Lunedì 30 Marzo 2020 | 06:43

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

Il video-Commento

Bari, a Catanzaro per crederci ancora

Vivarini: "Ci manca la vittoria in trasferta"

Bari, ennesimo pari a Catanzaro nel posticipo serie C. Vivarini: «Mi dispiace, volevamo vincere»

Biancorossi avanti con Antenucci dopo 30''. Pareggia Kanoutè (7' st). Campionato sospeso almeno fino al 3 aprile

Esame di maturità fallito per il Bari che al Ceravolo di Catanzaro - vetrina del monday match per il posticipo della 30ma di C - ottiene il 12mo pareggio stagionale, sesto consecutivo fuori casa. Il 25mo risultato utile di fila non serve al Bari per allungare sulle inseguitrici Monopoli e Ternana e, soprattutto, per accorciare sensibilmente le distanze dalla Reggina capolista: 9 punti a 8 turni dal termine sono troppi per ambire ad una ormai improbabile rimonta.
Serata dal contesto surreale per l'assenza dei tifosi sugli spalti a causa del provvedimento di "porte chiuse" a causa dell'emergenza sanitaria nazionale legata alla diffusione del Coronavirus.

Avvio scintillante del Bari. Alla prima azione di rimessa - su assist aereo di Simeri - Antenucci sblocca dopo 30 secondi con la difesa giallorossa bucata dal bomber del campionato (20 gol) con un piatto di sinistro che si infila nel secondo palo.
Pressing a tutto campo. Atteggiamento aggressivo. Verticali veloci. Attacchi negli spazi delle bandierine. Questo il Bari del primo tempo. Nel secondo, Auteri cambia volto ad un Catanzaro con tutt'altra intensità. Calabresi al pari dopo 7' con Kanouté, che di testa batte Frattali sul primo palo dopo una percussione sull'asse Bianchimano-Contessa. Vivarini ci mette invece 26 minuti per cambiare Schiavone con D'Ursi. A questo punto Antenucci fa il "falso 9" partendo da dietro nella linea offensiva a tre. Ma i passaggi sono affrettati. I filtranti di Laribi e Simeri non servono a niente. Poca la volontà di cercare le conclusioni individuali.


Questa di Catanzaro, per l'Italia e per il Bari è stata l'ultima partita di marzo in serie C e l'ultimo evento sportivo nazionale per effetto della decisione del Coni e del Governo di sospendere almeno fino al 3 aprile tutti gli eventi di sport professionistici e non. Con ovvie conseguenze su normale svolgimento e regolarità dei campionati. Ma in questi casi, come ha giustamente annunciato il premier Conte dopo le 21.30, l'emergenza sanitaria e la salute pubblica dei cittadini hanno la precedenza.

49' FINALE: Catanzaro-Bari 1-1.

47' Ammonito Scavone.

43' Ancora due sostituzioni nel Bari: Costantino rileva Simeri, Scavone al posto di Bianco. Assegnati 3' di recupero.

39' Doppio cambio Bari: Di Cesare per Ciofani e Hamlili per Laribi.

37' Ammonito Giannone: fallaccio in gamba tesa su Costa.

35' Ammonito Statella.

26' Cambio Bari. D'Ursi per Schiavone.

22' Ultimi due cambi nel Catanzaro: Urso per Kanouté e Giannone per Uliano.

10' Simeri fallisce il 2-1 tirando sull'esterno davanti al portiere.

7' GOL CATANZARO - Sull'asse Bianchimano-Contessa, Kanoutè batte Frattali di testa sul primo palo.

3' Ammonito Carlini.

2' Catanzaro vicino al pareggio. Frattali salva su Bianchimano.

1' Iniziato il secondo tempo. Nel Catanzaro entrano Bianchimano, l'ex Bari Statella e Carlini per Di Piazza, Tulli e Contessa.

45' Fine primo tempo. Bari avanti per effetto del gol di Antenucci dopo pochi secondi.

41' Tiro di Martinelli dalla distanza. Para Frattali.

37' Ammoniti Laribi e Atanasov per reciproche scorrettezze.

27' Ammonito Riggio per fallo su Simeri.

23' Dopo azione corale, Maita sfiora il bis calciando fuori davanti al portiere.

12' Laribi, soluzione dal limite dell'area con sfera sopra la traversa. 

