Domenica 07 Marzo 2021 | 01:27

NEWS DALLA SEZIONE

La storia
Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

 
Operazione Taros
Taranto, operazione «Taros» dei carabinieri contro la Scu: 16 arresti

Mafia, droga e voto di scambio: blitz dei Cc a Taranto, 16 arresti.
Leporano, soldi per le elezioni 2019 /Vd

 
A MOTTOLA
Lavoro, Albini chiude tessitura nel Tarantino e delocalizza

Lavoro, Albini chiude tessitura nel Tarantino e delocalizza

 
Il caso
Taranto, funzionario scolastico contro prof negazionista: scoppia la polemica

Taranto, funzionario scolastico contro prof negazionista: scoppia la polemica

 
L'emergenza
Taranto, positivo al Covid muore poliziotto di 59 anni

Taranto, positivo al Covid muore poliziotto di 59 anni

 
indagini
Manduria, estorsione e rapina nei confronti di un 48enne: due in manette

Manduria, estorsione e rapina nei confronti di un 48enne: due in manette

 
indagini della gdf
Taranto, percepivano indebiti rimborsi: sequestrati beni per 255mila euro a 4 consiglieri comunali

Taranto, percepivano indebiti rimborsi: sequestrati beni per 255mila euro a 4 consiglieri comunali

 
sicurezza impianti
Mittal Taranto, pericolosità altoforni: esposto presentato in Procura

Mittal Taranto, pericolosità altoforni: esposto presentato in Procura

 
emergenza Covid
Taranto, nel reparto di Pneumologia del «Moscati» ad un anno dal paziente zero: «Noi in prima linea»

Taranto, nel reparto di Pneumologia del «Moscati» ad un anno dal paziente zero: «Noi in prima linea»

 
Lotta al virus
Taranto, vaccini al Palaricciardi: in un giorno 920 dosi

Taranto, vaccini al Palaricciardi: in un giorno 920 dosi

 

Il Biancorosso

Serie C
Alla vigilia di bari-Potenza, mister Carrera: «Non sottovaluto i lucani»

Alla vigilia di Bari-Potenza, mister Carrera: «Non sottovaluto i lucani»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Bari, bimbo di 18 mesi muore investito dall'auto del padre durante manovra

Bari, bimbo di 18 mesi muore investito dall'auto del padre durante manovra

 
Battutela ambiente
Bisceglie, opere abusive in due nuovi stabilimenti balneari: sequestrata area di 3mila mq

Bisceglie, opere abusive in due nuovi lidi: sequestrata area di 3mila mq

 
GdM.TVTragedia sfiorata
Potenza, terreno frana sulla Sp 32 riaperta da pochi giorni: disagi per gli automobilisti

Potenza, terreno frana sulla Sp 32 riaperta da pochi giorni: disagi per gli automobilisti

 
Foggianel foggiano
Coronavirus, assembramenti sul Gargano: multati 28 giovani

Coronavirus, assembramenti sul Gargano: multati 28 giovani

 
LecceDia
Lecce, droga dall'Albania da spacciare in tutta Italia: sequestrati beni per 900mila euro e 50kg di sostanze

Lecce, droga dall'Albania da spacciare in tutta Italia: sequestrati beni per 900mila euro e 50kg di sostanze

 
TarantoLa storia
Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

 
Brindisiil blitz
Brindisi, riciclaggio e appropriazione indebita: 10 arresti all'alba

Ostuni, scacco a clan per riciclaggio e appropriazione indebita: 9 ordinanze Vd

 
MateraIl caso
Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

 

i più letti

Il caso

Ex Ilva, Giorgetti incontra Melucci e Emiliano: i sindacati revocano lo sciopero

Il governatore: bisogna proseguire con la transizione energetica

Ilva, nel piano Mittal Marcegagliaspuntano oltre 2400 esuberi

Il ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, dopo aver ricevuto le rappresentanze sindacati e dei lavoratori Ilva e l'ad di ArcelorMittal, ha incontrato questa mattina al Mise il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci e il governatore della Puglia, Michele Emiliano. Per Giorgetti si è trattato di "due momenti positivi e costruttivi di una prima fase di conoscenza che sarà veloce ma indispensabile per ascoltare le esigenze dei territori". "Rispetto a un anno fa - prosegue il ministro - sono cambiate molte condizioni e si aprono gli spazi, anche grazie all'intervento dell'Europa, per poter affrontare e finalmente risolvere la vicenda Ilva tutelando la produzione strategica dell'acciaia in Italia con le garanzie per i lavoratori e la tutela dell'ambiente. E' un momento storico importante, un'occasione che, al netto delle conseguenze che certamente arrivano anche dalle vicende giudiziarie, tutti i protagonisti vorranno sfruttare al meglio per lo sviluppo del territorio".

