Venerdì 18 Gennaio 2019 | 18:29

LETTERE ALLA GAZZETTA

Tutti i governanti accusano i loro predecessori

Rifiuti urbani e sanità sono i sempre verdi problemi che i cittadini pugliesi si trovano ad affrontare. Si assiste all'annuale aumento delle tariffe e al peggioramento dei servizi che ai cittadini vengono offerti.
La sanità incapace di snellire e/o velocizzare i vari esami di laboratorio, tempi biblici salvo che la disponibilità economica li renda fattibili in 24 ore. I rifiuti che vengono spediti in Emilia a costi stratosferici che ricadono sull'utente.
Anni, decenni, e la situazione invece di marciare verso una soluzione peggiora costantemente.
E i nostri amministratori? Capaci solo di riversare le attuali gravi situazioni alle precedenti amministrazioni.
Forse che governi regionali, provinciali e comunali avrebbero bisogno di veri amministratori liberi da condizionamenti politici e da influenze dei soliti faccendieri? Forse che i nostri, poco se non affatto preparati amministratori, dovrebbero decidersi e tornare a svolgere altro lavoro?
La Puglia nei suoi rappresentanti politici pecca di approssimazione, di scarsa preparazione, di progetti a lungo termine.
Fitto, Vendola propostosi come i salvatori hanno fallito, almeno così leggiamo dalle dichiarazioni di Emiliano. Dovremo aspettare ancora 15 anni per qualche segno di speranza?

Antonio Perrucci, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400