Martedì 02 Marzo 2021 | 03:40

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

Biancorossi

Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il gruppo»

foto Luca Turi

Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il gruppo»

L'allenatore cancella il post di Bisceglie: «Ma ora uniti per la grande rimonta»

Ne ha viste troppe nella sua lunga carriera, Gaetano Auteri. Ecco perché il tecnico siciliano non perde fermezza e serenità nemmeno di fronte al primo, vero, cenno di insoddisfazione della città del pallone. Nella notte tra mercoledì e giovedì è apparso un eloquente striscione che invitava il coach di Floridia ad andar via da Bari: un’iniziativa firmata dal gruppo Re David, uno dei club più rappresentativi e attivi del tifo organizzato biancorosso. I risultati da un lato, il distacco dalla Ternana capolista dall’altro avevano già generato un clima di complessivo malumore: le dichiarazioni rilasciate domenica scorsa dall’allenatore dei Galletti che sottolineava il positivo della sofferta vittoria a Bisceglie hanno acuito il malcontento.

Con un paio di giorni d’anticipo rispetto ai tempi canonici delle conferenze stampa settimanali, quindi, il mister del Bari ha esternato il suo pensiero. Con trasporto, dovizia di particolari, trasparenza, provando a fungere da scudo per i suoi ragazzi. «Spesso c’è insoddisfazione a Bari e posso capirlo», argomenta. «Siamo in una piazza sportiva di grande tradizione e prestigio e militiamo in una categoria “stretta” sotto tutti i punti di vista. Peraltro, stiamo inseguendo una squadra che ha la media punti più alta di tutti i campionati europei. Dobbiamo, però, evitare di coltivare negatività: le gare presentano mille difficoltà e preferisco approfondire le analisi all’interno perché sono responsabile di un gruppo di estremo spessore umano, completamente dedito all’obiettivo. Fra poco avremo una partita in meno della Ternana: dobbiamo convivere con un distacco che dovremo provare a ridurre, ma non potrà essere colmato nell’immediato. Ebbene, non permetteremo a nessuno di sottrarci energie fisiche e mentali. Non ho obiettivi personali, sono a posto con la coscienza, parlo per il bene comune. Se avverto la fiducia della società? Io dico di sì. Ma se non fosse così, non mi cambierebbe nulla, andrei avanti lo stesso. Non sono un profeta, ma nemmeno un fesso (usa un termine ben più colorito, ndc)».

Con vigore, poi, spiega perché la storia della stagione possa ancora cambiare. «Siamo partiti con un po’ di ritardo, siamo stati costruiti strada facendo, abbiamo pure incontrato qualche problema legato al covid. Sul piano delle prestazioni cresceremo, saremo più continui, i margini di miglioramento sono evidenti. Se fossimo costretti ai playoff? Non voglio proprio pensarci ora». Inevitabile un cenno al mercato: ieri sono state ufficializzate le cessioni di Simone Simeri (prestito con diritto di riscatto) e Tommaso D’Orazio (prestito secco) all’Ascoli, così come sono annunciati gli arrivi di Daniele Sarzi Puttini (in prestito dal club marchigiano) e Gabriele Rolando (prestito dalla Reggina con obbligo di riscatto in caso di promozione). «Ho sempre ribadito - afferma Auteri - che questo gruppo va bene così. Nel caso di D’Orazio abbiamo cercato un elemento con doti diverse sulle percussioni esterne: Rolando in tal senso può completarci. Di Simeri ho piena stima, ma era reduce da diversi intoppi fisici e a volte non si riesce ad arrivare ad ottenere la piena forma da parte di un giocatore. Maita è guarito dal coronavirus e ha l’idoneità per riprendere gli allenamenti: a centrocampo siamo al completo. Montalto (resta in piedi il dialogo con la Reggina per un eventuale scambio con Nicola Bellomo, ndc) è importante, se poi qualcuno dovesse optare per altre soluzioni, la società si farà trovare pronta. Perché tutti vogliamo fortemente raggiungere il traguardo prefisso».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Nel derby di Puglia, Il Bari in 10 batte il Foggia 1-0: segna il bomber Cianci

Nel derby di Puglia, il Bari in 10 batte il Foggia 1-0:...

 
Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato ferma...

 
Bari-Foggia, il gran derby di sabato è anche questione di gol

Bari-Foggia, il gran derby di sabato è anche questione ...

 
Il metodo Carrera: elasticità e furore per far decollare il Bari

Il metodo Carrera: elasticità e furore per far decollar...

 
Catania-Bari, pareggio da brivido: Frattali salva il match parando un rigore al 93'

Catania-Bari, pareggio da brivido: Frattali salva il ma...

 
Catania-Bari di domani vale più di un secondo posto

Catania-Bari, il doppio ex Spinesi: vale più di un seco...

 
Bari calcio, scoppia la Cianci-mania dopo il gol d'esordio del bomber: il video del tripudio diventa virale

Bari calcio, scoppia la Cianci-mania dopo il gol d'esor...

 
Bari-Monopoli 1-0: al San Nicola esordio vittorioso per mister Carrera

Bari-Monopoli 1-0: al San Nicola esordio vittorioso per...