Mercoledì 08 Luglio 2020 | 12:17

NEWS DALLA SEZIONE

musica
Niccolò Fabi: «Il mio live al Locus, tra canzoni e regole di sicurezza»

Niccolò Fabi: «Il mio live al Locus, tra canzoni e regole di sicurezza»

 
nuove uscite
«Ogni angolo è un mondo»: online il video dei salentini Crifiu con Valerio Jovine

«Ogni angolo è un mondo»: online il video dei salentini Crifiu con Valerio Jovine

 
nuove uscite
Il rapper pugliese Nilo e l'estate spensierata a «Porto Rico»

Il rapper pugliese Nilo e l'estate spensierata a «Porto Rico»

 
nuove uscite
«Last Goodbye»: il pugliese Stefano Cece reinterpreta il classico di Jeff Buckley

«Last Goodbye»: il pugliese Stefano Cece reinterpreta il classico di Jeff Buckley

 
Lutto
C’era una volta Ennio. Addio a un’icona del ‘900

C’era una volta Ennio Morricone. Addio a un’icona del ‘900

 
Musica
A Trani Larry Franco omaggia Santorsola

A Trani Larry Franco omaggia Santorsola

 
sinergie musicali
«Deja que llora», Bob Sinclair pubblica pezzo del duo barese Dual Beat

«Deja que llora», Bob Sinclar pubblica pezzo del duo barese Dual Beat

 
L'Intervista
Di Maglie: noi artisti non siamo delle cicale. Al lavoro per il suo nuovo disco

Di Maglie: noi artisti non siamo cicale. Al lavoro per il nuovo disco

 
Musica
Una chitarra pugliese per il Gispsy jazz

Una chitarra pugliese per il gipsy jazz: esce l'album di Pietro Lazazzara

 
nuove uscite
«Non ho lavato la macchina», l'esordio solista del salentino Manu Funk

«Non ho lavato la macchina», l'esordio solista del salentino Manu Funk

 
l'annuncio
Puglia Sounds Plus: 5 nuovi avvisi pubblici per sostenere il comparto musicale

Puglia Sounds Plus: 5 nuovi avvisi pubblici per sostenere il comparto musicale

 

Il Biancorosso

Serie C
Gautieri: «Bari, se devo affrontarti spero sia nella partita della finale»

Gautieri: «Bari, se devo affrontarti spero sia nella partita della finale»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Lecceal castello
Arte: per i 99 anni del maestro Pietro Guida le sue sculture arrivano in mostra a Copertino

Arte: per i 99 anni del maestro Pietro Guida le sue sculture arrivano in mostra a Copertino

 
Foggial'episodio
Foggia, petardo esplode sotto casa di due donne: boato in mezza città

Foggia, petardo esplode sotto casa di due donne: boato in mezza città

 
Potenzail caso
Potenza, giallo mascherine: blitz Finanza al San Carlo

Potenza, giallo mascherine: blitz Finanza al San Carlo

 
Barila denuncia
Gravina, mistero al cimitero: corpo di una bimba sparito dalla tomba

Gravina, mistero al cimitero: corpo di una bimba sparito dalla tomba

 
BrindisiE' ricoverato
Da Milano in vacanza a Villanova: turista va in ospedale, positivo al Covid

Da Milano in vacanza a Villanova: turista va in ospedale, positivo al Covid

 
TarantoPreso dai Cc
Taranto, spacciatore tradito da un incidente: aveva droga in auto

Taranto, spacciatore tradito da un incidente: aveva droga in auto

 
Batper i dipendenti
Asl-Bat, ecco le «ferie solidali», da cedere a colleghi in difficoltà

Asl-Bat, ecco le «ferie solidali», da cedere a colleghi in difficoltà

 
MateraIl caso
Matera, pulizia nei Sassi: il progetto resta nel cassetto

Matera, pulizia nei Sassi: il progetto resta nel cassetto

 

i più letti

musica

«Lost Tapes», il jazz che nessuno ricorda: da oggi online il primo appuntamento col clarinetto di Enzo Lorusso

Livio Minafra cura una collana sui solisti rubastini del passato

Qualcosa comincia a muoversi nel lavoro di ricerca e ricostruzione della storia del jazz pugliese e di quelle musiche in un certo senso «parallele» che, nei decenni del secondo dopoguerra, a loro modo si giovarono della presenza di solisti corroboratisi nella pratica jazzistica.

Cominciò diversi anni fa il poeta e musicista Vittorino Curci, recuperando dall’oblìo il sassofonista di origini nocesi Vito Morea, il cui nome è citato anche in quella «bibbia» del jazz italiano costituita dai due volumi a firma di Adriano Mazzoletti usciti per i tipi della Edt (a proposito, in barba ai suoi 85 anni, il nostro ne sta per licenziare un terzo dedicato alla scena contemporanea). Ora da Noci la scena si sposta a Ruvo, la città del Talos ed il motivo è presto detto, perché dietro questo nuovo progetto di recupero della memoria, denominato «Lost Tapes», c’è il pianista Livio Minafra che, dopo essersi appassionato in famiglia alle vicende del jazz pugliese, ha intrapreso una meritoria attività di ricerca.

Musicisti rubastini allora e quasi tutti clarinettisti e sassofonisti in ossequio a una tradizione avviata negli Anni ‘30 dal compositore e didatta Alessandro Amenduni - anch’egli clarinettista - che resse le sorti della civica scuola di musica. E la prima riscoperta riguarda il clarinettista Enzo Lorusso del quale proprio oggi esce una raccolta con una serie di rarità che impegnano, fra i tanti, un giovanissimo Michele Marvulli, alle prese con una rara sortita jazzistica.
Due parole per inquadrare il personaggio Lorusso, sicuramente sconosciuto ai più. Il suo nome figura accanto al grande chitarrista andriese Cosimo Di Ceglie - antesignano della chitarra jazz in Italia e autore della nota Oi Marì - ma anche in formazioni guidate da Peppino Principe, Mina, Fred Bongusto e persino dal re del mambo Perez Prado, che cercò inutilmente di convincerlo a trasferirsi negli Stati Uniti. Il cd della collana «Lost Tapes», le cui tracce Minafra ha anche provveduto a restaurare rendendole più fruibili, ne propone alcuni brani profumati di jazz e incisi con mezzi di fortuna nei primi Anni ‘50. Sono, tra gli altri, 32 Battute in Fa del pugliese Domenico Laganara, Senza tregua di Angelo Giacomazzi, l’ellngtoniano In a sentimental mood e At the Woodchopper’s Ball che fu il cavallo di battaglia dell’orchestra di Woody Herman. Una testimonianza significativa del jazz suonato in Puglia in anni ormai lontani e ingiustamente dimenticati.

Ma quella su Lorusso è appunto la prima uscita di una collana che darà appuntamento ogni mese e che, dopo essere stata ideata per cinque appuntamenti è già cresciuta e non è detto che continui ad acquisire nuovi titoli in corso d’opera. Le prossime uscite saranno allora dedicate a Santino Di Rella, altro noto solista che negli Anni ‘70 suonò anche nel Southern Jazz Ensemble. Seguirà il fisarmonicista Mimì Laganara, unico non rubastino (è di Bisceglie) e ormai ultranovantenne. Poi, tornando a sax e clarini, ci saranno Santino Tedone e Filippo Pellicani, entrambi attivi, tra l’altro, anche nei gruppi guidati da Bruno Giannini (Tedone suonò pure nell’orchestra della Rai) e poi ancora Nunzio Jurilli e Franco Sette.
Le registrazioni saranno disponibili solo in versione digitale (niente cd dunque) sulle principali piattaforme online. Si parte oggi con Lorusso. A tutto swing.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie