Venerdì 20 Maggio 2022 | 06:31

In Puglia e Basilicata

ATLETICA LEGGERA

Campionati italiani assoluti, una vetrina per i pugliesi

Campionati italiani assoluti, una vetrina per i pugliesi

Il gruppo dell'Avis Barletta

Nel 2023 a Molfetta la competizione iridata: tante le aspettative dei club locali

09 Maggio 2022

Roberto Longo

Lo stadio «Cozzoli» di Molfetta, nel 2023, sarà sede dei Campionati italiani assoluti individuali su pista di atletica leggera. Negli ultimi 60 anni, solo Napoli e Catania, nel sud Italia, hanno ospitato la massima rassegna nazionale, per la Puglia l’occasione di mettere in vetrina i migliori talenti. Da nord a sud queste le sensazioni dei direttori sportivi delle società più rappresentative.
Piero Allegretti (ELITE GIOVANI ATLETI BARI): «Sicuramente riconosciamo grande attenzione e rilevanza alla manifestazione e dal punto di vista sportivo per la nostra società, considerando che diversi atleti hanno le potenzialità per ambire alla partecipazione. Per noi sarà motivo di orgoglio ma auspichiamo un maggior coinvolgimento da parte delle società. L’impianto di Molfetta è il migliore della regione ed uno dei più adatti dell’Italia meridionale ma la fruibilità del pubblico è limitata ad un terzo dell’intera superficie della pista, bisognerà fare qualcosa.

Davide Colella (US FOGGIA): «Il giusto riconoscimento per una regione che sta andando alla stessa velocità di quelle del nord della penisola ed il livello tecnico delle nostre società non ha nulla da invidiare alle altre. Credo che il lavoro di questo direttivo sia sotto gli occhi di tutti, gli impianti sono cresciuti ed il merito va ascritto anche alle società. Questa manifestazione qualifica ulteriormente la nostra atletica a livello nazionale e sono sicuro che riusciremo a proporre una organizzazione di alto profilo».
Franco Buzzacchino (PODISTICA TARAS TARANTO): «L’abnegazione di questo comitato ha portato ad una assegnazione storica e sarà una grossa occasione per tutte le società per dimostrare l’appetibilità delle manifestazioni organizzate in Puglia. Lo sarà in particolare per noi tarantini che saremo impegnati direttamente nei prossimi Giochi del Mediterraneo. Avremo molto da apprendere e mi piacerebbe che anche i sindaci o loro delegati riuscissero a toccare con mano le grandi ricadute che un evento di questa portata potrà regalare al territorio».

Eusebio Halit (AVIS BARLETTA): «Il presidente Mei promise il suo impegno perché Molfetta riuscisse ad ospitare i campionati italiani ed è stato di parola. Per il nostro territorio, per le nostre società e per gli atleti vorrà dire tanto e per una volta le società pugliesi non saranno costrette a sostenere costi di trasferta elevati. E poi credo che si rivelerà anche una occasione da non perdere dal punto di vista turistico con la presenza dei migliori atleti italiani e delle medaglie olimpiche».
Vito Vasta (AMATORI ATLETICA CISTERNINO): «Molfetta offrirà la cornice ideale per questi campionati, una occasione unica per le nostre società. Da quando possiamo contare su nuovi impianti come quello di Molfetta il livello dei nostri atleti è cresciuto così come la capacità organizzativa delle nostre società. Per noi sarà un momento di grande impegno considerando l’indotto della manifestazione e non potremo mancare ad un appuntamento così importante».

Porzia Caputi (IO CORRO): «Per me è un motivo di orgoglio ed un momento che aspetto fin da quando ero bambina. Dopo essere stato atleta e mamma, da tecnico non posso che essere felice di vedere a Molfetta tanti campioni e sono convinta che il presidente Leone ed i tecnici della struttura regionale saranno all’altezza dell’evento. Quest’anno abbiamo avuto un grande movimento del settore giovanile e penso che i campionati forniranno linfa vitale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725