Domenica 20 Gennaio 2019 | 11:33

Lettere alla Gazzetta

Meglio il nuovo rappresentato da Macron

In Francia i partiti tradizionali sono stati spazzati via dagli elettori. Qualcosa di simile potrebbe verificarsi in Italia, dove sta montando l’insofferenza dell’opinione pubblica nei confronti del Sistema. Ma in Italia non ci sono leader affidabili come Macron, in grado di rappresentare il nuovo senza mettere in discussione punti fermi come l’Euro e l’Unione Europea. Il nuovo in Italia o è il populismo più sfrenato ed irresponsabile o è la Lega di Matteo Salvini che sotto sotto vuole spaccare il Paese, come dimostrano i referendum sull’indipendenza fiscale di Lombardia e Veneto. Meglio, perciò, il nuovo rappresentato da Macron in Francia. Che sarà uno stimolo efficace anche per Renzi.

Vittorio Carbone, Foggia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400