Martedì 27 Settembre 2022 | 23:07

In Puglia e Basilicata

ELEZIONI POLITICHE 2022

Centrodestra

43,79%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

26,13%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,79%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,43%

Movimento 5 Stelle

Centrodestra

44,02%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

25,99%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,74%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,55%

Movimento 5 Stelle

 

IL COMMENTO

Primavera ucraina nei cuori dei foggiani

Primavera ucraina nei cuori dei foggiani

Il console generale ucraino alla Provincia di Foggia (foto Maizzi)

Siamo tutti con l'olimpionico Samele che andò ad Est a prendersi la fidanzata, con le forze dell’ordine e col console Kovalenko: la dimostrazione del vento di cambiamento

28 Agosto 2022

Rossella Palmieri

Alla primavera dell’odio seguì l’estate della solidarietà; all’assenza di Dio – ché le immagini dei bambini in chemio in ospedale raggiunti dalle bombe hanno fatto il giro del mondo – subentrò la mano del più potente degli arcangeli, Michele. È una storia che abbraccia e riscalda quella che si è snodata in questi giorni alla presenza delle massime autorità cittadine e del console ucraino Maksym Kovalenko che ha espresso profonda gratitudine a nome del suo popolo per l’accoglienza che la città di Foggia ha voluto riservare ai profughi, loro malgrado costretti ad abbandonare la propria terra. Ed è una solidarietà che si tocca con mano e con i numeri: sono oltre duemila gli ucraini presenti sul nostro territorio e già, a vario titolo, inseriti nei tessuti connettivi, dalle scuole alle aziende, dalle parrocchie alle associazioni ai singoli nuclei familiari. Foggia, un cuore grande malgrado le sue complessità; un cuore che pulsa di generosità e amore in molti modi.

Da queste colonne, mesi fa, ricordammo lo slancio dell’atleta foggiano Luigi Samele che con un lungo viaggio portò in salvo la sua fidanzata ucraina Olga: una sciabolata in piena regola a chi fa della guerra il proprio dio e a chi all’amore non ci crede. Siamo tutti con lui, con le forze dell’ordine e con il console Kovalenko che ci hanno dimostrato nei fatti come possano attecchire nuove logiche e venti di cambiamento; che è vero – come sentenzia Eschilo – che la verità è la prima vittima della guerra, ma qui non c’è realtà più grande di queste azioni che nella loro concretezza sconfiggono indifferenza e manipolazione, assodato che un atto di violenza va condannato senza se e senza ma. Come insegnano le grandi tragedie greche, dalle Supplici all’Agamennone, il sacro valore dell’ospitalità è l’unico contrappunto della guerra; perché in guerra, che della tragedia è la quintessenza, «nessuno è felice, mai».

Non cediamo a quest’amara sentenza, ma della tragedia antica (così come moderna) del conflitto recuperiamo l’atmosfera solidale che fa del processo di accoglienza una pratica quasi eroica. L’eroismo dei piccoli gesti, il possibile nelle vesti dell’amore declinato nelle sue molteplici sfaccettature. Al resto penserà San Michele Arcangelo, che per una suggestiva circostanza è il patrono di Kiev, della Polizia e figura sullo stemma della Provincia di Foggia. Tre spade anche qui; dove spada significa soprattutto scudo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725