Fim, Fiom, Uilm, Usb e Ugl hanno revocato lo sciopero del 24 febbraio prossimo dei lavoratori dello stabilimento siderurgico di Taranto, che era stato indetto il 10 febbraio scorso dopo la rottura del tavolo di discussione del nuovo piano industriale. I sindacati, invocando "chiarezza sul futuro occupazionale, ambientale e industriale del gruppo ArcelorMittal", avevano sollecitato la convocazione di un incontro al Mise che si è poi tenuto venerdì scorso. Oggi i coordinamenti delle Rsu si sono riuniti per fare il punto della situazione e hanno deciso di sospendere momentaneamente lo sciopero in attesa della programmazione di nuovi incontri promessi dal Ministero dello Sviluppo economico e del Lavoro per discutere dei "punti rivendicati dal sindacato". Fim, Fiom, Uilm, Usb e Ugl sollecitano un tavolo di confronto "che veda coinvolti tutti i soggetti interessati alla vertenza, a partire dai ministeri competenti e da Invitalia, che deve avere necessariamente un ruolo rilevante all'interno dei nuovi assetti societari, anche rispetto alla prospettiva industriale del sito di Taranto". Proprio la presenza di Invitalia è ritenuta essenziale "per poter affrontare - ribadiscono i sindacati - tematiche importanti in merito al futuro dei lavoratori di Ilva in As, all'organico tecnologico, agli investimenti e alla situazione drammatica che vivono i lavoratori dell'appalto". 

LE PAROLE DI EMILIANO - Primo incontro oggi a Roma tra il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e il ministro per lo Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti per parlare dell’ex Ilva di Taranto. «L'incontro è stato utile - ha dichiarato Emiliano - è il quinto ministro dello Sviluppo economico che incontro sulla questione ex Ilva da quando sono presidente della Regione Puglia. Abbiamo fatto fino ad oggi pochi passi avanti, siamo però finalmente riusciti a convincere l'Europa a finanziare una rivoluzione industriale che consentirebbe di trasformare Taranto nel polo dell’idrogeno italiano ed europeo». «Un’occasione imperdibile - ha rilevato Emiliano - un allineamento di volontà tra la Regione Puglia, il sindaco di Taranto, le comunità italiane ed europee che hanno interesse all’adempimento dei doveri del Trattato di Parigi». "Un insieme favorevole che il Governo nato sull'accordo sulla transizione energetica - ha proseguito - evidentemente non può perdere. Non si può perdere questa occasione, Giancarlo Giorgetti ce lo ha ripetuto». «Mi auguro - ha concluso Emiliano - che la volontà politica complessiva del Governo consentirà di realizzare questo sogno della comunità tarantina e della Regione Puglia».

IL COMMENTO DI MELUCCI - «La bussola resta la sentenza del Tar (che intima ad ArcelorMittal di spegnere entro il 14 aprile gli impianti dell’area a caldo, ndr). Taranto è pronta ad avviare la riconversione tecnologica». Così il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, dopo aver partecipato a un incontro a Roma con il neo ministro allo Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti sulla questione ex Ilva. Il primo cittadino, è detto in una nota di Palazzo di Città, «ha illustrato la posizione irreversibile della comunità locale sulla completa decarbonizzazione dell’ex Ilva, ringraziando per questo primo incontro interlocutorio».
«Diamo al ministro - sottolinea Melucci - il modo di orientarsi su un dossier molto complesso. Mi sembra ci siano i presupposti per superare gli errori del passato, dialogare con la comunità ionica e avviare una vera e radicale transizione tecnologica, che tenga ormai prioritarie le questioni relative alla salute e all’ambiente». Il sindaco fa rilevare che questa "è la direzione che indica la stessa Unione Europea e oggi esistono le risorse necessarie. È una sfida simbolica per tutto il Paese e un banco di prova importante per questo Governo». «Al Ministro è stata offerta - conclude Melucci - la collaborazione del Comune di Taranto, a patto che si insedi con sollecitudine il tavolo per l’accordo di programma e non si considerino ancora come inamovibili i termini delle precedenti intese, garantite ad ArcelorMittal senza il coinvolgimento del territorio». «Mezzo milione di cittadini tra Taranto e provincia - conclude - vuole voltare pagina per sempre». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie