Lunedì 19 Agosto 2019 | 01:59

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

 
L'evento
S. Michele Salentino, il paese si racconta con le video proiezioni

S. Michele Salentino, il paese si racconta con le video proiezioni

 
Nel Brindisino
Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

 
Nel Brindisino
Lineamediterranea: a Fasano si parte con il sacrificio virtuale di solidarietà all'Ulivo Monumentale della Puglia

Lineamediterranea: a Fasano si parte con il sacrificio virtuale di solidarietà all'Ulivo Monumentale della Puglia

 
decenni di violenze
Ostuni, maltratta la compagna per 20 anni: allontanato da casa

Ostuni, maltratta la compagna per 20 anni: allontanato da casa

 
L’operazione
Porto Brindisi, GdF sequestra 40mila scarpe Converse contraffatte

Porto Brindisi, GdF sequestra 40mila scarpe Converse contraffatte

 
L'episodio
Brindisi, distrugge un'auto parcheggiata a martellate: arrestata 37enne

Brindisi, distrugge un'auto parcheggiata a martellate: arrestata 37enne

 
Nel Brindisino
Mesagne: raid contro auto maresciallo dei cc, data alle fiamme sotto casa

Mesagne: raid contro auto maresciallo dei cc, data alle fiamme sotto casa

 
Storia a lieto fine
Brindisi, i medici del «Perrino» salvano le ferie di una turista francese

Brindisi, i medici del «Perrino» salvano le ferie di una turista francese

 
3 arresti
Tentano di ucciderlo perché ha una relazione con la moglie di un detenuto: arresti a Brindisi

Brindisi, è l'amante di una moglie di un detenuto: pestato da mamma e figli
 

 
Violenza domestica
Cisternino, picchia il padre e minaccia la madre: arrestato 34enne

Cisternino, picchia il padre e minaccia la madre: arrestato 34enne

 

Il Biancorosso

Coppa Italia
Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceVandalismo
Lecce, distrutto il «Tempietto» di via Rubichi. L'ira del vescovo

Lecce, distrutto il «Tempietto» di via Rubichi. L'ira del vescovo

 
HomeGuardia costiera
Polignano, stop bagni a Lama Monachile: pericolo nuovi crolli

Polignano, stop bagni a Lama Monachile: pericolo nuovi crolli. L'Ordinanza

 
FoggiaLa polemica
Lega, scoppia il bubbone a Foggia: espulsioni e «sassolini». Arriva il nuovo segretario

Lega, scoppia il bubbone a Foggia: espulsioni e «sassolini». Arriva il nuovo segretario

 
BrindisiIl caso
Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

 
HomeIncidenti stradali
Scontro frontale tra due auto tra Laterza e Ginosa: morto 40enne, 3 feriti

Puglia, domenica di sangue sulle strade: 4 morti a Laterza, Trinitapoli e Veglie

 
GdM.TVIl ritrovamento
Scanzano Jonico, sulla spiaggia spunta un granchio tropicale

Scanzano Jonico, sulla spiaggia spunta un granchio tropicale

 
PotenzaIl caso
Castelmezzano, Rubano offerte in chiesa: messi in fuga da 2 parrocchiani

Castelmezzano, rubano offerte in chiesa: messi in fuga da 2 parrocchiani

 
BatL'iniziativa il 22 agosto
Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

 

i più letti

Pendolari dei rifiuti

In auto da Fasano a Monopoli per gettare spazzatura: multati

14 casi sono stati accertati grazie alle telecamere

In auto da Fasano a Monopoli per gettare spazzatura: multati

La raccolta differenziata, con ogni probabilità, non sanno neanche cosa sia e, di conseguenza, preferiscono andare a scaricare i loro rifiuti nella vicina Monopoli.
Quattordici cittadini incivili sono stati multati nello scorso fine settimana dai vigili urbani della città del Barese per aver smaltito in modo scorretto i rifiuti: tra di loro ci sono diversi fasanesi «pendolari dell’indifferenziata». La Polizia municipale monopolitana ha intensificato i controlli soprattutto al confine con Fasano con l’obiettivo di stanare coloro che i rifiuti li vanno a portare a Monopoli abandonandoli, il più delle volte, dove capita. In quest’ottica il comando della Polizia locale ha rinforzato i servizi di controllo del territorio da parte del personale del servizio di Polizia giudiziaria che, con l’ausilio del Nucleo viabilità, ha effettuato controlli mirati nella zona sud della città (contrade Stamazzelli, L’Assunta, Lamalunga). L’attività di controllo è stata eseguita installando videocamere nascoste e con appostamento di pattuglie in abiti civili.


Solo nello scorso fine settimana sono state 14 le infrazioni accertate (sei immediatamente contestate ai trasgressori) per la violazione dell’ordinanza 282/2013, per abbandono di rifiuti sul suolo pubblico e mancato rispetto degli orari per il conferimento dei rifiuti nei cassonetti stradali.
Ad inchiodare i «pendolari dei rifiuti» alle proprie responsabilità sono state, quindi, le videotrappole, attivate sul territorio di Monopoli per arginare il dilagante fenomeno dell’abbandono incontrollato dei rifiuti, sia da parte dei monopoltani che da parte cosiddetti frontalieri dell’indifferenziata, molti dei quali sono fasanesi che sistematicamente si spostano a Monopoli per disfarsi dei rifiuti.


È risaputo che ci siano tanti residenti a Fasano che - da quando nella città della Selva sono scomparsi del tutto i cassonetti per la raccolta dei rifiuti in favore della differenziata porta a porta - hanno scelto di «migrare» sistematicamente a Monopoli per disfarsi dei propri rifiuti. Solo che, se fino ad adesso ai «frontalieri dell’indifferenziata» era andata sempre bene. Ora però la “musica” è cambiata. Resisi conto che il fenomeno dell’abbandono selvaggio di rifiuti, rigorosamente non differenziati, è imputabili, oltre agli «sporcaccioni» del posto, anche ai «pendolari» dei rifiuti, al Comando della Polizia locale monopolitana hanno adottato le contromisure del caso. In casi come questi lo strumento più efficace – sono le statistiche a dirlo – sono le video trappole, ovvero microtelecamere che vengono nascoste nei punti nevralgici del territorio per immortalare i «furbetti» dei rifiuti. Anche a Monopoli è andata così e a farne le spese sono stati diversi fasanesi, che sono stati contravvenzionati dagli uomini della Polizia municipale per non aver rispettato le norme contenute nell’apposita ordinanza sindacale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie