Mercoledì 29 Gennaio 2020 | 10:14

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Costa: «Da ora per noi ogni gara è una finale»

Bari calcio, Costa: «Da ora per noi ogni gara è una finale»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaLa decisione
Potenza, tifosi investiti: domenica gare Vultur Rionero e Mefli a porte chiuse

Potenza, tifosi investiti: domenica gare Vultur Rionero e Mefli a porte chiuse

 
TarantoImmigrazione
Taranto, sbarcate 403 persone dalla «Ocean Viking»

Taranto, sbarcate 403 persone dalla «Ocean Viking»

 
FoggiaNel Foggiano
S. Nicandro Garganico, sequestrati 12 chili di marijuana e fucili: due in manette

S. Nicandro Garganico, sequestrati 12 chili di marijuana e fucili: due in manette

 
Brindisil'operazione
Brindisi, turbativa d'asta nella vendita di beni all'asta: due ai domiciliari

Brindisi, turbativa d'asta nella vendita di beni all'asta: due ai domiciliari

 
BariL'incidente a Japigia
Bari, investe con l'auto un motociclista in via Caldarola e fugge: beccato dalla polizia

Bari, investe con l'auto un motociclista in via Caldarola e fugge: beccato dalla polizia

 
BatIl processo
Mafia, chiesti 16 anni a pregiudicato per 2 tentati omicidi nel Nord Barese

Mafia, chiesti 16 anni a pregiudicato per 2 tentati omicidi nel Nord Barese

 
HomeIl fenomeno
Morbillo, allarme in Salento 40 casi in un mese: anche 4 bimbi, due figli di «no vax»

Morbillo, in Salento due casi al giorno, coinvolti adulti e bimbi: anche figli di «no vax»

 
MateraIl caso
Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

 

i più letti

LETTERE ALLA GAZZETTA

Il ricordo indelebile di San Pio

Sessant’anni fa nasceva a San Giovanni Rotondo (Foggia) “Casa Sollievo della sofferenza”, l’ospedale fortemente voluto da Padre Pio (1887/1968), l’umile frate da Pietrelcina, proclamato santo il 16 giugno 2002 da Papa Giovanni Paolo II (1920/2005). Nella solenne concelebrazione del 5 maggio 2016, seguita da centinaia di malati, dipendenti e gruppi di preghiera devoti di Padre Pio, il card. Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento, ha ricordato che San Pio era convinto che “la preghiera è una forza che muove il mondo”.
Nella preghiera sperimentava il fuoco dell’amore di Dio; un fuoco talmente forte da esigere - nelle stigmate - anche la partecipazione fisica; ma un fuoco che gli faceva intuire i bisogni dell’umanità sofferente, il bisogno della consolazione, l’urgenza di farsi carico della carne sanguinante di Cristo che è ogni ammalato, ogni povero e ogni afflitto.
È appunto “la sapienza – ha detto il card. Montenegro – che Padre Pio sperimentava nella preghiera e che gli permetteva di conoscere il “cuore” misericordioso di Dio, che lo ha spinto a sognare opere come quella che oggi noi ammiriamo e che in questi 60 anni ha curato tante piaghe e ha dato conforto a centinaia di migliaia di ammalati”.

Mario Conforti, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie