Martedì 26 Gennaio 2021 | 23:07

NEWS DALLA SEZIONE

emergenza Covid
Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

 
L'appello
Basilicata, riapertura scuole: «Sui trasporti serve massima attenzione»

Basilicata, riapertura scuole: «Sui trasporti serve massima attenzione»

 
Il bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 60 nuovi positivi e 4 decessi

Coronavirus in Basilicata, 60 nuovi positivi e 4 decessi

 
Il caso
Petrolio in Basilicata, timori per la fiammata: la seconda in 10 giorni

Petrolio in Basilicata, timori per la fiammata: la seconda in 10 giorni

 
In via Vaccaro
Potenza, frana una collinetta per colpa del maltempo: traffico in tilt

Potenza, frana una collinetta per colpa del maltempo: traffico in tilt

 
Il personaggio
Una potentina prima segretaria all’Ambasciata di Pechino

Una potentina prima segretaria all’Ambasciata di Pechino

 
La novità
Basilicata, il boom dei «Nutella Biscuits: Ferrero investe su Balvano

Basilicata, il boom dei «Nutella Biscuits: Ferrero investe su Balvano

 
maltempo
Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

 
L'emergenza
Potenza, ripresa scuola: «Rielaborare trasporto pubblico»

Potenza, ripresa scuola: «Rielaborare trasporto pubblico»

 
Nel lagonegrese
In 9 col reddito di cittadinanza senza averne diritto: denunce nel Potentino, giocavano anche d'azzardo

In 9 col reddito di cittadinanza senza averne diritto: denunce nel Potentino, giocavano anche d'azzardo

 

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'inchiesta
Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

 
Foggiatragedia
Orta Nova, donna morta in casa: si pensa ad un omicidio

Orta Nova, donna di 48 anni accoltellata in casa alla gola: sospetti su un 46enne.
A dare l'allarme alcuni vicini Ft

 
Potenzaemergenza Covid
Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a San Michele Salentino: un morto e 4 feriti. Uno è in gravi condizioni

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

i più letti

lotta al gioco d'azzardo

Slot machine sotto sequestro
nella terra degli scommettitori

slot

di PINO PERCIANTE

VILLA D'AGRI - L’allarme lanciato nei giorni scorsi dalla Gazzetta sull’aumento esponenziale del gioco d’azzardo in Val d’Agri si è trasformato in un blitz della Guardia di Finanza che ha sequestrato una decina di slot machine a Villa d’Agri e dintorni. In particolare, nel mirino è finita una sala giochi della popolosa frazione di Marsicovetere dove sono state scoperte quattro macchinette «taroccate», mentre in precedenza i finanzieri ne avevano scoperto due in una ricevitoria di Moliterno e tre in un bar di Corleto Perticara. Sono fioccate multe per un totale di circa 70 mila euro. I militari della tenenza di Viggiano (che hanno fatto scattare il blitz assieme agli ispettori dei monopoli di Stato) hanno rilevato anomalie nella trasmissione dei dati al monopolio. Sembra (anche se è ancora tutto da verificare)  che un software delle macchinette fosse modificato in modo che le giocate delle slot -  comunicate al fisco -  risultassero di molto inferiori a quelle effettivamente realizzate.

Non è chiaro se a modificare le macchinette siano stati i gestori o anche i titolari dei locali dove sono stati trovati gli apparecchi. Fatto sta che i finanzieri hanno multato sia gli uni che gli altri. Le prime slot erano state individuate a Corleto ma ben presto gli investigatori delle fiamme gialle hanno trovato le macchinette modificate anche a Moliterno e a Villa d’Agri. Proprio a Villa d’Agri, di recente, il Tar ha sospeso un provvedimento del Comune che si era opposto all’apertura di una sala giochi perché troppo vicina al centro sociale. Si resta in attesa del pronunciamento della Corte Costituzionale che dovrebbe mettere la parola fine alla vicenda. Intanto, altre due nuove sale giochi hanno chiesto al Comune l’autorizzazione ad aprire. In Val d’Agri sembra esserci, una più alta incidenza tra popolazione residente e scommettitori. Secondo un’inchiesta frutto del lavoro di squadra dei quotidiani locali del Gruppo Gedi, del Visual Lab e di Dataninja, il Comune di Marsicovetere vanta un primato non tra i più ambiti: qui mediamente sarebbero stati divorati dalle slot machine qualcosa come 2. 200 euro pro capite in un anno per complessivi 21 milioni di euro (gli apparecchi sono in tutto 89).

Numeri che devono far riflettere e convincere le istituzioni, sia a livello locale sia nazionale, ad agire con provvedimenti che da un lato riducano «l’appeal» delle sale giochi e dall’altro educhino i cittadini quanto meno all’utilizzo più consapevole di macchinette e lotterie varie. È un settore che tira quello del gioco d’azzardo, tanta da raggiungere nel 2016 i 96 miliardi di euro di raccolta, vale a dire l’insieme delle puntate effettuate (+ 8 per cento rispetto all’anno precedente). La spesa, vale a dire la raccolta meno le vincite al gioco, si aggira sui 19 miliardi di euro, in crescita di 1,5 miliardi rispetto al 2015, con imposte per 9 miliardi di euro (5,8 da slot machine e 3,5 da giochi numerici e lotterie) prelevate direttamente dall’erario sulle attività di gioco (fonte: ministero dell’Economia).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie