarda che oramai piace e si fa in tutto il Belpaese.

Noi ci siamo andati per saperne di più e, ovviamente, condividere con voi l’Abc dell’acquisto di un prodotto artigianale, vero. Partiamo dal fattore tempo, in cucina così importante. Se il panettone è industriale, e cioè parte di una lunga catena distributiva, ha bisogno di essere stabilizzato con l’emulsionante. E’ un additivo autorizzato, quindi non va demonizzato, ma se vogliamo sapere davvero se il prodotto è artigianale oppure no è la prima cosa che dobbiamo leggere in etichetta.

Un pizzico di chimica, autorizzata sia chiaro, può finire nel nostro piatto di Natale: scegliere consapevolmente è importante. Artigianale, però, vuol dire aver di fronte l’autore e allora – come suggerisce il mastro pasticciere Giuseppe Mancini di Noci – dobbiamo chiedere l’assaggio di un pezzetto.

Se non è possibile degustare prima di acquistare, non lasciamoci affabulare solo dalla preziosa confezione. Se il panettone è in busta trasparente, guardiamo con attenzione gli alveoli di lievitazione e il colore dell’impasto lievitato – come ci suggerisce Giuseppe Russi, 34 anni, di Laterza, che ha vinto il mondiale di pasticceria a Host Milano nel 2017.

Ma non finisce qui perché, decreto legge alla mano, panettone e pure pandoro e colomba posso chiamarsi così solo se ... sono fatti con lievito naturale costituito da pasta acida, come ci ricorda l’esperto Eustachio Sapone di Acquaviva delle Fonti. A questo punto, ecco i migliori panettoni artigianali d’Italia 2018, insigniti nell’evento organizzato da da Goloasi.it a Villa Menelao di Turi Sono Francesco Borioli di Stallavena (VR) per il tradizionale e Annibale Memmolo di Mirabella Eclano (AV) per quello al cioccolato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400