Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 17:53

LETTERE ALLA GAZZETTA

I giustizialisti non tendono a pentirsi

La Rete a strascico. Che il grillismo vada combattuto perché rappresenta un pericolo per il paese, non ci piove. Ma per farlo non bisogna usare metodi spudorati ed intellettualmente disonesti. È vero che Grillo ha abbandonato, pro domo sua, l’uso calvinista degli avvisi di garanzia, ma almeno lo ha fatto. Invece, sotto l’albero dell’avviso di garanzia si sono nutriti, fin da i tempi di tangentopoli, generazioni di saprofiti che tuttora prosperano e ne hanno tratto la loro fortuna politica.
Giustamente è stata ricordata la falcidia di ministri nei governi Ciampi e Amato, voluta dall’attuale sindaco di Palermo e dalla sua Rete. I giustizialisti non si pentono mai, mica sono fessi!

Francesco Berardino, Foggia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400