Giovedì 27 Giugno 2019 | 04:39

NEWS DALLA SEZIONE

#winemed
TIPICITA' - Pane e vino dalle Tavole di San Giuseppe a San Marzano

Vino? Le destinazioni turistiche

 
Altissima qualità
CALICI - Una degustazione  nel castello aragonese di Taranto

Vino a Orsara, Taranto e Lecce

 
Orgoglio pugliese in tutta Italia e nel mondo
I PILASTRI - La famiglia Maci e la direttrice Assunta De Cillis

I primi 30 anni di Cantine Due Palme

 
Ciak si gira
Lidia Bastianich e chef Pietro Zito

Lidia Bastianich torna in Puglia

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Machach, talento francese del Napoliè l'ultima idea intrigante del Bari

Machach, talento francese del Napoli è l'ultima idea intrigante del Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariNei pressi del San Nicola
Bari, 59enne travolta mentre va al concerto: perde una gamba, è in coma

Bari, una 59enne travolta mentre va al concerto: perde una gamba, è grave

 
LecceIl caso
Lecce, ergastolano tenta di uccidere compagno di cella: è in coma

Lecce, ergastolano tenta di uccidere compagno di cella: è in coma

 
FoggiaLa tragedia
Foggia, muore infilzato nel cancello della Sapienza: in centinaia ai funerali

Foggia, muore infilzato nel cancello della Sapienza: in centinaia ai funerali

 
Potenza Graduation day Unibas
Potenza, la Giornata del laureato in stile college: 130 nuovi "dottori"

Potenza, la Giornata del laureato in stile college: 130 nuovi "dottori"

 
TarantoIl siderurgico
Taranto, la minaccia di Mittal: «Senza immunità, a settembre si chiude»E intanto parte il Cig per 1400 operai

Taranto, la minaccia di Mittal: «Senza immunità, il 6 settembre si chiude». Di Maio: no a ricatti. Salvini: no chiusura

 
GdM.TVIl rogo
Torre Guaceto, incendio minaccia la Riserva:  interviene il Canadair

Torre Guaceto, incendio minaccia la Riserva: distrutti tre ettari

 
MateraGiustizia
Potenza-Matera, scoppia la guerra delle toghe

Potenza-Matera, scoppia la guerra delle toghe

 
BatIl caso
Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

 

i più letti

«Riscattarsi con gusto»

Il pane diventa birra, in carcere

A Taranto sinergie a favore dei detenuti: coltivare i terreni e non fare sprechi

BRINDARE - Ecco come lavorare con la birra dopo la detenzione

BRINDARE - Ecco come lavorare con la birra dopo la detenzione

La birra può avere anche il sapore della libertà. Nel carcere di Taranto, produrre birra aiuta a «Riscattarsi con gusto». E’ questo il nome del progetto, che verrà presentato stamattina alla Fiera del Levante in Agrimed con l’obiettivo di condividere una «buona pratica» che può aiutare a contrastare un fenomeno drammatico dai costi economici e sociali elevatissimi: le recidive dei detenuti.

Ridare una speranza per il futuro, quando si ritornerà là fuori, è una possibilità che – ancora una volta – nel capoluogo ionico si lega a filo doppio con la gastronomia. Fra le mura della casa circondariale di Taranto, da anni, si tengono corsi di cucina e nel quartiere Tamburi è nato il ristorante sociale «Articolo 21» che ha messo in cucina migranti ed ex detenuti.
Adesso, attraverso «Riscattarsi con gusto», la produzione di birra artigianale all’interno del carcere di Taranto permetterà ai detenuti di realizzare un percorso di formazione e inclusione, applicato alla produzione e mescita di birra artigianale a km zero.
Carceri serene probabilmente non esistono. Sulle rive dello Jonio la sinergia sta dando risultati tangibili che stamattina verranno illustrati dal provveditore dell’Amministrazione Penitenziaria di Puglia e Basilicata Carmelo Cantore e dal direttore della struttura penitenziaria di Taranto Stefania Baldassari.

“Il progetto prevede la sperimentazione produttiva di una birra artigianale preparata dai detenuti con il pane che altrimenti finirebbe nella pattumiera. Sarà una birra chiara, dove la materia prima recuperata (il pane, appunto) va a sostituire in parte il malto d’orzo, conferendo profumi e sapori di crosta di pane a una bevanda dalla gradazione alcolica modestissima”, ci dicono il presidente dell’Associazione MondoBirra Piero Conversano ed il direttore del progetto «Riscattarsi con gusto» Espedito Alfarano. La rete verrà completata dalla collaborazione con l’istituto tecnico agrario di Massafrache permetterà di coltivare orzo e luppolo sui terreni del carcere per produrre birra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie