Mercoledì 26 Febbraio 2020 | 22:30

NEWS DALLA SEZIONE

Dubbi, certezze e Fake News
Coronavirus

«Nuovo Coronavirus: non è il colera»

 
PICCOLI INVENTORI CRESCONO
Ha dieci anni e inventa come sentire meglio

Ha dieci anni e inventa come sentire meglio

 
Damoctocog alfa pegol
Emofilia A: trattamento nuovo, più efficace e meno impegnativo

Emofilia A: trattamento nuovo, più efficace e meno impegnativo

 
IL 2020 INIZIA DA MILANO
Linfomi e leucemie: Car T Unit per la nuova terapia cellulare

Linfomi e leucemie: Car T Unit per la nuova terapia cellulare

 
Si celebra il 10 febbraio
Giornata Internazionale Epilessia

Giornata Internazionale Epilessia

 
Campagna per cacciatori d'arcobaleno
Foto da cacciatoridiarcobaleno.it

Malattia dei troppi crapuloni (macrofagi): linfoistiocitosi emofagocitica

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari in trasferta a Terni per non perdere la speranza

Ternana-Bari 1-1 (live st)

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaMaltempo
Forti raffiche di vento a Potenza: divelti pali della luce e alberi sradicati

Forti raffiche di vento a Potenza: divelti pali della luce e alberi sradicati

 
HomeIl virus
Il Coronavirus arriva in Puglia, un caso positivo a Taranto: tornato da poco da Codogno

Il Coronavirus arriva in Puglia, caso positivo a Taranto: 33enne di Torricella tornato domenica da Codogno.
Al Moscati chiuso pronto soccorso

 
BatL'incidente mortale
Trinitapoli, auto finisce fuori strada sulla S 16: morta 56enne

Trinitapoli, scontro tra due auto, una finisce fuori strada sulla S 16: morta 56enne

 
BrindisiLa curiosità
Ceglie Messapica, ecco la ricercatrice che ricava la carta dai funghi

Ceglie Messapica, ecco la ricercatrice che ricava la pelle dai funghi

 
LecceIsolato a Codogno
La testimonianza: «Io, medico di Novoli contagiato dal Coronavirus»

La testimonianza: «Io, medico di Novoli contagiato dal Coronavirus»

 
FoggiaLa scoperta
Cerignola, refurtiva in un ex mobilificio già depodito di automezzi rubati

Cerignola, refurtiva in un ex mobilificio già deposito di automezzi rubati

 
MateraIl recupero
Matera, ritrovato senza vita nella Gravina il corpo di Giovanni Montesano

Matera, ritrovato senza vita nella Gravina il corpo di Giovanni Montesano

 

Di rigore a partire dai 50 anni

Vaccinazioni in età adulta scelta vincente

Solo così si possono evitare malattie e morti improprie e premature

Salute & Benessere

Nicola Simonetti

Nicola Simonetti

Vivere in salute: suggerimenti, risposte, piccoli accorgimenti per gestire la propria giornata, l’umore, l’alimentazione, il ricorso a farmaci, come affrontare al meglio gli impegni di lavoro, di responsabilità, il riposo ed il diporto, l’attività fisica. Inoltre, una finestra aperta sulla ricerca, sulle novità che la medicina ci offre ora e ci riserva e promette per il prossimo futuro.

vaccino

“La longevità si conquista a partire dalla prevenzione” e questa si coniuga, specie, con i vaccini e diventa di rigore a partire dai 50 anni di età in poi, quando si abbassano le difese immunitarie. Solo così si possono evitare malattie e morti improprie e premature.

Influenza, polmonite da pneumococco, herpes zoster, tetano sono i più importanti traguardi da raggiungere. I numeri della inosservanza sono impietosi: In Italia, la mortalità direttamente attribuibile, ogni anno, all’influenza sono 17.000 (le società scientifiche propongono la gratuità per le persone da 50 anni di età in su, poiché uno su 5 di loro ha già almeno una malattia cronica) quelli da polmonite pneumococcica 11mila ed oltre 100.000 over 65 ricoverati per complicanze respiratorie e cardiache.

Per il tetano, siamo maglia nera in Europa: 44% di tutti i casi dei quali 78% over 65; l’herpes zoster (157,000 nuovi casi/anno: 2 su tre in over 50 anni) con le sequele del dolore e della patologia che diventa grave sì da chiedere ricovero (62% in over 65 anni). “Disinformazione, pregiudizi e luoghi comuni restano i maggiori ostacoli alla vaccinazione. Persino la gratuità vaccinale offerta per gli over 65 – dice il prof. Roberto Bernabei, presidente di “Italia Longeva”, parlandone al Ministero Salute - non basta ad aumentare i livelli di copertura che posano tranquillizzare. L’allarme è permanente”.

“Disponiamo uno strumento semplice ed efficace per evitare le morti che, per il 90%, riguardano gli anziani. Né vanno dimenticate – dice Paolo Bonanno, coordinatore scientifico del Calendario per la vita - malattie con difterite e pertosse (l”anziano può trasmettere a nipoti con conseguenze temibili). Si tratta di malattie, gravi negli anziani, che possono essere evitate grazie alla vaccinazione a rischio che rasenta lo zero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie