Domenica 20 Gennaio 2019 | 11:54

LETTERE ALLA GAZZETTA

Droghe leggere conseguenze assai pesanti

Ma che succede in Puglia? Coltivazioni di migliaia di piante di marijuana a Trinitapoli (idem a Metaponto), sequestri di decine di chili di hashisc, trasportato sui gommoni, in zona Ostuni. Il consumo di droghe «leggere» si sta diffondendo soprattutto tra minorenni e liceali. Spesso abbinato ad alcool. Non mi pare proprio che istituzioni scolastiche e investigatori stiano facendo tutto quello che gli compete. Manca quasi del tutto l'informazione nelle scuole, molti genitori mettono la testa sotto la sabbia sperando che passi la bufera e la vigilanza (cani antidroga?) spesso si limita all'osservazione. Un esempio su tutti: Parco 2 Giugno è tornato ad essere zona di giovani consumatori e piccoli spacciatori, spesso in bici per non farsi notare. Qualcuno vuole darsi una mossa prima che sia troppo tardi o vogliamo continuare a considerarlo solo un gioco o un peccato di gioventù?

Mimmo De Lucia, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400