Giovedì 17 Gennaio 2019 | 00:09

LETTERE ALLA GAZZETTA

Sotto la neve pane o pene dell’Inferno?

Mi dispiace per Matteo Renzi, anche dopo la seconda grande nevicata abbiamo visto che è più facile sciogliere la neve che il Parlamento. Persino le lastre di ghiaccio più spesse dopo un paio di giorni sono scomparse.
Sembra invece eterna la neve caduta su Montecitorio e su Palazzo Madama dov’è scoppiata una guerra di Resistenza di quanti ne hanno fatto una questione di Vitalizio o di Morte.
Caro ex Premier, mi pare che il suo Antigelo non funzioni. Più efficace appare il Gelo del Colle che mi dicono può durare anche più di un anno. Come dice quel vecchio proverbio? Sotto la neve pane.
E per lei sotto la neve pene dell’Inferno?

Vito Trione, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400