Domenica 24 Gennaio 2021 | 08:07

NEWS DALLA SEZIONE

L'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 
Nella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
Il caso
Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

 
sanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
La disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni una transessuale vittima di insulti

 
Maltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariBurrasca in arrivo
Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

 
BrindisiIl caso
Presunti abusi al porto di Brindisi: 12 richieste a processo

Presunti abusi edilizi nel porto di Brindisi: chiesto il processo per 12 persone

 
LeccePuglia, cinema e tv
Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

 
TarantoIl caso
Taranto, poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati medici

Poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati i medici

 
FoggiaIl virus
Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

 
PotenzaIl bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

 
MateraOmicidio
Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: gravemente ferito un altro

Rotondella, uomo ucciso a coltellate: è un ingegnere di 46 anni. Gravemente ferito netturbino 45enne

 
BatL'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 

L'iniziativa

Caro cancelleria, a Barletta il «quaderno sospeso»: la scuola è più umana

Caro cancelleria, a Barletta il «quaderno sospeso»: la scuola è più umana

«Andare a scuola significa aprire la mente e il cuore alla realtà nella ricchezza dei suoi aspetti e delle sue dimensioni. Questo è bellissimo». Sono sacrosante queste parole di papa Francesco.  Tuttavia, però, il «caro cancelleria» è certamente un insormontabile ostacolo per tutto questo. È inutile nasconderlo, sono tante le famiglie che non possono affrontare queste spese. Ma, come sempre, vi è sempre la possibilità di aiutare chi si trova in difficoltà. E allora diventa meravigliosa la possibilità di concretizzare l’idea del «quaderno sospeso». Un gesto tanto semplice quanto utile. Come si fa con il caffè. 

Mariella Dibenedetto, stacanovista della solidarietà, da Barletta fa sapere che: «Il concetto del quaderno sospeso riguarda la possibilità di lasciare un pacco di quaderni già acquistati per quelle famiglie che non possono acquistarli per problemi familiari». E poi: «Come dovrebbe andare? Il negoziante può creare uno spazio dove lasciare quaderni, penne e altro. Questo può avvenire anche a scuola e successivamente il dirigente scolastico o l’ insegnante possono farli arrivare ai bimbi meno abbienti.

Non solo. L’acquirente potrebbe acquistare materiale di cancelleria vario e lasciarlo in parrocchia o direttamente a scuola. È chiaro che, con garbo e tatto, sarà il personale scolastico a donarlo alle famiglie più bisognose. Personalmente, mi impegnerò a coinvolgere i miei bambini affinché sin da ora capiscano l’importanza della solidarietà e della filantropia nei confronti dei loro simili». Perché non provarci? Non è affatto un’impresa impossibile. Sarebbe bello se le scuole del territorio si adoperassero per concretizzare questo gesto di straordinaria umanità.

E di cultura della solidarietà. Quella sulla quale deve fondarsi la Scuola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie