Mercoledì 27 Marzo 2019 | 03:59

NEWS DALLA SEZIONE

L'editoriale
Fino a quando il capitano resisterà all'ipotesi voto

Fino a quando il capitano resisterà all'ipotesi voto

 
La riflessione
Governo, alleati ma sempre più concorrenti a caccia di voti

Governo, alleati ma sempre più concorrenti a caccia di voti

 
L'analisi
Amaro lucano per Di Maio nell’urna dolce per Salvini

Amaro lucano per Di Maio nell’urna dolce per Salvini

 
L'analisi
Il circolo vizioso che frena la Basilicata

Il circolo vizioso che frena la Basilicata

 
La riflessione
La «favola» del bus a fuoco e la sua morale per Salvini

La «favola» del bus a fuoco e la sua morale per Salvini

 
L'analisi
Il Movimento in affanno e politiche all’orizzonte

Il Movimento in affanno e politiche all’orizzonte

 
La riflessione
L’autonomia non fa cultura

L’autonomia non fa cultura

 
L'analisi
Via della seta, ma per il Sud via della beffa

Via della seta, ma per il Sud via della beffa

 
La riflessione
La metamorfosi del belpaese dalla Vlora alla Diciotti

La metamorfosi del Belpaese dalla Vlora alla Diciotti

 
L'analisi
Gli aiuti di Stato il credito e il paradosso tra i due diritti

Gli aiuti di Stato il credito e il paradosso tra i due diritti

 
la polemica
La Madonna della Pace salentina «plagiata» da una casa di moda tedesca

La Madonna della Pace salentina «plagiata» da una casa di moda tedesca

 

Il Biancorosso

LA PARTITA
Il meglio di Palmese-Baritutte le emozioni biancorosse

Il meglio di Palmese-Bari
tutte le emozioni biancorosse

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaL'annuncio
Basilicata, lo sconfitto Trerotola resterà in consiglio regionale

Basilicata, lo sconfitto Trerotola resterà in consiglio regionale

 
LecceLa sentenza
Lecce, processo a gruppo Scu: 12 condanne e un patteggiamento

Lecce, processo a gruppo Scu: 12 condanne e un patteggiamento

 
BrindisiL'episodio
Francavilla F.na, tenta di uccidere il cognato, arrestato

Francavilla F.na, tenta di uccidere il cognato, arrestato

 
TarantoUn 36enne
Consegnava eroina nascosta nei panini: arrestato a Taranto

Consegnava eroina nascosta nei panini: arrestato a Taranto

 
GdM.TVNel foggiano
«Servizio completo»: così i 7 arrestati di S.Severo fornivano droga e sesso

«Servizio completo»: così i 7 arrestati di S.Severo fornivano droga e sesso

 
HomeL'operazione dei cc
Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

 
GdM.TVLo spettacolo sportivo
Matera 2019, Fiona May in scena stasera con «Maratona di New York»

Matera 2019, Fiona May in scena con «Maratona di New York»

 

L'analisi

Intolleranza dilagante infanzia violata

Tra cori di bambini e mercatini di beneficenza, ecco una maestra bolognese sorpresa dalle telecamere a schiaffeggiare bambini e a gridare ai piccoli dalla pelle nera

Il miraggio asilo nido un posto ogni 7 bimbi

Che notizie edificanti circolano a volte sotto Natale: tra cori di bambini e mercatini di beneficenza, ecco una maestra bolognese sorpresa dalle telecamere a schiaffeggiare bambini e a gridare ai piccoli dalla pelle nera: «Guarda questa, fa il ballo dell’Africa nera anche quando mangia...». Maltrattamenti per tutti gli alunni, ma «arricchiti» da ingiurie razziste per gli stranieri: «Dal Marocco, dalla Tunisia, dall’Algeria... Venite qui a fare delle idiozie!», diceva la dolcissima insegnante, chissà se più salviniana o più sprovveduta.

Sempre nei giorni clou dei mercatini di Natale, in un luogo lontano da noi come la frontiera del Messico, laddove la gente si accalca non certo per gli acquisti, ecco l’immagine dei bimbi con i numeri marchiati sulle braccia. È l’ultimo scandalo che travolge l’odissea dei migranti in carovana, dei disperati che cercano di varcare il confine: la polizia di frontiera ha scritto numeri con pennarelli sulle braccia dei minori.

Non si può nemmeno dire che ci sia fantasia al potere, visto che il gesto del «marchio» numerato è una replica ispirata a quel periodo della Storia coincidente con i campi di sterminio di Auschwitz. Ma si sa, corsi e ricorsi storici sono un po’ come il Natale: si ripetono. E la memoria del nazismo è tornata a bomba ieri, visto che si è appreso che i bimbi in fuga dal nazismo 80 anni fa, quelli che non rividero più le loro famiglie ma ne videro di tutti i colori, saranno risarciti. E con quanto? Con una cifra simbolica di 2500 euro. Lo ha annunciato il governo tedesco e la «Claims Conference», che si occupa del risarcimento delle vittime della Shoah: l’assegno arriverà a quegli ultraottantenni sopravvissuti, creando probabilmente più emozione e lacrime che un vero beneficio.

Una sorta di reddito di cittadinanza (c’è un Di Maio pure a Berlino!) capace di lanciare un colpo di spugna sul buonsenso. Certo, ci hanno impiegato ottant’anni ad emettere questo «regalo», ma alla fine lo hanno fatto. E pure sotto Natale.
Povero 25 dicembre. Anche quest’anno sembra impastato di luoghi comuni e di contrasti, di ovvietà e di straordinarietà. E anche per questo, alla fine, potrà commuoverci.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400