Giovedì 21 Febbraio 2019 | 02:13

NEWS DALLA SEZIONE

Usa, cancro del sangue: si guarisce, si vive di più

 

Via aperta per rendere «cronica» l'emofilia

 

Funghi, il re dei boschi, generoso amico/nemico dell'uomo

 

«Mieloma ti sfido - Io non mi lascio cadere»

 

La fiaba dell'unicorno bianco che illustra l'emofilia

 
FEBBRARAIO MESE DELLA PREVENZIONE

Diabete, il killer degli occhi

 

Bari, pediatri famiglia: copertura sanitaria sino alla maggiore età

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

 
HomeLa decisione
Basilicata, Pittella fa marcia indietro: Trerotola è nuovo candidato centro sinistra

Elezioni in Basilicata, Pittella fa marcia indietro: al suo posto un farmacista

 
HomeDurante il comizio
Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

 
BatIl caso
Discarica ad Andria, ecco il verbale del «via libera»

Discarica ad Andria, ecco il verbale del «via libera»

 
TarantoDecide il giudice del lavoro
Ex Ilva, ricorso Usb contro ArcelorMittal: udienza rinviata al 19 marzo

Ex Ilva, ricorso Usb contro ArcelorMittal: udienza rinviata al 19 marzo

 
BrindisiIl caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
FoggiaGuerra fra clan
Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

 
MateraUn 21enne materano
Tenta di strozzare madre disabile per avere denaro, arrestato

Tenta di strozzare madre disabile per avere denaro, arrestato

 

Funghi, il re dei boschi, generoso amico/nemico dell'uomo

Salute & Benessere

Nicola Simonetti

Nicola Simonetti

Vivere in salute: suggerimenti, risposte, piccoli accorgimenti per gestire la propria giornata, l’umore, l’alimentazione, il ricorso a farmaci, come affrontare al meglio gli impegni di lavoro, di responsabilità, il riposo ed il diporto, l’attività fisica. Inoltre, una finestra aperta sulla ricerca, sulle novità che la medicina ci offre ora e ci riserva e promette per il prossimo futuro.

Un tesoro per il palato e la salute di cui farne uso è buona regola. La prudenza, però, è d’obbligo: mangiare solo quelli conosciuti ed assicurarsene facendone valutare preventivamente la commestibilità da micologo ASL di zona. Alcune regioni richiedono un patentino per la loro raccolta anche se fatta per il consumo personale I funghi commestibili appartengono alla classe dei Basidiomiceti e si caratterizzano tra le circa 100mila specie fungine note. Privi di clorofilla, si nutrono di sostanze inorganiche semplici, derivate dalla decomposizione di vegetali.

Va consumato il corpo fruttifero, ma va rispettato il micelio, struttura filamentosa composta dalle ife, una specie di radici che si estendono sottoterra.  La prof. Laura Dell’Erba, già primario di medicina nucleare ospedale “Di Venere” di Bari ed endocrinologa, socia Accademia dei Georgofili, ne ha compendiato le virtù in un agile volumetto (“Le proprietà salutari del fungo cardoncello” (Gruppo IFE/Micotec ed.). I funghi – dice l’A. - contengono tutti gli aminoacidi essenziali con valore biologico superiore a legumi, carne di vitello, uovo, aumentano l’attività del sistema immunitario, agiscono come antibiotici naturali (contengono i peptidi “defensine”), sono privi di controindicazioni, tranne, ovviamente, i velenosi. Inoltre, sono uno scrigno di micronutrienti (sali minerali, vitamine, bertacarotene, folati, ecc.).

Generosa la presenza di vitamina C che, in molte specie, è pari a 3 volte quella contenuta in n’arancia di pari peso; significativa anche la quantità di vitamina D. I funghi – continua la prof. Dell’Erba – sono ottimi nelle diete dimagranti poiché, oltre al baso valore calorico, contengono alcuni enzimi e fibre che inibiscono e rallentano l’assorbimento intestinale di grassi e zuccheri in eccesso. Circa 300 specie hanno proprietà terapeutiche e, fra queste, 35 sono le più importanti e, almeno 20 sono coltivate in modo biologico su terreni privi di sostanze tossiche. Fra i funghi coltivati “bene” in Italia interessanti le proprietà salutari e terapeutiche del genere “Pleurotus” che, tra gli altri, enumera l’”eringi”, cioè il cardoncello.

La statina, di cui il fungo è ricco, è in grado di ridurre il colesterolo cattivo, aumentare quello buono, sottrarre colesterolo e trigliceridi accumulati nel fegato. L’estratto si oppone all’aggregazione piastrinica rendendosi prezioso nella prevenzione di infarto, ictus ed altre patologie cardiovascolari. Il genere Pleurotus contiene la proteina ostreolisina che ha dimostrato, in vitro, di distruggere le cellule neoplastiche, per esempio, della prostata. Uno studio epidemiologico australiano, tra l’altro, ha dimostrato che il consumo di10 grammi/die di funghi Pleurotus ostreatus, da parte di donne cinesi, ha fatto registrare riduzione del 64% di rischio di cancro mammario. Dimostrate le proprietà antidiabetiche ed anti-virus dell’Aids. Estratti di cardoncelli hanno dimostrato ruolo preventivo importante dell’osteoporosi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400