3' Bari vicinissimo al raddoppio con Bianco: soluzione aerea da corner di Laribi e palla di poco alta.

1' GOL BARI - Antenucci sblocca dopo 30 secondi con la difesa giallorossa bucata dal bomber del campionato (20 gol) con un piatto di sinistro che si infila nel secondo palo.

1' Partita iniziata. In divisa bianca a bordi rossi, il Bari attacca da sinistra verso destra osservando la gara dalla tribuna centrale. 

Solito 4-3-1-2 per il Bari che tra pochi minuti scenderà in campo al Ceravolo di Catanzaro per il posticipo della trentesima giornata di C. Frattali in porta. Dietro Ciofani, Sabbione, Perrotta e Costa.
In mediana, Bianco, Maita e Schiavone. Laribi dietro il capitano Antenucci e Simeri.

Nel Catanzaro, gioca Tulli dall'inizio. Out Corapi per un problema ai flessori.

Sarà l'ultima partita di marzo in serie C per effetto della fresca decisione del Coni di sospendere fino al 3 aprile tutti gli eventi sportivi professionistici e non.

Match del “Monday night” per il Bari che questa sera – 20.45 (arbitra Gariglio di Pinerolo) – è di scena al Ceravolo di Catanzaro per il posticipo della 30ma giornata di serie C. Sfida anomala perché si disputerà a porte chiuse per via dell’emergenza sanitaria nazionale legata al Coronavirus.
I biancorossi scendono in campo conoscendo i risultati delle avversarie. A cominciare alla capolista Reggina, vittoriosa ieri sul Picerno e ora a più dieci sui galletti. Per proseguire con le inseguitrici Monopoli e Ternana, entrambe sconfitte. In Calabria, il Bari ha quindi la chance di blindare almeno il secondo posto ritrovando i tre punti in trasferta, che mancano da dicembre 2019, e interrompendo la striscia di cinque pareggi consecutivi fuori casa.

Di fronte il Catanzaro di Auteri (convoca Tulli, ma perde l’sterno Casoli per squalifica) reduce da tre sconfitte consecutive e con un solo punto nelle ultime quattro gare. Su sponda pugliese, Vivarini convoca 23 giocatori compresi gli acciaccati Scavone (viene da una settimana con l’influenza) e Laribi (soffre per un pestone rimediato con la Cavese). Difficile l’impiego del primo. Nel secondo caso, pronto Terrani.
Serata particolare per due ex giallorossi. D'Ursi torna nel capoluogo calabrese dopo l’esaltante campionato disputato a Catanzaro l’anno scorso (14 gol e 4 assist valsi il premio come miglior calciatore del girone C dello scorso torneo). Maita torna in Calabria dopo quattro stagioni e mezzo di militanza e la fascia di capitano al braccio.
Contro il Catanzaro, il Bari avrà anche l’occasione per elevare in positivo il bilancio stagionale contro le calabresi, per ora fermo a 2 vittorie e 3 pareggi. Oltre che portare a 25 i risultati utili consecutivi. Gara trasmessa in chiaro dalle 20.40 su Rai Sport e Eleven.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Bari, il portiere Frattali spopola sui social: sollevamento pesi con la figlioletta

Bari, il portiere Frattali spopola sui social: sollevam...

 
Angelozzi e la grande paura: «Senza calcio manca l'aria»

Angelozzi e la grande paura: «Senza calcio manca l'aria...

 
Coronavirus, il Bari aderisce a campagna pro anziani: insieme alla spesa si consegnano lettere e disegni

Coronavirus, il Bari aderisce a campagna pro anziani: i...

 
Grassani e i campionati in fumo: «Sarebbe la morte del calcio»

Grassani e i campionati in fumo: «Sarebbe la morte del ...

 
«Andrà tutto bene», piccolo tifoso sui canali social del Bari

«Andrà tutto bene», piccolo tifoso sui canali social de...

 
Il Bari va avanti con il 'fai-da-te' aspettando la fumata bianca

Il Bari va avanti con il 'fai-da-te' aspettando la fuma...

 
Bari, allenamento casalingo con una bike in arrivo per ogni calciatore

Bari, allenamento casalingo con una bike in arrivo per ...

 
Bari, bomber Simeri: «Giorni duri ma occorre restare a casa»

Bari, bomber Simeri: «Giorni duri ma occorre restare a ...