Venerdì 18 Gennaio 2019 | 20:37

LETTERE ALLA GAZZETTA

Terrorismo l’informazione non si tocca

In alcune trasmissioni radiofoniche che ho seguito in questi ultimi giorni, si è molto dibattuto sulla liceità dell’informazione particolareggiata e approfondita circa i ben noti e drammatici fatti terroristici. Alcuni vorrebbero che non si parlasse dell’Isis, in quanto l’organizzazione sediziosa si avvale proprio dell’enorme pubblicità gratuita, con la quale diffonde il principio di sovvertimento della democrazia.
Io credo che l’informazione sia fondamentale, perché ignorare gli accadimenti significa cadere nella trappola dell’oscurantismo. Per combattere il male occorre conoscerlo. Il prezzo della conoscenza è la pubblicità gratuita. Non si ottiene niente a costo zero.

Fabio Sìcari, Bergamo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400