Sabato 23 Marzo 2019 | 21:42

NEWS DALLA SEZIONE

Verso il voto
Basilicata, in allestimento i seggi elettorali per 573mila elettori

Basilicata, in allestimento i seggi elettorali per 573mila elettori

 
Energia e polemiche
Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

 
La foto
Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

 
Il caso
Elezioni in Basilicata, spuntano 5 impresentabili per l'Antimafia

Elezioni in Basilicata, spuntano 5 «impresentabili» per l'Antimafia

 
Fondi Europa-Regioni
Basilicata, in arrivo 5 mln per un nuovo Hospice a Potenza

Basilicata, in arrivo 5 mln per un nuovo Hospice a Potenza

 
Regionali 2019
Basilicata, mondo agricolo sul piede di guerra

Basilicata, mondo agricolo sul piede di guerra

 
Le previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 
Verso le elezioni
Berlusconi operato d'urgenza per ernia inguinale: annullato tour in Basilicata

Berlusconi operato d'urgenza per ernia inguinale: annullato tour in Basilicata

 
I fatti tra il 2017 e il 2018
Potenza, ex dirigente sanitario molestava dipendente: rinviato a giudizio

Potenza, ex dirigente sanitario molestava dipendente: rinviato a giudizio

 
Sanità in Basilicata
Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

 
Il rapporto banche.imprese
Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Bari, le scelte di mister Cornacchini"Palmese difesa forte e ben organizzata"

Bari, le scelte di mister Cornacchini
"Palmese difesa forte e ben organizzata"

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Taranto, il Comune avvia la bonifica dell'area attorno al fiume Galeso

Taranto, il Comune avvia la bonifica dell'area attorno al fiume Galeso

 
PotenzaVerso il voto
Basilicata, in allestimento i seggi elettorali per 573mila elettori

Basilicata, in allestimento i seggi elettorali per 573mila elettori

 
BariPer i 4mila aventi diritto
Bari, il Comune aiuta le famiglie in difficoltà con il «bonus bollette»

Bari, il Comune aiuta le famiglie in difficoltà con il «bonus bollette»

 
FoggiaMaltrattamenti in famiglia
Foggia, picchiava la moglie e le chiedeva soldi per divertirsi al bar: arrestato 34enne

Foggia, picchiava la moglie e le chiedeva soldi per divertirsi al bar: arrestato 34enne

 
LecceNel Basso salento
Incidente tra Casarano e Ugento: giovane motociclista perde la vita

Incidente tra Casarano e Ugento:
giovane motociclista perde la vita

 
GdM.TVTraffico in tilt
Paura a Matera per una valigia abbandonata per strada: intervenuti artificieri

Paura a Matera per una valigia abbandonata per strada: intervenuti artificieri

 
BrindisiGuidava l'auto del padre
I cc lo fermano, rifiuta test antidroga: trovato con hashish

I cc lo fermano, rifiuta test antidroga: trovato con hashish

 
BatParla un imprenditore
Andria, cartelloni pubblicitari non a norma: la denuncia

Andria, cartelloni pubblicitari non a norma: la denuncia

 

lotta al gioco d'azzardo

Slot machine sotto sequestro
nella terra degli scommettitori

slot

di PINO PERCIANTE

VILLA D'AGRI - L’allarme lanciato nei giorni scorsi dalla Gazzetta sull’aumento esponenziale del gioco d’azzardo in Val d’Agri si è trasformato in un blitz della Guardia di Finanza che ha sequestrato una decina di slot machine a Villa d’Agri e dintorni. In particolare, nel mirino è finita una sala giochi della popolosa frazione di Marsicovetere dove sono state scoperte quattro macchinette «taroccate», mentre in precedenza i finanzieri ne avevano scoperto due in una ricevitoria di Moliterno e tre in un bar di Corleto Perticara. Sono fioccate multe per un totale di circa 70 mila euro. I militari della tenenza di Viggiano (che hanno fatto scattare il blitz assieme agli ispettori dei monopoli di Stato) hanno rilevato anomalie nella trasmissione dei dati al monopolio. Sembra (anche se è ancora tutto da verificare)  che un software delle macchinette fosse modificato in modo che le giocate delle slot -  comunicate al fisco -  risultassero di molto inferiori a quelle effettivamente realizzate.

Non è chiaro se a modificare le macchinette siano stati i gestori o anche i titolari dei locali dove sono stati trovati gli apparecchi. Fatto sta che i finanzieri hanno multato sia gli uni che gli altri. Le prime slot erano state individuate a Corleto ma ben presto gli investigatori delle fiamme gialle hanno trovato le macchinette modificate anche a Moliterno e a Villa d’Agri. Proprio a Villa d’Agri, di recente, il Tar ha sospeso un provvedimento del Comune che si era opposto all’apertura di una sala giochi perché troppo vicina al centro sociale. Si resta in attesa del pronunciamento della Corte Costituzionale che dovrebbe mettere la parola fine alla vicenda. Intanto, altre due nuove sale giochi hanno chiesto al Comune l’autorizzazione ad aprire. In Val d’Agri sembra esserci, una più alta incidenza tra popolazione residente e scommettitori. Secondo un’inchiesta frutto del lavoro di squadra dei quotidiani locali del Gruppo Gedi, del Visual Lab e di Dataninja, il Comune di Marsicovetere vanta un primato non tra i più ambiti: qui mediamente sarebbero stati divorati dalle slot machine qualcosa come 2. 200 euro pro capite in un anno per complessivi 21 milioni di euro (gli apparecchi sono in tutto 89).

Numeri che devono far riflettere e convincere le istituzioni, sia a livello locale sia nazionale, ad agire con provvedimenti che da un lato riducano «l’appeal» delle sale giochi e dall’altro educhino i cittadini quanto meno all’utilizzo più consapevole di macchinette e lotterie varie. È un settore che tira quello del gioco d’azzardo, tanta da raggiungere nel 2016 i 96 miliardi di euro di raccolta, vale a dire l’insieme delle puntate effettuate (+ 8 per cento rispetto all’anno precedente). La spesa, vale a dire la raccolta meno le vincite al gioco, si aggira sui 19 miliardi di euro, in crescita di 1,5 miliardi rispetto al 2015, con imposte per 9 miliardi di euro (5,8 da slot machine e 3,5 da giochi numerici e lotterie) prelevate direttamente dall’erario sulle attività di gioco (fonte: ministero dell’Economia).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400