Martedì 22 Settembre 2020 | 23:37

NEWS DALLA SEZIONE

Contagi
Grottaglie, un impiegato della Leonardo è positivo al Covid 19

Grottaglie, un impiegato della Leonardo è positivo al Covid 19

 
la scoperta
Taranto, 63enne trovato morto in casa: arrestato badante per evasione dai domiciliari e indagato per omicidio

Taranto, 63enne trovato morto in casa: arrestato badante per evasione dai domiciliari e indagato per omicidio

 
Contagi
Ginosa, altri 2 morti per Covid tra i pazienti di Villa Genusia

Ginosa, altri 2 morti per Covid tra i pazienti di Villa Genusia

 
mobilitazione
Mittal Taranto, protesta dei lavoratori: blocco merci e presidio davanti portineria

Mittal Taranto, protesta dei lavoratori: termina presidio davanti portineria
Patuanelli convoca sindacati

 
Il siderurgico
Arcelor Mittal, Ugl: sciopero il 24 a Taranto ma il governo deve dare risposte

Arcelor Mittal, Ugl: sciopero il 24 a Taranto ma il governo deve dare risposte

 
Emergenza Rsa
Ora 6 i morti per Covid-19 a Villa Genusia a Ginosa

Ora 6 i morti per Covid-19 a Villa Genusia a Ginosa

 
Vicenda depuratore
Manduria, reflui depurati in mare il «no» di Romina Power

Manduria, reflui depurati in mare il «no» di Romina Power

 
la protesta
Mittal Taranto, operai bloccano SS 100 davanti alla fabbrica

Mittal Taranto, rimosso blocco operai sulla SS 100: giovedì sciopero e sit-in a Roma

 
Elezioni 2020
Taranto, scrutatore con febbre sostituito: sezione n.69 chiusa e sanificata

Taranto, scrutatore con febbre sostituito: sezione n.69 chiusa e sanificata

 
il riconoscimento
Taranto, premio Satyricon a Diodato e ai medici

Taranto, premio Satyricon a Diodato e ai medici

 
Riciclaggio
Taranto, auto di lusso sequestrata dalla stradale

Taranto, auto di lusso sequestrata dalla Polstrada

 

Il Biancorosso

Serie c
Bari calcio, esordio in Coppa Italia senza Di Cesare e De Risio

Bari calcio, esordio in Coppa Italia senza Di Cesare e De Risio

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Bari, scatta la prescrizione per 11 furbetti del cartellino dell'ex Provincia

Bari, scatta la prescrizione per 11 furbetti del cartellino dell'ex Provincia

 
TarantoContagi
Grottaglie, un impiegato della Leonardo è positivo al Covid 19

Grottaglie, un impiegato della Leonardo è positivo al Covid 19

 
BrindisiIn 60 anni
Brindisi, Roma e Milano nella top 100 delle città «più calde» d'Europa

Brindisi, Roma e Milano nella top 100 delle città «più calde» d'Europa

 
PotenzaNel Potentino
A Carbone il nuovo sindaco è «sconosciuto»: eletto con 78 voti un siciliano mai stato in paese

A Carbone il nuovo sindaco è «sconosciuto»: eletto con 78 voti un siciliano mai stato in paese

 
Materal'anniversario
Matera, quel 21 settembre che cambiò la nostra storia

Matera, quel 21 settembre che cambiò la nostra storia

 
FoggiaCovid
S. Giovanni Rotondo, tutto esaurito in Chiesa per la veglia di San Pio

S. Giovanni Rotondo, tutto esaurito in Chiesa per la veglia di San Pio

 
BatLavori pubblici
Bisceglie, manutenzione del Ponte Lama: arrivano 5 milioni

Bisceglie, manutenzione del Ponte Lama: arrivano 5 milioni

 
LecceViaggi della speranza
Gallipoli, migranti pakistani si riparano su isola Sant'Andrea: c'è anche bimbo di 11 anni

Gallipoli, migranti pakistani si riparano su isola Sant'Andrea: c'è anche bimbo di 11 anni

 

i più letti

il monito

Coronavirus, Taranto «Accendere i fuochi di S.Giuseppe è da delinquenti»

L'assessore Cataldino stigmatizza chi vuole c'è chi vuole continuare la tradizione in questo periodo emergenza e minaccia ripercussioni penali per i trasgressori

falò di San giuseppe

TARANTO -  Realizzare falò per la festa di San Giuseppe «in tempi di Covid-19 è da delinquenti. Delinquenti, perché in barba al restare in casa, costoro hanno ammassato tutto il possibile in diverse zone della città. Delinquenti perché così facendo hanno messo in pericolo le loro vite e quelli dei loro cari e conoscenti».

Lo sottolinea l'assessore comunale alla Polizia Locale di Taranto, Gianni Cataldino, precisando che in alcune zone della città c'è chi ha ammassato legna per realizzare i cosiddetti falò di San Giuseppe. Riferendosi a un intervento effettuato in via Pietro Nenni, l’assessore fa presente che «l'azione di sgombero di personale dell’Amiu e delle forze dell’ordine è stata accolta con improperi, lancio di pietre e messa a fuoco dei residui ancora da raccogliere».

Cataldino chiede ai cittadini di «restare in casa. Agli irresponsabili garantiamo denuncia penale o arresto. Si può stare da una sola parte, quella delle regole. Anche il 19 marzo restate in casa. Non è un invito, è un obbligo. Ci saranno - conclude - altri 19 marzo e li festeggeremo tutti insieme, rispettando regole e tradizioni, anche per esorcizzare un momento difficile da cui saremo usciti spero più uniti e più responsabili».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie