Sabato 25 Gennaio 2020 | 16:14

NEWS DALLA SEZIONE

nuoto
Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

 
l'evento
Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

 
L'evento
Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

 
settebello
Pallanuoto, World League a Champions a Bari: è quasi fatta

Pallanuoto, World League e Champions a Bari: è quasi fatta

 
atletica leggera
La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

 
è tarantina
Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

 
a locorotondo
Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

 
record
Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

 
Il personaggioI
Taranto, la scalata del giovane pugile Rossetti nella boxe che conta

Taranto, la scalata del giovane pugile Rossetti nella boxe che conta

 

Il Biancorosso

serie c
Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa storia
Da Molfetta «Nonna Maddalena» è la regina della pugliesità nel New Jersey

Da Molfetta «Nonna Maddalena» è la regina della pugliesità nel New Jersey

 
FoggiaViolenza in famiglia
Foggia, rinchiude per due giorni la moglie in casa: arrestato

Foggia, rinchiude per due giorni la moglie in casa: arrestato

 
BrindisiNel Brindisino
Ceglie Messapica, due cadaveri trovati in una casa: indagano i carabinieri

Ceglie Messapica, due cadaveri trovati in una casa: indagano i carabinieri

 
Lecceall'alba
Peschereccio carico di migranti si incaglia sugli scogli: sbarco a Torre Pali, in Salento

Peschereccio carico di migranti si incaglia sugli scogli: sbarco a Torre Pali, in Salento

 
BatNel Nordbarese
Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

 
Tarantoil caso
Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

 
Potenzala tragedia
Tifoso investito nel Potentino: alle 15 i funerali a Rionero

Tifoso investito nel Potentino: centinaia di persone ai funerali di Tucciariello a Rionero

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 

i più letti

L'intervista

Il ruggito di Leone: a Tokyo atletica di Puglia in vetrina

Parla il presidente regionale Fidal: il numero di tesserati tocca 13mila

Il ruggito di Leone: a Tokyo atletica di Puglia in vetrina

Corre sul doppio binario, Giacomo Leone, 48 anni ancora chiusi in nelfisico asciutto del maratoneta. New York è sempre stata la sua «luna», binario ideale; la Puglia, è Marte, traiettoria del presente. E da tre anni accompagna il mandato di presidente regionale della Federazione atletica leggera (Fidal) di Puglia con lo stesso spirito che gli ha fatto conquistare la Grande Mela: in fondo, rimane l’unico atleta europeo ad aver vinto la maratona a stelle e strisce. Ora corre sull’altra pista: vuole entrare nel libro dei dirigenti regionali più. Ogni anno batte il record dei tesserati e a pochi mesi dal panettone 2019 ha sfondato il muro 2018 e toccato 12mila e 500 federati, con la quasi certezza di raggiugere il pianeta Marte dei 13mila tesserati.

Leone, complimenti. Anche perché l'arruolamento dei giovanissimi fronteggia il calo maschile degli adolescenti attrattati da calcio, volley e basket. Anche il canale scolastico ha perso attrattazione. Strada sempre in salita o no?
«Abbiamo invertito il trend. Stiamo aumentando il numero dei tesserati nelle categorie che vanno dai 10 ai 16 anni. Questo, nonostante la chiusura totale della scuola. Ormai solo pochi docenti illuminati e pieni di passione continuano a spingere i più giovani verso l’atletica. Continuiamo ad investire nella formazione tecnica, negli ultimi due anni abbiamo formato più di 120 allenatori per il settore giovanile. E proprio in questi giorni per la prima volta in Italia è stato realizzato su base regionale un corso di due giorni riservato alla formazione dei docenti di educazione fisica di primo e secondo grado, specializzato sull’atletica leggera, che ha visto la partecipazione di ben 50 docenti provenienti da tutta la nostra regione».

Quanto incide la situazione degli impianti?
«A piccoli passi la Puglia sta riuscendo a rinnovare gli impianti presenti in regione. Molfetta tra qualche mese terminerà i lavori per un impianto destinato alla sola atletica con ben otto corsie. Sarà il più importante impianto di tutto il Mezzogiorno d’Italia. E a breve partiranno i lavori di ristrutturazione dell’impianto “Bellavista” di Bari. E a Grottaglie, città europea dello sport 2020, verrà rifatta la pista di atletica».

Perché la grande atletica non decolla se non nei piccoli centri? Che cosa ha, la grande città, che non funziona?
«Credo che non ci sia un vero motivo. Se in città ci fossero impianti adatti ad attrarre i giovani sono sicuro che anche nelle grandi città avremmo dei campioni. L’atletica dei piccoli comuni di sicuro rimarrà centrale per la federazione in quanto più facilmente accessibile a tutti».

La formazione degli allenatori e dei mental coach: qual è la situazione e quali i risultati?
«La formazione dei tecnici diventa fondamentale per la crescita e la ricerca degli atleti. Riusciamo ad aiutare nel loro cammino moltissimi tecnici giovanii. Sono un teorico della diffusione capillare del sapere tecnico. I mental coach sono più presenti negli sport di squadra, credo che in futuro si possa iniziare una collaborazione con loro per far fare quel salto dimensionale agli atleti di grandi potenzialità».

E sui dirigenti? È soddisfatto del livello pugliese?
«Continuo ad investire sulla formazione prima tecnica e poi dirigenziale. Lo sport si è molto rinnovato e non basta più il dirigente di un tempo. Occorre essere anche manager delle proprie società. In Puglia lo scorso aprile abbiamo avuto il primo corso di formazione per dirigenti sportivi dell’atletica leggera. C’è stata la partecipazione di circa 100 dirigenti, che hanno chiesto di continuare con tali incontri perché entusiasti delle informazioni ricevute».

I nomi pugliesi di punta in vista di Tokyo potranno darci soddisfazioni da medaglia?
«La Puglia vedrà la presenza ad oggi di almeno tre atleti: Antonella Palmisano nei 20 km di marcia, Massimo Stano nei 20 km di marcia e Daniele Corsa nella staffetta 4x400m. Spero che il grande Daniele Greco, già campione europeo indoor nel salto triplo, riesca a risolvere i problemi fisici degli ultimi anni, per essere in grado di staccare il biglietto per le Olimpiadi».

Anche nell'atletica c'è il fenomeno della colonizzazione da parte dei club blasonati che «comprano» i campioni di casa nostra? E come se ne esce?
«L’atletica non è come il calcio o il nuoto. I club consentono di tutelare i talenti per garantirne una crescita graduale. La verità è che al momento della loro maturità fisica ed atletica, i tanti talenti sperano di essere reclutati dai gruppi sportivi militari, unica possibilità in Italia per poter fare l’atletica in maniera professionale».

Le società battono cassa. Il mercato della pubblicità investe poco nell'atletica meno che mai a Sud: come invertire la rotta?
«È veramente difficile invertire la rotta. Purtroppo le aziende non riescono a capire quanto potrebbero aumentare la loro visibilità investendo nell’atletica. Uno sport ricco di valori e quindi i marchi aziendali possono trovare beneficio dal supportare tali valori e farli diventare identitarie per la loro azienda».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie