Domenica 26 Gennaio 2020 | 18:23

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato. Alle 15 la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoL'inchiesta
Taranto, falsi steward allo stadio: chiesto giudizio per 68

Taranto, falsi steward allo stadio: chiesto giudizio per 68

 
BatLa storia
Barletta, Antonella e il suo giro per il mondo a piedi e in bici: il viaggio nel sangue

Barletta, Antonella e il suo giro per il mondo a piedi e in bici: il viaggio nel sangue

 
BrindisiIn piazza
Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

 
GdM.TVAttentato
San Severo, il racket dei rifiuti: incendio distrugge 23 mezzi azienda raccolta.

San Severo, il racket dei rifiuti: incendio distrugge 23 mezzi azienda raccolta

 
PotenzaCittà europea dello sport 2021
Potenza, quando Donato Sabia ci portò alle Olimpiadi: il video saluto

Potenza, quando Donato Sabia ci portò alle Olimpiadi: il video saluto

 
LecceIl video
San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 

i più letti

LETTERE ALLA GAZZETTA

Doping questione di controlli

Alex Schwazer ha scontato la sua squalifica di 45 mesi ed è tornato a marciare alla Coppa del mondo di Roma: ha vinto la 50 km individuale e collaborato al successo dell’Italia a squadre. Si è preso il pass per Rio con un tempo da podio. Le regole lo consentono e valgono per tutti.
Possono non piacere, si possono inasprire per il futuro, ma non si può pretendere di cambiarle per lui. Si può capire la diffidenza verso chi ha barato una volta, ma per coerenza dovrebbe valere uguale per altri squalificati rientrati, dall’atletica al ciclismo: Valverde, Contador, Gatlin, Powell vincono e non è che si rinfacci loro il doping trascorso a ogni passo. Che ha fatto Schwazer di diverso da loro?
Non ha negato il doping, ha collaborato con la giustizia, s’è impegnato a rientrare più controllato degli altri. Sorge un cattivo pensiero: e se fosse questo che si fatica ad accertare?

Lorenzo Grande, Polignano a Mare (Bari)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie